chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

· marzo, 2016

articoli mini-profilo di Asia orientale da marzo, 2016

31 marzo 2016

I netizen scherzano sulla travagliata storia d'amore di Zuckerberg con la Cina

Advox

"Mark, ci sono sei persone nella tua squadra di corsa. Hai un'autorizzazione per correre in strada? Senza di essa, in Cina questo sarebbe illegale."

29 marzo 2016

Una legge a protezione della stampa è necessaria per i giornalisti cinesi

"Se non esiste una legge, possiamo prendere l'iniziativa e controllare [i media] come vogliamo". Una legge sulla stampa cinese è necessaria ma di difficile attuazione.

26 marzo 2016

Giappone: progetto di mappatura degli ultimi passi delle vittime dello tsunami del 2011

Un progetto di mappatura online traccia gli ultimi movimenti di oltre 100 vittime giapponesi dello tsunami di marzo 2011 che colpì la regione del Tohoku.

18 marzo 2016

Cina: le spillette ‘patriottiche’ dei delegati tibetani durante gli ultimi due congressi

Alla conferenza di quest'anno l'attenzione degli internauti si è concentrata sulle spillette emblematiche del presidente Xi Jinping apparse sul petto dei delegati tibetani

7 marzo 2016

L'Hong Kong Film Awards censurato in Cina per la nomination del film distopico ‘Ten Years’

"Cosa c'è di tanto terribile in questo film? Ha ritratto diversi pensieri e opinioni; può fungere da punto di partenza per comunicazione e comprensione."

6 marzo 2016

Invasione di emoji infuriate sulla pagina Facebook dell'Amm. Delegato di Hong Kong

Gli abitanti di Hong Kong stanno esprimendo la loro opinione sul capo del governo tramite le nuove faccine "reazioni" di Facebook, mostrando la loro disapprovazione.

4 marzo 2016

Polemiche in Cambogia per il murale di un artista americano ‘imbiancato’ dal governo

"Il governo cambogiano sta mandando il chiaro messaggio che l'arte pubblica non sarà tollerata. Oppure hanno appena sputato il ciuccio in maniera fastidiosa."