chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

Quali video vi hanno aperto gli occhi sulle violazioni dei diritti umani?

The HUB UDHR60 badgeIl 10 dicembre ricorre il 60° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani e il team di The Hub [in] – progetto dedito ai media partecipativi di Witness, organizzazione a tutela dei diritti umani – ha preparato un video che risponde a una precisa domanda: “Quali sono le immagini che vi hanno aperto gli occhi sulle violazioni dei diritti umani?” Il video è già online [in] e il gruppo invita tutti a partecipare mostrando e raccontando al mondo le immagini che ci hanno colpito maggiormente sul tema dei diritti umani.

mostrati [in] gli abusi contro i diritti umani commessi in Afganistan, Argentina, Brasile, Burma, Repubblica Democratica del Congo, Cecenia e nella parte occidentale del Sudan.

Il team di The Hub sollecita ogni tipo di contributo, ed è possibile rispondere alla domanda in vari modi:

1) Inserire un video idirettamente in the Hub [in]
2) Inviare un testo scritto (lasciando un commento nel blog [in])
3) Proporre un video su YouTube
4) Unirsi al gruppo su Facebook
5) Tramite blog & vlog!

Maggiori informazioni sul progetto di The Hub sono disponibili sulla relativa pagina e sul loro blog. Le risposte vengono accettate in tutte le lingue, il team farà in modo di tradurle e chi vuole può collaborare anche aiutando nelle traduzioni.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.