chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

Russia: uccisa attivista vincitrice del Premio Politkovskaya

Questa mattina [15 luglio] Natalya Estemirova [in], nota attivista per i diritti umani, è stata rapita da un gruppo di uomini armati davanti alla sua abitazione in Inguscezia [it]. Il suo corpo senza vita è stato ritrovato alcune ore dopo, un proiettile le aveva perforato il cuore. Mentre le testate mainstream comunicavano la morte dell'ennesima attivista – in realtà l'omicidio della maggiore attivista per i diritti umani nella regione – alcuni blogger hanno reagito con orrore.

Estemirova e Kovalev ricevono la Medaglia Robert SchumanEstemirova e Kovalev ricevono la Medaglia Robert Schuman

Ma chi era Natalya Estemirova? Su Live Journal, l'utente xanzhar traccia [rus] una breve presentazione del personaggio pubblico:

Natalya Estemirova era la maggiore esponente di Memorial [rus], un'organizzazione russa per i diritti umani, nella regione del Caucaso [it]. Il governo della Repubblica cecena non ha mai criticato il suo operato. Il suo impegno a favore dei diritti umani era stato premiato con diversi riconoscimenti internazionali. Nel 2007 le fu assegnato il Premio Anna Politkovskaya [in], alla sua prima edizione, e nel 2004 un'organizzazione svedese le conferì il [—] Premio Right Livelihood [in]. Infine, nel 2005, il parlamento europeo l'aveva insignita con la Medaglia Robert Schumann [in].

Sempre su Live Journal, nansysnspb pubblica [rus] alcune riflessioni a caldo sull'omicidio:

Tanto vicino, quanto orribile… [—] Alcuni miei amici conoscevano Natalya Estemirova… e così, all'improvviso, se la sono portata via. Come se fossimo tutti protagonisti di una Strugatsky [romanzo di fantasia]… Cosa accadrà dopo? Accendere candele… maledire gli assassini, scrivere lettere alla procura affinché conduca indagini per condannare questi criminali – assassini che probabilmente avranno gradi militari e ricopriranno cariche di responsabilità all'interno dei servizi di sicurezza.

Anche for efel [rus] è in sintonìa con lo scoramento generale:

Sicuramente [l'omicidio] è connesso a Kadyrov [Presidente ceceno]. Semplicemente non sappiamo come. Che sia stato fatto per favorirlo o danneggiarlo, è come quello della Politkovskaya. (Per come la vedo io) bisogna collegarlo all'abolizione delle frontiere tra Cecenia e Inguscezia per il sonderkomand [unità speciali]… [—] Natasha [Estemirova] era persino più importante di Anna Politkovskaya – questo è un fatto. In generale si dovrebbe dedicare un monumento ad ogni singolo attivista dei diritti umani che opera nel Caucaso. Spero solo che gli assassini non interpretino questa affermazione a modo loro: intendevo dire un monumento per quelli vivi!

Un'altra morte – un altro necrologio. È cambiato qualcosa? Ognuno di noi dovrebbe porsi questa domanda. Una cosa è certa, a giudicare dalle reazioni dei blogger: Natalya Estemirova ha fatto moltissimo per parecchie persone costrette a subìre quotidianamente violenze arbitrarie e terrore nella Repubblica cecena, dilaniata dal conflitto con la Russia.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.