chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

· luglio, 2018

articoli mini-profilo di Cyber-attivismo da luglio, 2018

Cosa bisogna fare per #salvareinternet in Europa? Punti di vista dalla Romania

Le proposte sul copyright portate avanti dagli organi direttivi europei devono tener conto della natura delle tecnologie digitali di rete e dei loro usi potenziali.

In India, le autorità nazionali stanno decidendo la sorte dei dati sensibili a porte chiuse

La Corte Suprema dell'India ha stabilito che la privacy è un diritto fondamentale - in che modo questo si rifletterà sul sistema di identificazione nazionale?

Port Harcourt: la città nigeriana ‘avvolta in una coltre di fuliggine’

La fuliggine causa tumori e malattie polmonari. L' esposizione alla fuliggine nel lungo tempo aumenta il rischio di sviluppare coronopatie.

Wikipedia Bulgaria annuncia le foto nazionali per il concorso fotografico ‘Wiki Loves Earth’

Wikipedia Bulgaria ha annunciato le migliori 10 fotografie che rappresenteranno la Bulgaria al concorso fotografico internazionale "Wiki Loves Earth" (Wiki ama la terra).

Un concorso di fotografia cattura la splendida flora e fauna del Lago Ocrida tra Albania e Macedonia

Le immagini catturano cigni maestosi, diverse specie di pesci di acqua dolce, crostacei e persino pezzi di mobiliario nel lago di Ocrida.

No alla tassa sui social che colpisce donne, giovani e poveri in Uganda

Gli ugandesi dicono No alla tassa sui social media (#NoToSocialMediaTax) perché anticostituzionale, aumenta la povertà, prende di mira i giovani e aggrava il divario digitale.

#NoToSocialMediaTax: unisciti a Global Voices il 9 luglio nella Tweetathon contro la tassa sui social in Uganda

La libertà è gratuita, non si tassa. Global Voices sostiene la campagna #NotoSocialMediaTax in Uganda.

Pakistan: ricerche rivelano campagne di spionaggio digitale ai danni degli attivisti per i dritti umani

Un rapporto di Amnesty International rivela l'esistenza di una rete di profili falsi sui social, usati per infiltrarsi tra le comunità di attivisti in Pakistan.