chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

· febbraio, 2020

articoli mini-profilo di Libertà d'espressione da febbraio, 2020

Le opinioni politiche dividono le generazioni e intaccano i legami familiari a Taiwan

Mentre l'esito delle elezioni presidenziali 2020 a Taiwan è stabilito, il conflitto generazionale continua.

La censura cinese dimostra che può permettersi il prezzo della “morte dei media”

Un gran numero di gruppi e account privati di Wechat sono stati rimossi dopo la morte del Dr. Li Wenliang, accendendo i social media.

Il «pin parental»: l'estrema destra spagnola contro l'educazione pubblica

L'estrema destra spagnola esige il diritto di impedire che i propri figli vengano educati a tematiche come il femminismo, l'uguaglianza o la diversità sessuale.

Evo Morales vuole continuare a far parte della politica boliviana

"Con la data delle elezioni stabilita e i partiti che stanno scegliendo i propri candidati, Morales sta lottando per mantenere la sua influenza."

L'epidemia di coronavirus in Cina sta riflettendo quanto è accaduto a Chernobyl?

"È un sistema che trasforma ogni disastro naturale in una catastrofe artificiale ancora più grande."

“Fare più rumore possibile” per Patrick Zaki, Giulio Regeni e tutti i perseguitati politici in Egitto

Cresce la mobilitazione dal basso per Patrick Zaki, ricercatore e attivista dei diritti umani, arrestato in Egitto in circostanze poco chiare.

I patrioti cinesi si vendicano online per la parodia della “bandiera virus” cinese pubblicata in Danimarca

Con sgomento della Cina, il primo ministro danese Mette Frederiksen ha commentato l'incidente difendendo la tradizione di libertà di parola del Paese.

Nell'India di Modi, la retorica contro gli immigrati del Bangladesh giustifica i cambi delle norme sulla cittadinanza

In crisi i rapporti tra India e Bangladesh per l'attuazione della legge sulla cittadinanza, del registro nazionale dei cittadini e della deportazione dei "bengalesi illegali".

Shariat Sarkar, cantante di musica Baul, è stato arrestato in Bangladesh per “aver insultato” l'Islam

Il cantante Baul Shariat Sarkarè è accusato di aver "urtato il sentimento religioso dei musulmani". Egli sostiene che la musica non sia proibita dall'Islam.

Un romanzo su una famiglia migrante messicana scatena molte polemica su Twitter

Romanzo statunitense sulla famiglia messicana migrante scatena discussioni su Twitter. Le comunità messicane, chicane e latine denunciano stereotipi della cultura messicana e pornografia del dolore.