chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

Giappone: lettera a Google sul servizio Street View

Un anno dopo il debutto negli Stati Uniti [in], la modalità ‘Street View’ di Google Maps [in] sbarca anche in Giappone, suscitando immediate critiche [in]. Nonostante l'azienda venga generalmente ben vista nel Paese, i vari forum [giap] e blog [giap] ospitano numerosi commenti che mettono in dubbio le modalità impiegate da Google per mettere a punto quest'ultimo strumento digitale. Nei giorni scorsi il responsabile di una delle maggiori aziende di servizi Internet del Paese ha trovato su Street View le immagini della moglie [giap], mentre altri hanno individuato foto di uomini sorpresi ad orinare all'aperto, o coppiette sulla soglia [giap] dei love hotel [sorta di alberghi a ore] [in] (per non parlare di uccelli in volo [giap]). Tutto ciò ha suscitato serie preoccupazioni sulla violazione della privacy [giap].

Mentre negli altri Paesi sono state le informazioni personali, come i numeri di targa degli autoveicoli o la riconoscibilità dell'identità di qualcuno, a suscitare le reazioni dei cittadini, in Giappone quest'opposzione deriva da motivazioni meno ovvie ai danni della privacy: i panni stesi fuori ad asciugare [ja], le finestre spalancate da cui potrebbero entrare ladri [giap], le automobili in sosta nei parcheggi [giap].

Un blogger, nel notare le differenze culturali tra Stati Uniti e Giappone, si è reso conto della necessità di spiegare al gruppo Google in USA cosa stesse accadendo in Giappone, e perché – nonostante l'azienda americana qui goda di ottima reputazione – Street View abbia suscitato una reazione tanto negativa. Il 7 agosto Osamu Higuchi (樋口理) [giap], professionista informatico [in], ha pubblicato sul suo blog Higuchi.com un post dal titolo “Lettera ai dipendenti di Google” [in]. Questa l'apertura:

ストリートビューを使ってみて、やはりこれは何か言っておかなくてはいけないような気がしてきたので、書きます。ひょっとして、このサイトがGoogle 八分になって検索空間から消えるようなことがあったら、この記事のことを思い出してください。

Non appena ho provato la funzione Street View di Google, ho deciso di commentarla scrivendo [questo post]. Se, per caso, questo sito dovesse cadere in disgrazia presso Google, venendo rimosso dai risultati del suo motore di ricerca, vi invito a ricordare quanto state leggendo.

最初にことわっておきますが、僕は Google のことが大好きです(みんな大好きだよね)。日本の Infoseek を作るときにゴールとして思い描いていた「世界中の Web に雑然と散らばっている情報と知識を、秩序立てて整理して、だれでも必要な到達できるようにすれば、世の中が大きく変わる」という、僕らは実現できなかった夢を、しっかり会社のビジョンとして掲げて確実に実現している姿を、本当にうらやましく思います。

Per cominciare vorrei dire che Google mi piace davvero (piace a tutti, no?). Quando collaboravo alla realizzazione della versione giapponese di Infoseek [motore di ricerca], ho sempre provato invidia per Google, un'azienda la cui missione sociale aveva un sogno che noi non saremmo mai riusciti a raggiungere: “se tutta l'informazione e la conoscenza distribuite nel mondo venissero organizzate secondo una logica, in modo che chiunque possa accedervi in qualsiasi momento, allora il mondo ne verrebbe stato completamente trasformato.” Questo il sogno che Google è riuscito a realizzare.

でもね、この日本でのストリートビューは、僕は生理的にダメ。ここまで無邪気に踏み込んではいけないと思うのです。

きっと、セルリアンタワーの中の人も同じように感じていると信じて、なぜこれがダメなのか、海の向こうの人にも分かりやすいように説明を試みますんで、聞いてください。で、リエゾンとして、正しいローカライズについて、きちんと向こうの人を説得してくれるとうれしいです。

Eppure, volete sapere una cosa? L'istinto mi dice che qualcosa non quadra nella versione giapponese di Street View. Non si può essere ingenui fino a questo punto.
Sono sicuro che quanti lavorano nella Torre Cerulea [in] [quartier generale di Google in Giappone] condividano la mia opinione, e stiano anche loro tentando di spiegare ai colleghi d'oltreoceano nel modo più chiaro possibile cos'è che non va [con Street View], per cui vi prego di ascoltare quanto segue. Vi sarei inoltre molto grato, ragazzi, se, facendo da tramite, poteste convincerli a localizzare correttamente [questo servizio].

