chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

L’inferno del Camerun è migliore degli altri

Cameroon Comedy racconta [in] con molta autoironia una barzelletta sul Camerun:
Un uomo muore e va all’inferno. Lì si accorge che c’è un inferno diverso per ogni nazione. Allora decide di scegliere quello meno doloroso dove trascorrere l’eternità.

Così va all’inferno della Germania e chiede: “Cosa ti fanno qui?”

Gli rispondono: “Prima ti mettono su una sedia elettrica per un’ora. Poi ti fanno sdraiare su un letto di chiodi per un’altra ora. E infine arriva il diavolo tedesco che ti frusta per il resto della giornata”.

La prospettiva non lo alletta per niente e l’uomo decide di proseguire.

Chiede all’inferno degli USA, poi a quello russo e in molti altri ancora. Scopre che sono tutti più o meno uguali a quello tedesco.

Alla fine arriva all’inferno del Camerun e vede che c'è una lunga coda di persone che aspettano di entrare. Stupito, chiede: “Cosa ti fanno qui?”

Gli viene risposto: “Prima ti mettono su una sedia elettrica per un’ora. Poi ti fanno sdraiare su un letto di chiodi per un’altra ora. E dopo arriva il diavolo del Camerun che ti frusta per il resto della giornata”.

“Ma è la stessa cosa di tutti gli altri inferni. Perché c'è così tanta gente che aspetta di entrare?”, chiede l'uomo.

 “Perchè qui manca sempre la corrente e la sedia non funziona. I chiodi sono stati pagati ma non sono mai arrivati, perciò il letto è comodo e ci dormi bene. E per di più il diavolo del Camerun prima era un funzionario della pubblica amministrazione, viene in orario, timbra il cartellino e se ne torna tranquillamente a casa”.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.