chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

Parte a Budapest il Summit di Global Voices Online

Si apre domani, venerdì 27, a Budapest il Summit annuale di Global Voices Online. Previsto l'arrivo di decine di blogger, cittadini e attivisti soprattutto dai Paesi in via di sviluppo, a confermare l'importanza di “dare voce a chi non ha voce”, amplificando e rilanciando le notizie spesso trascurate dai grandi media. Oltre che per incontrarsi di persona, in molti casi per la prima volta, data la ‘virtualità’ su cui si fonda buona parte del lavoro di GVO.

Budapest Summit GVO

I temi specifici affrontati nel Summit riguarderanno l'applicazione dei citizen media e degli strumenti del Web 2.0 in una varietà di situazioni, dalle campagne elettorali alle catastrofi naturali alla creazione di comunità d'intenti. Ampio spazio anche per le questioni legate alla libertà d'espressione online, a cui verrà dedicata buona parte della prima giornata dei lavori, mentre sabato 28 si parlerà proteste ed elezioni in un mondo ‘wired’ nonché di traduzioni e web multilingua.

Nel corso del Summit sarà annunciato anche il lancio ufficiale della localizzazione italiana – si, proprio questa che state leggendo. Già in rodaggio da alcune settimane, Global Voices in Italiano conta ora una decina di volontari, tra cui traduttori professionisti ed esperti di nuovi media. E sempre in questo spazio continueremo a informarvi tempestivamente sugli eventi del Summit e molto, molto di più.
Stay tuned!

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.