chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

· gennaio, 2011

articoli mini-profilo di America Latina da gennaio, 2011

Cile: i blogger discutono la decriminalizzazione dell'aborto terapeutico

  24 gennaio 2011

Al vaglio una proposta di legge per decriminalizzare questa pratica (messa al bando nel 1989 dal regime Pinochet) nei casi in cui non vi sia alcuna possibilità di sopravvivenza per il feto o qualora la vita della madre fosse in pericolo. La discussione si fa accesa e controversa anche online.

Panama: polemiche online per l'incendio nel carcere minorile di Panama City

  23 gennaio 2011

L'incendio in un centro di detenzione per minori (finora 4 i morti) ha provocato reazioni discordanti online. Da un lato la polizia ha cercato di difendersi e dare spiegazioni per quanto è accaduto, dall'altro i cittadini si sono divisi tra chi chiede la testa degli agenti di custodia e chi invece ne giustifica le azioni.

leggi l

Venezuela: la festa della ‘Divina Pastora’ vista da Internet

  23 gennaio 2011

Ogni 14 gennaio la ricorrenza della “Divina Pastora” attira tantissimi fedeli e curiosi. I blogger spiegano origini e storia di questa tradizione cattolica, mentre su Twitter e Facebook abbondano foto e benedizioni - oltre alle polemiche sulla presenza di certi personaggi politici.

leggi l

Messico: la “Cappella Sistina dei Cristalli”

  21 gennaio 2011

Questa meraviglia della natura, scoperta casualmente nei pressi di Naica, rivela al suo interno giganteschi cristalli che sembrano pietre lunari. L'accesso ai visitatori non è consentito, ma sul web non mancano foto e video, mentre alcuni blogger ne raccontano la storia.

leggi l

Cuba: chiuso il canale di Cubadebate su YouTube

  19 gennaio 2011

Il canale di YouTube Cubadebate è stato chiuso il 12 gennaio in seguito a una denuncia di violazione di diritti d'autore in un video che ritrae il terrorista cubano ed ex-agente CIA Luis Posada Carriles, sotto processo in Texas. Cubadebate, sito web vicino al governo, ha richiesto a YouTube la sua riattivazione.