ご検討をお願いしたいことはひとつだけ。

Vi invito a prenderne in considerazione soltanto un aspetto.

Più avanti Higuchi si rivolge agli sviluppatori di Google in USA.

日本の都市部の生活道路をストリートビューから外してもらえませんか

Potreste cortesemente eliminare le strade residenziali delle aree urbane giapponesi raggiungibili da Street View?

以下にその理由を書きます。

Segue una lista di motivazioni [sulla necessità di questo intervento].

日本の都市部の生活道路は生活空間の一部で、他人の生活空間を撮影するのは無礼です

Le zone residenziali delle aree urbane giapponesi fanno parte della sfera privata della gente, ed è maleducazione fotografare la sfera privata altrui.

米国、特に西海岸に住んでいる人は自宅のプライベート空間とパブリックな空間の境目は、所有権的にも精神的にも公道と私有地の間にあると思います。というか、みなさんの感覚では公道に面した自分の庭のほうが公的な空間で、自分の庭をきれいにしていないとコミュニティの景観上よろしくないと思っていますよね?

Negli Stati Uniti, e particolarmente per chi vive sulla costa occidentale, la linea di demarcazione tra spazio pubblico e spazio privato, sia per la proprietà vera e propria sia la percezione collettiva, coincide con il confine tra strade pubbliche e terreni privati. Credo infatti converrete con me che il giardino di casa vostra, che dà sulla strada, viene percepito più come luogo pubblico, e che non tenerlo in ordine rovinerebbe l'immagine dell'intera comunità, giusto?

ところが日本の都市部生活者は逆で、家の前の生活道路、いわゆる路地のほうが感覚的には自分の生活空間の一部、庭先なのです。日本の都市部では、家の前の公道を掃いたり、打ち水をしたり、雪かきをしたりするのが居住者のつとめとされています。下町を歩いているとよくわかるけれど、家の前の路地に鉢植えとかちょっとした物置とかをはみ出して置いてあるのもその感覚の表れです。

Per i residenti delle aree urbane giapponesi, tuttavia, la situazione è del tutto opposta. La strada residenziale di fronte casa, il cosiddetto “vialetto d'ingresso” (roji/路地), viene percepito come parte dello spazio privato di ciascuno, e così anche parte del cortile. Nelle aree urbane spazzare la strada di fronte casa, innaffiare il prato, spalare la neve, sono tutte azioni considerate a carico del residente. Girovagando tra i quartieri più vecchi delle città, troverete riscontro di questa concezione nei vasi fioriti e nelle casupole per gli attrezzi [situati in strada].

僕らはそういう路地を歩くときには、路地の周りの家のほうをじろじろ見つめることはしません。ちょっと横を向くと、文字通り鼻の先はだれかの生活空間なので、そういうところをのぞき込むのは失礼なことだという意識が働いていると思うんです。

Quando passiamo davanti a questi vialetti, non ci mettiamo a fissare e scrutare le case come fate voi. Anche solo distogliendo lo sguardo [dalla strada] per un istante, ci si ritrova con lo spazio privato di qualcun'altro proprio sotto al naso. Ecco il motivo per cui riteniamo che sbirciare oltre questa recinzione sia davvero sgarbato.

日本人がアメリカに家を建てるときに、日本の感覚で家の周りに塀をめぐらせて周りからひんしゅくを買うことがあるそうですが、日本の都市部の感覚では逆に通りを歩く人が塀の中をのぞき込むとひんしゅくを買います。

Ho sentito che quando i giapponesi costruiscono le loro case in America, rispettano le usanze del Paese d'origine, innalzando un recinto tutt'intorno alla proprietà, con grande dispiacere dei vicini. Tuttavia, secondo il diverso modo di pensare dei giapponesi nelle zone urbane, è la gente che cammina nei vialetti e sbircia oltre le staccionate a suscitare il risentimento [dei locali].

