chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

· dicembre, 2016

articoli mini-profilo di Medio Oriente & Nord Africa da dicembre, 2016

La guerra in Siria è la più documentata di sempre eppure ne sappiamo ancora poco.

Con la fine del devastante assedio ad Aleppo est, il mondo guarda, analizza e discute sul significato dei messaggi condivisi dalle persone rimaste lì intrappolate.

Ragazze siriane ringraziano i soldati russi nel calendario sexy finanziato dal Cremlino

Grazie alle sovvenzioni del Cremlino, ora abbiamo un calendario con belle ragazze siriane che posano accanto a citazioni che elogiano l'intervento russo in Medio Oriente.

Quale Cristo sta nascendo tra noi oggi?

"Sì, siamo cristiani, ma non vogliamo un Cristo che non ci assomigli."

Ode ai sognatori caduti: i giovani rivoluzionari siriani

Budour Hassan, rivoluzionaria palestinese, ricorda la Gioventù Rivoluzionaria Siriana che intonava slogan per pane, libertà e giustizia sociale.

Le autorità egiziane reprimono gli attivisti per i diritti umani con il divieto di viaggio

"Il governo sta lavorando da due anni alla riorganizzazione del sistema legislativo per violare la costituzione. Neanche ai tempi di Mubarak si vedevano cose simili."

Siria: “È terribile, e spaventoso, Aleppo è diventata una città degli orrori.”

Gnaid, un attivista con l'Aleppo Media Center, e sua moglie hanno recentemente avuto una bambina, la loro secondogenita, durante il letale assedio della loro città.

“La fine è vicina”, “Ricordate cosa abbiamo sacrificato”: Dispacci da Aleppo est

"Dirigo le mie parole agli attivisti siriani [...] chiedo loro di inviare il nostro messaggio sul fatto che ci siamo sacrificati e continuiamo a sacrificarci."