chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

Libano: Tripoli colpita da un altro attentato, cinque le vittime

L'altro ieri un'autobomba è stata scagliata contro un autobus militare, a nord di Tripoli, in Libano, uccidendo quattro soldati e un civile. L'attentato è il secondo attacco mortale in meno di due mesi ai danni delle truppe militari nel Nord del Libano. Venticinque persone sono rimaste ferite dall'esplosione, avvenuta nell’ora di punta quando molti si stavano recando al lavoro e che ha catapultato il veicolo ad alcuni metri di distanza. L'attentato fa seguito a quello del 13 agosto scorso contro l'esercito libanese. In quest'attentato, 18 persone tra soldati e civili hanno perso la vita a causa di una bomba fatta esplodere in prossimità di un autobus che trasportava dei militari lungo una strada affollata di Tripoli.

Ecco di seguito le prime reazioni dei blogger all'attentato odierno:

Jnoubiyeh riprende [in] la trascrizione di un canale televisivo locale in merito all'attentato, in cui vengono citate le prime reazioni e le dichiarazioni di condanna di politici locali e internazionali.

Lebanese Tag pubblica [in] i dettagli preliminari emersi a seguito dell'attacco e propone alcune foto relative al luogo dell'esplosione.

Nei prossimi giorni continueremo a seguire e riportare ulteriori rilanci dei blogger locali.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.