もちろん、塀や垣根の隙間から中を覗こうと思えば覗けます。そういう行為は「垣間見」と言って、源氏物語の昔から、ちょっとはしたないこととされています。

この季節、なにかのはずみで、軒先で下着同然の格好で涼んでいるおじさんと目があったりします。そんなときも、その人が近所の風呂屋でのなじみとかだったら、ちょっと立ち話をするかもしれませんが、そうでもなければちょっと会釈をするような格好をしてそのまま目をそらし、お互いに見なかったことにする、というのが礼儀です。

È ovvio che sbirciando fra le fessure dei recinti si sbircia dentro [le case delle persone]. Questo genere di comportamento in giapponese si chiama “kaimami” [dare una sbirciata], e sin dai tempi della “Genji monogatari” [Storia di Genji] [en] è considerato di cattivo gusto. In questo periodo dell'anno, [camminando per questi vialetti], potreste vedere gli anziani sotto i portici che prendono il fresco in mutande. Qualora si trattasse di qualcuno con cui siete soliti recarvi alle terme locali, o cose del genere, potrebbe anche essere il caso di rivolgere loro la parola. Qualora così non fosse, potreste sempre fare loro un cenno di saluto, ma poi dovreste entrambi distogliere lo sguardo, fingendo di non esservi visti. Queste sono le buone maniere locali.

「公道からの風景だから公開を前提としているはずだ」ではなくて、「公道を通る者はその鼻先の生活空間はのぞき込んではいけない」というのが、日本の都市生活者のモラルなんです。

In base ai costumi dei residenti delle aree urbane giapponesi, l'idea per cui “ciò che si vede da una strada pubblica, è pubblico” è del tutto erronea. Al contrario [questi costumi stabiliscono che] “la gente che passeggia per una strada pubblica deve distogliere lo sguardo dagli spazi privati che si trova davanti”.

僕らの生活スタイルは、生活空間の様子を一方的に全世界に機械可読な形で公開するようにはなっていません

In base al nostro stile di vita, non potete esporre al mondo intero gli spazi privati della gente, in modo unilaterale e tramite un sistema informatico.

そういう文化ですから、東京の都市部で路地を歩きながら10メートルごとに360度周りを見回して歩く、なんていうことをやっていると、確実に30分以内に警察に通報されます。手にカメラでも持っていて通りからの風景を撮りためていたりしようものなら、僕の家のあたりのストリートビュー空白地帯なら職務質問の後、池上署か田園調布署にご同行を願われることうけあいです。

Nel contesto di questa cultura [della privacy], se passeggiaste per una strada di Tokyo, perlustrando a 360° i dintorni ogni 10 metri, non c'è dubbio che qualcuno vi denuncerebbe alla polizia nel giro di mezz'ora. Anche riprendendo con una telecamera o una macchina fotografica qualche area dove non arriva Street View, sareste interrogati e accompagnati alla Stazione di Polizia Ikegami o Den-en-Chofu.

生身の人間が路地から生活空間をじろじろ覗いているとやっかいなことになりそうなことは日本人なら直感的にわかるので、普通の人はそういうことをやりません。そのため、生活者側も路地から生活空間の様子が知れてしまうことに対してわりと無防備です。

I giapponesi capiscono immediatamente che una persona in carne ed ossa che dal viale sbircia nello spazio privato altrui ha dei problemi, perché di solito nessuno fa cose del genere. Ecco perché i residenti locali sono relativamente indifesi [da chi guarda] dal marciapiedi, raccogliendo informazioni sui loro spazi privati.

ところが、ストリートビューを通して覗くのは、覗かれていることに気がつきませんから通報されることもありません。この非対称性が別の問題を引き起こします。

日本中の、いや、世界中の人が、ケーサツのお世話になるというリスクを負わずに、無防備な生活者の生活空間の様子を見ることができるということは、例えば侵入が簡単そうな構造の家屋を探したり、転売価値の高そうな自動車が公道に面した場所に駐車してある場所などを、誰もが通報されるリスクなしで下見できるようになってしまった、ということです。

D'altro canto, nessuno può rendersi conto se qualcuno stia sbirciando – o venga scrutato – tramite Street View, e quindi non può denunciarlo. Questa asimmetria dà luogo a un altro tipo di problema.
La possibilità per chi vive in Giappone – o meglio, per chiunque al mondo – di gettare un'occhiata negli spazi personali di residenti indifesi, senza rischiare di essere fermati dalla polizia, consente a chiunque di osservare l'area senza che l'infrazione venga segnalata. Questo tipo di sopralluogo potrebbe essere impiegato, ad esempio, per scovare case in cui sia facile introdursi, o per individuare strade pubbliche dove siano parcheggiate auto da rubare e rivendere ad alto prezzo.

