chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Marocco: semplicemente delizioso

Questa settimana la conversazione della blogoma [la blogosfera marocchina] sembra centrata sul cibo. La tradizione culinaria marocchina [in] – influenzata da quella araba, spagnola, turca, ebraica e dalla nativa Amazigh [berbera] – è ampiamente riconosciuta come una delle più complesse e migliori del mondo, rinomata per l'uso di verdure e spezie.

L'autore del blog A Moroccan Kitchen ne è perfettamente consapevole; il blog, gestito da due chef marocchini di Riad Laaroussa a Fez, pubblica le ricette [fr] prese dal menù settimanale del ristorante:

Aujourd’hui il fait beau, c'est le moment pour faire une pique-nique : le soleil, la verdure, l'amour et la joie.

Alors suite à la demande d'un client du Riad Mr Francis on va faire la harira fassia

Oggi il tempo è splendido, si può fare un picnic: sole, vegetazione, amore e gioia.

Poi esaudiremo la richiesta di un cliente del Riad, Mr. Francis, e prepareremo la Fassi harira.

Liz Whitton, volontaria di Peace Corps e autrice del blog Adventures of a Young Twentysomething, scrive un post [in] sulla famosissima tradizione marocchina – il cous cous del venerdì:

La maggior parte dei venerdì li definisco “venerdì cous cous”. Mi piacerebbe poter mangiare cous cous tutti i venerdì, ma purtroppo non tutte le persone della città in cui vivo rispettano questa usanza. Tuttavia una famiglia c'è: quella di Abdou ad Azrou. Abdou gestisce il mio negozio di tappeti preferito e il cous cous di sua madre è formidabile. Se mi trovo ad Azrou di venerdì, oppure ho semplicemente voglia di cous cous, vado da Abdou per il pranzo del venerdì.

Secondo il calendario islamico il venerdì è giorno festivo. La tradizione del pranzo di venerdì a base di cous cous è molto simile a quella dei cristiani (o forse solo dei meridionali) i quali fanno dei pranzi interminabili di domenica. Mi piace; mi ricorda casa.

Sebbene sia culturalmente sgradevole, devo confessarvi che molti volontari (me compresa) fanno dei paragoni tra i cous cous delle donne—nessuno è uguale all'altro. Alcune donne possono preparare un'ottima tagine [it] ma il loro cous cous non è così buono. Negli ultimi 18 mesi, ho avuto solo 3 brutte esperienze. Mi sembra una buona percentuale. Se dovessero invitarmi nuovamente a mangiare il cous cous in quei 3 posti, cerco di optare per il té. Finora ha funzionato.

Le donne nella famiglia che mi ospita cucinano un cous cous superbo. Nonostante richieda molto tempo e lavoro, mi sono ripromessa di imparare. Non ho grandi ambizioni. Voglio solo imparare la ricetta base in modo da condividere la magia del cous cous con la mia famiglia in Florida. Chi vivrà vedrà.

La blogger ha pubblicato anche alcune immagini del piatto:

couscous

Anche Emma, autrice di The Good Life in Morocco, parla di cibo questa settimana. Nel suo post, descrive [in] il cibo preparato nella cucina del suo riad [in] [dimora tradizionale marocchina]:

Oggi voglio condividere con voi il meraviglioso cibo marocchino e berbero che sta uscendo dalla nostra cucina. Questi sono alcuni tipi di insalate marocchine. Di solito, le insalate marocchine vengono cucinate. La prima è fatta con melanzane grigliate, carote al vapore, aglio, olio d'oliva ed erbette fresche. La seconda con pepe verde cucinato con olive e pomodori a pezzettini, una delle mie preferite.

Qui sotto, un'altra immagine dell'insalata con pepe verde, olive e pomodori:

Insalata tipica marocchina

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.