chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

articoli mini-profilo di Rifugiati

In Bosnia-Erzegovina i volontari difendono i migranti bloccati dalle rimostranze locali

A Tuzla, nella terza città della Bosnia, i migranti vivono nella stazione principale degli autobus, facendo affidamento su un gruppo di volontari per sopravvivere.

Persecuzioni contro minoranze musulmane in Cina: una studentessa uigura che vive in Turchia racconta la sua storia

"Sono venuta in Turchia in modo legale, con un passaporto rilasciato dalle autorità cinesi. Quindi, per quale motivo hanno punito la mia famiglia?"

Dalla morte in Siria alla quarantena a Madrid

A Madrid la libertà viene proibita per proteggere la tua vita; in Siria, la privazione della libertà è pensata per farti morire mille volte.

Chi sono i 6 attivisti di Hong Kong ricercati dalla polizia in base alla legge per la sicurezza nazionale di Pechino?

Tutti gli attivisti ricercati vivono all'estero. Uno di loro, Samuel Chu, è un cittadino statunitense dal 1995.

Rifugiato siriano lancia una campagna di crowfunding per aprire un ristorante a San Paolo

Talal: da ingegnere a cuoco. Un rifugiato siriano che si è reinventato il lavoro in Brasile

‘Nativi’ o ‘forestieri'? Una sommossa a Meghalaya, in India, pone l'accento sul concetto di appartenenza

Le tensioni etniche di Meghalaya – e di molti altri stati del nordest indiano – possono derivare dalla descrizione dello 'straniero'.

Il governo venezuelano incolpa i migranti rimpatriati per la diffusione della COVID-19

“Se potessi tornare in Venezuela, lo farei per abbracciare la mia famiglia. Ma la strada è pericolosa, e lo è ancora di più quando arrivi.”

Nel nord della Siria la COVID-19 aggrava una situazione umanitaria già drammatica

Nonostante l'incombente minaccia della COVID-19, l'escalation militare è ricominciata in forma di guerra per procura a Idlib, lasciando civili innocenti in un pericolo sempre maggiore.

Gli attivisti della diaspora del Nicaragua portano un “doppio fardello”

"... pensano che criticare Ortega sia assumersi il fallimento (della rivoluzione sandinista). È un errore. I giovani manifestano perché sono cresciuti nel segno della rivoluzione

Il Burundi ha votato, ma la situazione politica cambierà?

I burundesi hanno votato. Il nuovo presidente dovrà affrontare domande pressanti sulle relazioni internazionali, repressione dei media, politiche economiche inclusive e impunità. 

Nella Siria controllata da Assad la narrazione ufficiale è ‘nessun caso di COVID-19’

Per mantenere una parvenza di controllo, il regime di Assad fa di tutto per negare la presenza della COVID-19 nei territori sotto il suo controllo.

La nomina della prima ministra nera in Israele in una società che fatica ad accettare gli ebrei etiopi

Israele ha nominato la prima ministra nera appartenente alla comunità falascia, o ebrei di Etiopia. Malgrado ciò, questa comunità rimane bersaglio di razzismo e discriminazione.