chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

La telefonia mobile a sostegno delle battaglie ambientali

Cell phone in grassI telefoni cellulari vanno rivelandosi un importante strumento per gli ambientalisti di tutto il mondo, che escogitano nuove strategie per portare avanti le varie iniziative come, ad esempio, quella di educare i consumatori sull'impatto delle decisioni d'acquisto, il controllo degli animali allo stato libero e l'inquinamento e la tutela delle foreste.

Ad aprile United Nations Foundation e Vodafone Group Foundation Technology Partnership hanno pubblicato un rapporto che descrive le diverse modalità di utilizzo dei cellulari quale veicolo di cambiamento sociale nel mondo: Technology for Social Change: Trends in Mobile Use by NGOs [PDF]

Ecco di seguito una panoramica sulle maggiori iniziative ambientali sottolineate da Sheila Kinkade (ShareIdea.org) e Katrin Verclas (MobileActive.org), coautrici del rapporto. In aggiunta, segue una lista di progetti avviati dopo la pubblicazione del rapporto.

Greenpeace ArgentinaArgentina

Grazie all'utilizzo dei cellulari, Greenpeace Argentina ha mobilitato attivisti e sostenitori, ottenendo così l'approvazione della prima legge federale per la tutela delle foreste. Il blog MobileActive si occupa delle iniziative a tutela delle foreste concluse con successo questo mese.

L'uso dei telefoni cellulari non è cosa nuova per Greenpeace Argentina. L'organizzazione ha utilizzato la telefonia mobile molte volte per mobilitare il proprio gruppo, forte di un esercito di 350.000 persone dotate di telefonini, per fare pressione su importanti leggi ambientali con risultati decisamente positivi. La Ley de Bosque, o Legge Forestale, è sicuramente fra i successi più significativi di Greenpeece.

Secondo il rapporto Wireless Technology for Social Change, Greenpeace ha raggiunto l'obiettivo grazie ad un enorme database contenente sia le email sia il numero di cellulare delle persone che hanno firmato la petizione in favore della Legge Forestale. Ed ha inoltre inviato SMS per avvisarli sulle udienze importanti e in occasione delle votazioni della giunta comunale. Ma ha usato SMS anche per coordinare le varie manifestazioni e riunioni.

Ghana from above

Ghana

In Ghana si è dimostrato, nel corso di un progetto specifico, che il cellulare può abbandonare il ruolo di strumento così pervasivo e diventare un apparecchio di “super rilevamento” nella raccolta di dati ambientali. Ciò si ottiene collegando il telefonino ad un sensore particolare. Questo raccoglie dati scientifici sulla qualità dell'aria e perfino sul traffico urbano, che vengono poi studiati e finanche riprodotti sulle mappe di Google.

Corinne Ramey parla di questa iniziativa in un post di aprile:

Nello studio svolto ad Accra, sette taxi sono stati dotati di GPS e di un tubo agganciato al finestrino passeggero. Il tubo conteneva un sensore capace di rilevare il livello di monossido di carbonio. Analogamente, tre studenti sono stati provvisti di zainetti con sensori portatili a clip che contenevano anch'essi un GPS e un sensore per il monossido di carbonio. Ai tassisti e agli studenti è stato chiesto di spostarsi il più possibile con i sensori durante le normali attività quotidiane. Di giorno il sistema di rilevamento registrava automaticamente i dati dei sensori. A fine giornata, i partecipanti di questo progetto pilota depositavano il loro equipaggiamento in un punto di raccolta dove i dati venivano estrapolati e i sensori ricaricati. Il risultato di questa iniziativa ha fornito una mappa termica con i valori di monossido di carbonio di tutta Accra, poi riportata su Google Earth. I colori rappresentano i valori di lettura dell'intensità di monossido di carbonio nell'arco delle 24 ore sull'intera città. I cerchi di colore rosso indicano i luoghi dei rilevamenti.

Elephant in Kenya

Kenya

Il rapporto Wirelesss Technology for Social Change parla poi delle tensioni emerse fra i proprietari terrieri e gli animali allo stato brado nel distretto di Laikipia, in Kenya. Questi ultimi hanno ucciso delle persone e distrutto i raccolti. La soluzione adottata è stata l'uccisione degli elefanti e degli altri animali. L'alternativa è piuttosto un'azione preventiva anti-conflitto che utilizza la telefonia mobile per mantenere in contatto tra loro le comunità locali, il personale addetto agli animali selvatici e i proprietari terrieri.

Il progetto pilota utilizza la tecnologia Push to Talk over Cellular (PoC), che unisce la funzionalità di un walkie-talkie o di una radio ricetrasmittente al comune telefono cellulare. La PoC consente la comunicazione fra due o più persone ed è particolarmente utile nel collegare saltuariamente un gruppo di utenti in un dato periodo di tempo (es., un solo giorno feriale)

Sud Africa

FishMS è un servizio di SMS offerto da Southern African Sustainable Seafood Initiative che fornisce ai consumatori informazioni sul mercato mondiale di pesce. Gli utenti possono inviare un SMS al numero +27 79 499 8795 per avere informazioni in merito al tipo di pesce che vogliono acquistare e sanno immediatamente se quel pesce è stato allevato con metodi sostenibili o se ci devono pensare due volte prima di acquistarlo. Il video che segue ne illustra il funzionamento (il breve filmato è stato girato con un telefonino Nokia N93):

Airtext

Regno Unito e Stati Uniti

AirText è un sistema che invia un SMS, un messaggio vocale o una email che informa sui livelli di inquinamento di un quartiere specifico di Londra. Il servizio si rivolge alle persone affette da patologie respiratorie e cardiopatie. Esistono servizi analoghi per specifiche località negli Stati Uniti fra cui Ergo, (copre varie aree) e ADEQ (in Arizona).

mobGasChi volesse sapere il proprio impatto ambientale in termini di emissioni di gas serra, può scaricare sul cellulare mobGas un semplice software che compie rilevazioni rispetto alle comuni attività quotidiane, come cucinare, guardare la TV o guidare, alle emissioni nocive quantificandole. A questo proposito ecco uno stralcio tratto sempre dal rapporto Wirelesss Technology for Social Change:

Aiutando gli utenti a collegare le rispettive attività quotidiane e le emissioni di gas serra, MobGAS intende offrire suggerimenti concreti per migliorare il proprio stile di vita. Inoltre, il software fornisce consigli su come cambiare le diverse attività per ridurre le emissioni.

FuelFrogUn progetto analogo, FuelFrog, viene segnalato da Josh Catone sul noto blog Read Write Web. È un programma che ricorre al diffusissimo Twitter per aiutare gli utenti a tenere sotto controllo i consumi di carburante:

FuelFrog è estremamente semplice e immensamente utile. Dopo ogni pieno l'utente inserisce le miglia percorse dall'ultimo pieno, l'importo pagato e il totale di benzina in galloni. FuelFrog elabora i dati nel tempo ed è in grado di offrire informazioni dettagliate sul consumo di carburante, come ad esempio la tendenza dei prezzi in zona, in che misura la vostra auto ottimizza i consumi (forse è ora di gonfiare lo gomme?), quanta strada fate e quanto spendete.

Global Voices Environment ringrazia MobileActive e Shareideas per aver realizzato questa indagine, ed è interessata a ricevere le segnalazioni dei lettori su altri esempi di telefonia mobile utilizzata come strumento di attivismo ambientale.

Utile anche leggere la recente panoramica, sempre su Global Voices, sull'uso degli strumenti del web 2.0 nell'attivismo ambientale.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.