chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

· giugno, 2019

articoli mini-profilo di Libertà d'espressione da giugno, 2019

La Macedonia del Nord rimedia alle ingiustizie contro le ONG e chiude le scappatoie legali abusate dall'ex governo

"Le ONG sono state penalizzate e multate ingiustamente per errori che non hanno commesso" ha dichiarato il vice Primo Ministro Radmilla Šekerinska.

Netizen Report: i sudanesi che manifestano per la democrazia affrontano la violenza militare e i blocchi di internet

Dal Kazakistan a Khartoum e Hong Kong, le proteste questa settimana hanno innescato diversi blocchi della rete internet.

‘Dimettiti, Carrie Lam!’ Quando due milioni di hongkongesi scendono ancora in piazza contro il decreto di estradizione

Gli honkongesi affrontarono Carrie Lam per aver ignorato le critiche del pubblico riguardo una legge per l'estradizione che avrebbe messo la popolazione a rischio.

Diritto all'informazione: con la nuova legge in vigore, il Ghana prenderà la stessa strada della Nigeria?

Circa due dozzine di Paesi africani hanno approvato leggi sul Diritto all'Informazione. Per quanto siano ambiziose in linea di principio, nella pratica hanno parzialmente fallito.

La primavera democratica del Sudan si sta trasformando in una lunga e spiacevole estate

"La prospettiva è una violenza militare sistematica come in Darfur, senza l’intervento della comunità internazionale. Quelle persone sono ancora al potere, e noi lo ignoriamo."

La detenzione di Gaspard Glanz, tenuto in custodia dalla polizia, e la deriva autoritaria francese contro i giornalisti

Il governo francese invoca sempre più spesso la sicurezza e perfino il segreto di stato per ostacolare il lavoro dei giornalisti, allarmando l'intera categoria.

Xi Jinping ha imbavagliato le scienze sociali cinesi, afferma la sinologa francese Chloé Froissart

Con il rallentamento dell'economia cinese la situazione peggiorerà, in assenza di qualsiasi meccanismo di dialogo sociale. Non si possono escludere rivolte violente.

La polizia come “ospite a sorpresa” ad una raccolta fondi all'Auróra Community Center di Budapest

Secondo i manager dell'Aurora, i dirigenti comunali tentano di far chiudere il centro comunitario da diversi anni.

Il primo ministro della Papua Nuova Guinea sollecita la proposta per regolare i social media e fermare le ‘fake news’

"Non è possibile controllare le piattaforme dove le informazioni vengono diffuse, tentativi di fare ciò compromettono il ruolo della democrazia e libertà sanciti dalla Costituzione."

Commemorazioni di Tiananmen: una scomoda realtà per Pechino, un allarme urgente per Hong Kong e Taiwan

Come molti testimoni e attivisti si chiedono: quando Pechino finalmente riconoscerà i fatti storici? Quando si scuserà con le famiglie delle vittime?

Pechino si serve dell'intimidazione per censurare il massacro di Tiananmen all'estero

La Cina cerca di censurare anche i giornalisti occidentali, che spesso sono costretti a subire minacce e intimidazioni.

Lok Sabha 2019 in India: arrivano i risultati delle elezioni dopo un processo elettorale durato settimane

Fine di una campagna elettorale a colpi di hashtag. Molte persone hanno già considerato gli exit poll come risultati ufficiali.