そりゃ、通りからじろじろ下見をする人がいれば通報されるはずだから、と安心して無防備に暮らしている我々が悪いのかもしれないけれど、この安心感が一方的に突然乱されるのは、どうにも納得がいきません。

Se qualcuno si dedicasse a simili sopralluoghi dalla strada vera e propria, verrebbe denunciato. Forse è sbagliato, ma viviamo sereni confidando in una simile pratica, e pertanto è inaccettabile gettare al vento in modo unilaterale e drastico questo senso di sicurezza.

ややこしいことになる前に、ご自身のモラルで判断して行動してください

Prima che la vicenda si faccia più complicata, vi prego di agire in base alla vostra etica personale.

それにしても、ストリートビューとプライバシーの問題について、意外なほど日本の新聞が何も言わないのはなぜでしょうね。梅田本だか、アンチマイクロソフトのドグマか何かのせいで、彼らの中では「Google=なんかわからんけど絶対善」ということになっているのかもしれません。右も左も、あの人たち思考停止しているのかな。

Nonostante tutto ciò, com'è possibile che le testate giapponesi, in modo tanto generalizzato da risultare preoccupante, non si siano espresse sul problema Street View e privacy? Sarà per i libri di Umeda [vedasi nota], o per il dogma anti-Microsoft, ma qui sembra che l'idea generale sia “non sappiamo bene cosa pensare, ma Google avrà comunque le sue ragioni”. Tanto a destra quanto a sinistra, sembra che la gente abbia smesso di pensare da sola.
[Nota: Mochio Umeda (梅田望夫) è un notissimo autore giapponese di saggi sulle tecnologie informatiche. Vi rimandiamo a questa traduzione di una sua intervista [en] per ulteriori informazioni (nota aggiunta il 12 agosto 2008)]

でも、近い将来、ストリートビューで下見をして空き巣とかクルマ泥棒をやった奴がきっと捕まって、その手口を供述すると思うんですけど、そのときになって突然鬼の首を取ったように「クルマ泥棒、インターネットで下見」とか書き立ててバッシングキャンペーンを始めるのも、その人たちです。そういうことになる前に、常識的なローカル社会のモラルに照らしたサービス設計をしていただきたいと心から願っています。

In un futuro prossimo, ci saranno sicuramente casi in cui un topo d'appartamento, o un ladro di macchine, ammetteranno di aver usato Street View per compiere i sopralluoghi preliminari. Quando giungerà quel momento, sarà la stessa gente che adesso loda questa funzione a scrivere articoli allarmisti, [con titoli del tipo] “ladro di macchine ispeziona [il luogo del crimine] su Internet”. Prima che si giunga a tanto, spero sinceramente che voialtri a Google studiate una funzione che sia compatibile con il buon senso e l'etica delle società locali.

繰り返しますが、私はみなさんの「世界中の情報を整理し、世界中の人々がアクセスできて使えるようにする」というビジョンを非常にすばらしいと思っていますし、それを実現していることを尊敬し、感謝しています。

Torno a dire, reputo la vostra idea di “organizzare le informazioni del mondo onde consentirne facile accesso”, qualcosa di veramente meraviglioso, e vi rispetto molto – e vi sono grato – per l'impegno volto a realizzare [questo obiettivo].

でも、公開することを前提としていない生活空間の様子を勝手に公開されるのは、どうにも気持ちが悪い。僕らの「ほっといてもらう権利」をないがしろにしていて、どうも“evil”だと思えてしようがないのです。

Trovo comunque imbarazzante vedere il proprio spazio personale esposto al mondo intero senza aver ricevuto prima una richiesta di consenso. Ignorare il nostro “diritto [a chiedervi] di lasciarci in pace, per me, non può che essere definito qualcosa di ‘diabolico'”.

お願いですから、僕らのプライバシー感覚と防犯意識が、あなたがたのそれと同じようにアメリカナイズされるまでの間で結構ですから、日本の路地の様子をストリートビューから外していただけませんか。そのために、インターネットがほんの少しだけ不便なものになっても、僕は全然かまいません。

Pertanto, dal momento che ci vorrà parecchio tempo prima che le nostre concezioni sulla privacy e sulla prevenzione del crimine si ‘americanizzino’ al punto da assomigliare alle vostre, vi chiedo di rimuovere i vialetti giapponesi [le strade residenziali] dalla funzione Street View. Forse cosi Internet sarà un po’ meno utile, ma non è affatto questo che conta.

Grazie a Taku Nakajima per avermi suggerito di tradurre questo articolo.

1 commento

unisciti alla conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.