chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

Egitto: qui le molestie sessuali non esistono, sostiene la Sig.ra Moubarak

Secondo un'indagine pubblicata dall'agenzia Reuters, i due terzi degli uomini egiziani intervistati hanno ammesso di molestare sessualmente le donne. Global Voices Online si è occupata del tema qui, qui, qui, qui e più recentemente qui [tutti post in inglese]. Ma la first lady egiziana, Suzanne Mubarak, la pensa diversamente.

Al riguardo Zeinobia scrive quanto segue (in inglese):

Suzanne Mubarak ha dichiarato (al quotidiano Al Ahram) che le molestie sessuali in Egitto non possono essere considerate come un fenomeno sociale per via di qualche incidente!! La first lady accusa i media e gli estremisti islamici di aver ingigantito più che mai quegli episodi!!

Le dichiarazioni della signora Mubarak non mi sorprendono. Dopo tutto, lei, il marito e il figlio ritengono che in Egitto tutto sia meraviglioso e vada per il meglio, pertanto nessuno può permettersi di dire che qualcosa va male nel Paese di fronte a lei!!

Miei cari amici, la signora Mubarak non va in giro da sola per le strade, tranne quando vengono ripulite da qualsiasi cosa, umani inclusi. Come potrebbe mai essere testimone di episodi di molestie sessuali? Come potrebbe mai venire a conoscenza da altre donne e ragazze in giro delle esperienze che hanno vissuto, se l'Egitto in cui loro vivono è così diverso dall'Egitto in cui viviamo noi? Come potrà sapere tutto ciò, se quanti la circondano le raccontano giorno e notte di un Egitto meraviglioso e perfetto?

Tutto è stupendo quando si vive in un palazzo e ci si sposta insieme alle proprie guardie del corpo, meglio però non sottostimare quel terribile fenomeno quando gli stessi Paesi occidentali mettono in guardia le loro turiste da un pericolo del genere. Non prendetelo troppo alla leggera quando gli istituti di ricerca nazionali riferiscono di percentuali spaventose di donne molestate quotidianamente.

È una vera e propria provocazione sentirla affermare queste cose, quando lei stessa dichiara di essere una leader femminista che ha liberato le donne egiziane negli ultimi 26 anni!!

The Voice of Egypt fornisce invece (in arabo) alcuni link a siti di giornali che citano le dichiarazioni della signora Mubarak sulle molestie sessuali. La blogger fa notare:

طبعاً بنلتمس للسيدة سوزان مبارك كل العذر لأنها عمرها ما مشيت في الشارع في مصر
Naturalmente siamo disposti a giustificare la signora Suzanne Mubarak perché in tutta la vita non ha mai camminato per le strade egiziane.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.