chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

· luglio, 2018

articoli mini-profilo di Guerra & conflitti da luglio, 2018

31 luglio 2018

Messico stretto tra gang e guerre commerciali: quali tipi di problemi dovrà affrontare il nuovo Presidente?

"Oggi, in Messico le armi non servono per ottenere il potere, ma per controllare l'accesso al potere",

24 luglio 2018

‘Se non è registrato, non è successo': Israele vuole limitare la documentazione fotografica delle attività militari

Advox

I legislatori spingono due proposte di legge che ridurrebbero il diritto di parola di attivisti e giornalisti critici sulla politica israeliana nei territori occupati palestinesi.

Parkour per la pace: la gioventù di Kabul trasforma la distruzione dalla guerra in zona sportiva per ragazzi spericolati

"Quando abbiamo cercato di partecipare a eventi di parkour in Europa, le nostre richieste di visto sono state rifiutate, perché abbiamo passaporti afghani."

23 luglio 2018

Ricchezze naturali circondate dal terrorismo: cosa c'è dietro i recenti attacchi nel nord del Mozambico?

Continuano gli episodi di violenza iniziati nell'ottobre 2017 nella provincia di Cabo Delgado, ricca di risorse minerali e naturali come rubini, petrolio, gas e legno.

20 luglio 2018

Myanmar: marcia per la pace dispersa con la violenza dalla polizia di Yangon e da un gruppo di ‘nazionalisti’

"Chi erano quei 'cittadini' auto-proclamati e perché i poliziotti hanno chiuso un occhio quando questi hanno attaccato i pacifisti?"

16 luglio 2018

Una madre nei campi minati: le donne lavorano per rendere Nagorno Karabakh un luogo più sicuro

Anni dopo la fine del conflitto tra Azerbaijan e Armenia, le mine causano ancora almeno 20 vittime civili all'anno nella regione contesa di Nagorno Karabakh.

10 luglio 2018

I siriani avevano davvero qualche scelta? I giorni finali a Ghouta tra la morte immediata e quella solo ritardata

"Dovremmo lasciare la terra della nostra infanzia? Come posso portare moglie e figli da una realtà oscura ad una sconosciuta? Molte domande e nessuna risposta."