chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

Marocco: solo temporanea la scarcerazione di Mohammed Erraji

Il 12 settembre scorso molti marocchini si sono rallegrati alla notizia del rilascio dietro cauzione di Mohammed Erraji, il blogger arrestato e subito incarcerato [it]. Una gioia di breve durata, però, i blogger continuano, infatti, a discutere sulla corruzione del sistema e sul nuovo processo in vista per Erraji.

A Moroccan About the World Around Him spiega [in] come è stato liberato Erraji e perchè il sistema giudiziario marocchino rifiuta ogni cambiamento:

A cosa si deve un intervento così insidioso [della giustizia marocchina]? Considerando l'eco internazionale seguito al turbinoso processo di cui è stato vittima Erraji, il furtivo intervento dipinge a livello internazionale la giustizia marocchina come un sistema funzionante, e il governo come democratico e stabile; caratteristiche, queste, che sono un invito a nozze per gli investitori stranieri. Internamente un simile intervento porterà invece a una maggiore sfiducia nel sistema giudiziario.

Ma perché si è arrivati a una simile farsa? Forse per l'incompetenza degli ufficiali che hanno orchestrato il tutto? Nient'affatto. Colpa dell'ignoranza del giudice che ha spedito Erraji a marcire in prigione sulle procedure giuridiche? No. Costoro stanno semplicemente seguendo una tradizione sociale e politica profondamente radicata in Marocco: ingraziarsi il Palazzo sperando di [beneficiare] di un “GRIMA” [concessione amministrativa]

Myrtus riprende la vicenda [in], ricordando che comunque Erraji deve essere ri-processato:

Oggi la Corte di Appello di Agadir ha deciso di liberare il blogger Mohamed Erraji, condannato a due anni di prigione appena pochi giorni fa. La corte ha basato la sua decisione sul fatto che il procedimento non ha rispettato alcune disposizioni previste dal codice della stampa. Tuttavia, Mohammed Erraji non è completamente fuori dai guai. Dovrà comparire nuovamente in giudizio il prossimo 16 settembre.

Ibn Kafka illustra i dettagli legislativi sul caso di Erraji in questo post [fr], lanciando un appello per uno sciopero dei blogger a sostegno di Erraji per lunedì prossimo. Appello tradotto qui in inglese.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.