chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

India: accordo nucleare con gli USA

Sul blog Über Desi [in], Santosh riflette sul significato dell’accordo sul nucleare [it] siglato qualche mese fa tra India e Stati Uniti e appena ratificato dal Senato americano [it].  “L'accordo, che stabilisce la collaborazione tecnologica in materia nucleare fra i due Paesi, segna per molti la fine di un lungo periodo di diffidenza fra Washington e Nuova Delhi aprendo all'India le porte del cartello che regola l'interscambio dei prodotti e delle tecnologie nucleari ad uso civile (il Nuclear Supplier Group), con la possibilità, per i suoi scienziati, di partecipare a importanti attività di ricerca”.  Uber Desi rimanda altresì all'articolo di Time.com [in]. L'India spera così di ottenere maggior peso nella sfera internazionale e spera anche nella possibilità di non vedersi più equiparata al Pakistan per non aver mai sottoscritto il Trattato di Non Proliferazione Nucleare del 1968 e quella di recuperare terreno nei confronti della Cina. Come spiega Madhur Singh nell'articolo su Time.com, pur se la notizia non manca di destare apprensione tanto in India quanto in Europa, è passata in secondo piano in occidente per via della crisi dei mercati finanziari, dei relativi piani di salvataggio e delle questioni pre-elettorali. Intanto – osserva ancora Singh – sui mezzi di informazione indiani le immagini relative all'accordo sono intercalate da quelle dei reportage sulle esplosioni avvenute nello stato di Tripura il 2 ottobre scorso.

Quello sul nucleare resta un accordo controverso e osteggiato, come dimostra anche l'ambiguo dibattito parlamentare che ha preceduto la ratifica del trattato [it] al parlamento indiano quest'estate. Global Voices Online [it] ne aveva dato conto in questo articolo [it], mentre la redazione italiana ha realizzato questo speciale con i report di GV sugli attentati che hanno colpito l'India nel luglio scorso.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.