chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

articoli mini-profilo di Censorship

28 ottobre 2016

Il Marocco sblocca Whatsapp, Skype e applicazioni simili in vista della conferenza dell'ONU sul clima

GV Advocacy

"Per evitare di dar l’impressione di essere uno Stato di polizia durante la #COP22, il Marocco sblocca temporaneamente i servizi VoIP," ha twittato un utente.

13 ottobre 2016

In Tanzania sta diventando sempre più rischioso fare commenti politici sui social

GV Advocacy

Da quando il Presidente John Magufuli ha vinto le elezioni presidenziali, sono già 14 le persone arrestate o accusate di averlo insultato sui social media.

5 ottobre 2016

Giordania: bavaglio sui media imposto dal governo dopo l'assassinio di uno scrittore

GV Advocacy

Le autorità giordane hanno censurato tutte le notizia sull'assassinio di Nahed Hattar, scrittore e voce critica verso l'ISIS, ucciso il 25 settembre nella capitale Amman.

25 settembre 2016

La Russia ha bloccato (di nuovo) i principali siti porno online

GV AdvocacyRuNet Echo

I colossi pornografici PornHub e YouPorn sono stati bloccati in Russia. I provider di internet devono attenersi alla lista nera dello stato entro 24 ore.

22 settembre 2016

Cina: la polizia reprime con violenza le proteste a Wukan in favore del capo villaggio detenuto

Lin Zuluan sarebbe stato costretto a confessare l'appropriazione indebita perchè stava organizzando una protesta contro la confisca governativa delle terre senza preventivo consenso del villaggio.

14 settembre 2016

Irritati dalla censura sulle app, i sauditi si chiedono: ‘che senso ha avere internet?’

GV Advocacy

L'Arabia Saudita, che ha già bloccato i servizi di WhatsApp, Viber e Skype, ha scatenato la rabbia degli utenti bloccando anche l'app di telefonia LINE.

11 settembre 2016

Gli accademici turchi chiedono solidarietà mentre continua la caccia alle streghe dopo il colpo di stato

"Credo sia in atto un meccanismo delatorio. Ognuno sta cercando di approfittare della situazione attuale per rafforzare il proprio potere."

3 settembre 2016

Il divieto del burkini è solo il problema superficiale

The Bridge

Focalizzandoci su una legge che dice alle donne cosa possono e non possono indossare, stiamo perdendo di vista il punto chiave del dibattito.

28 luglio 2016

La Turchia aggiunge Wikileaks alla lunga lista dei siti bloccati nel paese

GV Advocacy

il blocco dell'informazione è naturale per il governo turco. Ma i netizen locali obiettano sull'importanza di questa fuga di notizie diffuse recentemente da Wikileaks.

16 giugno 2016

Cina: rapida ascesa (e recente censura) della celebrità di internet Papi Jiang

Pochi giorni dopo l'eliminazione e censura dei suoi video per linguaggio volgare, ha venduto spazi pubblicitari nei suoi video settimanali per 3,5 milioni di dollari.

1 giugno 2016

Russia: i “gruppi di morte” sui social media incitano gli adolescenti a togliersi la vita

RuNet Echo

In Russia sono state bloccate decine di comunità sul social VKontakte dopo che un'indagine ha mostrato pressioni sugli adolescenti per incitarli a togliersi la vita.

31 maggio 2016

Le autorità russe stanno pianificando una rete internet controllata dal governo

RuNet Echo

Nonostante la legge sia ancora in fase di discussione, l'infrastruttura di RuNet potrebbe cadere sotto il controllo delle autorità russe.