chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

· novembre, 2019

articoli mini-profilo di Guerra & conflitti da novembre, 2019

29 novembre 2019

Palestina: il segno lasciato da 50 anni di occupazione israeliana

"#Occupazioneè non essere in grado di far visita ai tuoi parenti che vivono a 10 minuti di distanza... senza il permesso dei tuoi occupanti"

27 novembre 2019

In Afghanistan, l'infanzia viene persa in guerra

“Gli viene tolta l'opportunità di coltivare i loro talenti. La guerra impedisce di sviluppare il loro potenziale. I futuri scienziati non hanno possibilità di emergere.”

21 novembre 2019

Vietnam, Malesia e Filippine vietano il film DreamWorks “Il piccolo yeti” per le loro dispute marittime con la Cina

Dobbiamo impegnarci con loro, e loro sono persone ragionevoli... sono stati sviati.

13 novembre 2019

Dalla dittatura alla democrazia: occhi puntati sulla nuova revisione periodica universale del Gambia

Prima della Revisione Periodica Universale del Gambia, quali sono i principali problemi della società civile? "C'è stata una sorta di boom mediatico dopo la dittatura."

10 novembre 2019

Netizen Report: Iraq e Ecuador affrontano blocchi di internet durante le proteste in corso

Advox

Reti chiuse in Turchia, Iraq e Ecuador. Le aziende statunitensi stanno tagliando fuori i venezuelani e i censori oscurano contenuti sulle proteste di Hong Kong.

4 novembre 2019

A Giava Occidentale, Indonesia, i rifugiati non hanno accesso all'istruzione e hanno fondato la loro scuola

In Indonesia, i rifugiati possono soggiornare per anni senza speranza di ricevere un attestato di soggiorno permanente.

2 novembre 2019

Dalla Siria al mondo: note sulla tirannia, la guerra e la disperazione

The Bridge

Sono storie vere che mandano un messaggio forte e chiaro: i siriani meritano di vivere in pace, dignità e libertà, come qualsiasi cittadino del mondo.