chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

Assegnato alla blogger egiziana Nora Younis il premio Human Rights First

Nora Younis [ar], blogger egiziana e attivista nel campo dei diritti umani, ha ricevuto oggi lo Human Rights Award [in].

Human Rights First ha voluto dedicare la cena annuale e i festeggiamenti per il 30° anniversario a coloro in prima linea nella lotta a tutela dei diritti umani, invitando l'attrice Sigourney Weaver, che condurrà la cerimonia, Caroline Kennedy, che accetterà un premio per conto dello zio, il Senatore USA Ted Kennedy, e la cantante Mary Chapin Carpenter.

Ecco cosa scrive Fustat [in]:

La blogger egiziana divide il premio con Oleg Kozlovsky, un giovane attivista democratico russo – Paese che sembra allontanarsi ogni giorno di più dal percorso democratico. Anche il Senatore Ted Kennedy riceverà un premio per la sua lunga e brillante carriera a sostegno dei diritti umani.

Durante gli ultimi anni Human Rights First ha seguito molto da vicino la situazione dei diritti umani in Egitto, partecipando anche alla campagna a sostegno di Saad Eddin Ibrahim, a cui venne assegnato lo stesso riconoscimento nel 2002, di Alaa e Kareem tra gli altri, e in questa occasione festosa vorrei porgere loro i miei saluti e i miei umili ringraziamenti per il continuo supporto.

Fustat rilancia orgogliosamente il profilo della blogger egiziana per come lo ha proposto Human Rights First:

Ecco come viene descritta Nora:

… Quando i soldati egiziani hanno usato cannoni ad acqua e manganelli per cacciare brutalmente i rifugiati sudanesi da una piazza pubblica del Cairo, Nora Younis era lì, a prendere appunti e scattare fotografie. Il suo blog sull'incidente ha attirato l'attenzione internazionale sugli abusi perpetrati dal governo egiziano contro questi rifugiati indifesi. Grazie ai suoi avvincenti post, Nora continua a far crescere il livello di consapevolezza sull'aumento degli abusi dei diritti umani in Egitto.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.