chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

· gennaio, 2013

articoli mini-profilo di Medio Oriente & Nord Africa da gennaio, 2013

Siria: troppi i bambini che pagano il prezzo della guerra

Si stima che circa 4.000 bambini abbiano perso la vita e che centinaia di migliaia vivano come rifugiati, lontano dalle loro abitazioni. Purtroppo al momento...

Iran: borseggio su YouTube, impiccaggione pubblica

Due giovani, Alireza Mafiha e Mohammad Ali Sarvari, sono stati giustiziati per impiccagione a Teheran, Iran, nelle prime ore del 20 gennaio, davanti agli occhi...

Egitto: nuove proteste e scontri di piazza

USA: Obama giura, i droni colpiscono in Yemen

Durante il giuramento per il suo secondo mandato, Obama ha anche detto: "Termina oggi un decennio di guerre" -- proprio mentre tre attacchi con aerei...

Iran: inquinamento atmosferico letale a Tehran

Da anni ormai l'inquinamento atmosferico rappresenta una minaccia per milioni di iraniani. A gennaio, i dati ufficiali rivelano che lo scorso anno più di 4.400...

Siria: guerra dei graffiti sui muri del Paese

Quella dei graffiti è una forma d'arte che può essere annoverata tra le maggiori espressioni di disobbedienza civile e dissidenza nonviolenta. Ecco come i siriani...

Palestina: nasce il nuovo villaggio di Bab Al Shams

Un gruppo di circa 250 palestinesi ha fondato il nuovo villaggio di Bab al Shams, "La Porta del Sole", su una fetta di terreno confiscata...

“Non fate arrabbiare le egiziane!”

Maryanne Gabbani, un'espatriata canadese e blogger, racconta sul suo blog due vicende accadute recentemente nella piccola comunità egiziana dove vive.

Mondo arabo: Al-Andalus, occupazione o convivenza?

Mentre in Spagna si celebra (il 2 gennaio) il “Giorno della presa di Granada”, nel mondo arabo si discute se vi sia stata o meno...

Iran: graffiti a Tehran

Foto e commenti su graffiti e altre auto-espressioni dell'arte "di strada" che vanno emergendo nel Paese -- anche perché al momento non esiste una legge...

Egitto: la gente vuole software libero e open source

Rispondendo all'annuncio del governo di voler spendere 43.8 milioni di dollari per l'acquisto di licenze software dei prodotti Microsoft, i membri della comunità Open Source...

Bahrain: nuovo arresto per attivista dei diritti umani

Sayed Yousif Almuhafda, vice-presidente del Centro per i Diritti Umani del Bahrain, è stato arrestato il 17 dicembre per aver seguito e infomrato su Twitter...