chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

Marocco: speranze olimpiche

Bandiera del Marocco

Il Marocco ha partecipato per la prima volta ai Giochi Olimpici nel 1960 e da allora è stato rappresentato in tutte le edizioni (ad esclusione dei Giochi del 1980 per il boicottaggio guidato dagli Stati Uniti). In questi anni gli atleti marocchini hanno vinto 19 medaglie, con Hicham el Guerrouj e Saïd Aouita, vincitori di diverse medaglie nell'atletica leggera.

Alle Olimpiadi di Pechino il Marocco partecipa con 49 atleti, 11 dei quali donne, in sette discipline: atletica, judo, boxe, scherma, taekwondo, tiro con l'arco, nuoto. Ad oggi non hanno ancora vinto una medaglia, ma i blogger locali seguono da vicino l'andamento dei Giochi. The View From Fez, il più attivo nei resoconti dalle Olimpiadi, ha rilanciato per primo la notizia della nomina della prima donna musulmana, la medaglia d'oro Nawal El Moutawakel (1984, 400m ostacoli), nell'assemblea esecutiva del IOC [International Olympic Committee].

A pochi giorni dall'inizio dei Giochi, il blogger scrive:

In passato il Marocco ha vinto 19 medaglie ma solo in due discipline, 16 medaglie dall'atletica e tre dalla boxe. Il primo oro del Marocco è stato vinto da Nawal El Moutawakel alle Olimpiadi di Los Angeles del 1984 nei 400 metri ad ostacoli. Saïd Aouita, il favorito in assoluto nei 5.000m a Los Angeles, ottenne il secondo oro olimpico del Marocco. Questa specialità lo ha visto dominare per almeno dieci anni, poi un infortunio gli ha impedito di difendere il titolo nel 1988, sebbene sia riuscito comunque a vincere la medaglia di bronzo.

Sul successo del Marocco fino a questo punto (o, piuttosto, sul mancato successo) il blogger aggiunge:

Finora il Marocco a Pechino non ha avuto molte occasioni da festeggiare. Nella boxe (categoria pesi medi) il kazakho Bakhtiyar Artayev, medaglia d'oro nella categoria welter ad Atene 2004 e bronzo nei pesi medi ai Mondiali del 2007, ha intascato una facile vittoria per 8-2 ai danni del nostro connazionale Said Rachidi.

Nel successivo aggiornamento di The View From Fez, segnala una buona notizia:

Finalmente il Marocco può festeggiare. Mohmammed Arjoui ha riportato una schiacciante vittoria (11/6) contro Brad Pitt. Pitt lasciò il suo lavoro di imbianchino per allenarsi in vista delle Olimpiadi di Sidney del 2000, ma purtroppo non riuscì a qualificarsi. Dopo questo smacco tornò a lavorare di nuovo come pittore, per poi abbandonarlo di nuovo e concentrarsi sulle qualficazioni ai Giochi del Commonwealth a Melbourne. Per lui Pechino è durata solo pochi minuti.

Su MidEast Youth Ray Hanania commenta così le aspirazioni degli atleti marocchini:

Gli atleti arabi da tenere d'occhio: il marocchino Hicham El Guerrouj ha vinto 1.500 e 5.000 metri nel 2004, diventando il primo atleta dopo Paavo Nurmi, 80 anni prima, a vincere queste due gare. Prima di Atene, El Guerrouj aveva vinto 84 delle sue 89 gare nei 1.500 metri o nel miglio a partire dal 1996. Ad Atlanta nel 1996, inciampò e cadde nella finale classificandosi 12imo. A Sydney nel 2000, si piazzò secondo dietro al keniano Noah Ngeny. Gli esperti ritengono che abbia molte possibilità di vincere l'oro e Time Magazine lo ha incluso tra i 50 migliori atleti presenti alle Olimpiadi di Pechino.

I marocchini, sempre leali, non parlano solo dei propri atleti. Myrtus si congratula con Michael Phelps per le sue vittorie olimpiche, con la semplice battuta “Sei d'ORO!” a cui aggiunge il seguente commento:

Congratulations Michael, un vrai sportif, à lui seul il a plus de medailles que tout les pays de maghreb arabes en JO …
Tbarkallah

Congratulazioni Michael, un vero atleta, da solo ha più medaglie di tutto il Maghreb arabo [Nord Africa] ai Giochi Olimpici…
Tbarkallah [Dio ti benedica]

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.