chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

· febbraio, 2019

articoli mini-profilo di Libertà d'espressione da febbraio, 2019

Messico: ricerche dimostrano le minacce, le uccisioni e la sorveglianza digitale subite dai giornalisti sotto Peña Nieto

Se hanno ucciso Javier Valdez, il giornalista più famoso, acclamato e protetto, cosa possiamo aspettarci noi? È come se fossimo sempre sotto tiro.

L'UE userà l'intelligenza artificiale contro il terrorismo online, eliminando però prove di crimini di guerra

Gli strumenti di intelligenza artificiale possono valutare se un video è violento o grafico. Ma possono determinare lo scopo del video?

Censurato su WeChat: un anno di contenuti rimossi sulla piattaforma social più potente della Cina

Il nostro team ha tracciato i post censurati da più di 4000 account pubblici che riportavano notizie di cronaca su WeChat. Ecco cosa abbiamo trovato.

Athan: un gruppo di giovani promuove la libertà di espressione in Myanmar

"Le cause contro i giornalisti vanno ritirate, e chi si trova in stato detentivo va rilasciato. La diffamazione va decriminalizzata in conformità agli standard internazionali."

Venezuela: segnalati vari siti web bloccati, media censurati e le tensioni legate alla lotta per il potere si intensificano

Con l'intensificarsi della crisi politica venezuelana si osservano blocchi a intermittenza di Internet e censure in radio.

Attacco della polizia contro la comunità nera riaccende il dibattito sul razzismo in Portogallo

Un attacco da parte della polizia contro i residenti di Jamaica, un quartiere popolare di Lisbona, riaccende il dibattito sul razzismo e sulla discriminazione.

Bangladesh: la corrispondenza tra Arundhati Roy e Shahidul Alam racconta storie di resilienza e speranza

"...le cose cambieranno, e le persone senza nome e identità si rialzeranno. Si innalzeranno contro l'intera macchina dello stato".

Forti pressioni sulla Thailandia per liberare Hakeem al-Araibi, rifugiato bahreinita di Melbourne

"Due sub australiani hanno vinto un premio per aver salvato 12 ragazzi thailandesi da una grotta sotterranea. Ad Hakeem invece serve solo un biglietto aereo."