chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

Giappone: minori sequestrati dai genitori, cultura locale e norme internazionali

Dato l’aumento dei casi [in] che vedono i figli di una donna giapponese e di un padre di altra nazionalità sequestrati dalla madre e portati in Giappone senza il consenso del padre, recentemente Stati Uniti, Francia, Canada e Gran Bretagna hanno sollecitato Tokyo a sottoscrivere la Convenzione dell’Aja sugli aspetti civili per la sottrazione internazionale di minori [it]. Tale trattato è entrato in vigore nel 1983 e stabilisce precisi strumenti legali per l'immediato ritorno dei figli nello Stato di residenza originario.

Immagine pubblicata su Flickr da ajari.

Immagine pubblicata su Flickr da ajari.

Al momento il Giappone è l'unico tra i membri del G7 a non aver firmato il trattato, cosa che dispensa il governo dal fornire informazioni sulla madre o sui figli portati in Giappone e tantomeno costringe la madre a restituire il minore. Inoltre i cittadini sono in gran parte all’oscuro del problema che trova poco spazio sui principali media. Il blogger e attivista Debito commenta critico [in] il modo in cui la NHK (la radio-televisione di Stato) [it] si occupa dei sequestri minorili, trasmettendo servizi di parte a discapito dei padri stranieri.

Ho guardato l’inchiesta della NHK stamattina e ne sono rimasto veramente deluso. Dopo una serie di statistiche sui divorzi di coppie internazionali (20.000 l’anno scorso, pressappoco il doppio di dieci anni fa), il servizio ha presentato brevemente tre casi. […]
La conclusione rimandava ai soliti luoghi comuni (siccome lo fanno tutti, anche i giapponesi ne hanno diritto), con riferimento a presunti precedenti di madri straniere che avrebbero sequestrato i figli giapponesi (per intendere che improvviamente i padri nipponici erano dei kawaisou, dei poverini: e quindi lo sarebbe l'intero popolo giapponese). Si citava il Ministro degli Esteri, impossibilitato a commentare sulla possibile firma da parte del Giappone della convenzione dell’Aja.
La NHK non ha neanche menzionato che non c'è stato un solo caso in cui i tribunali nipponici abbiano restituito il figlio al genitore straniero [in] (mentre è avvenuto il contrario [in]), che i giapponesi commettono in tal mododei reati (non rispettando le norme che all’estero disciplinano la custodia dei figli, come nel caso Murray Wood [in]), o che (parlo per esperienza personale, dato che non posso vedere i miei figli da cinque anni [in]) il sistema Koseki [l'anagrafe familiare giapponese] disconosce ogni diritto e accesso al genitore giapponese in seguito al divorzio [in].
La NHK è stata troppo parziale nel sostenere le madri giapponesi che sequestrano i minori o la posizione giapponese in generale (dimenticandosi dei figli e delle ripercussioni di non poter vedere entrambi i genitori). Che idiozie.

L’avvocato Kawahara sollecita [giap] gli esponenti politici, a prescindere dal proprio schieramento partitico, a occuparsi in maniera attiva e responsabile della questione.

国際離婚して、日本に子どもを連れ帰る日本人妻が多く、現に、カナダやアメリカから、条約を批准していない日本が批判を浴びています。[…] 都議会議員選挙の後、国会審議が止まっています。 国会議員は、法律の制定改廃が仕事でしょう。 いくら、総理大臣の問責決議が参議院で可決され、衆議院議員選挙が近いからといって、国会議員たるもの、国会審議を放置するのは、無責任すぎます。 多くの大事な法案が、廃案になりそうです。 馬鹿げています。 日本は、ますます国際社会から取り残されそうです。 野党の民主党も、いくら政権交代の可能性が大だとしても、国の政治は、与野党が協力して、粛々と動かすべきでしょう。

Sono numerosi i casi di donne giapponesi che divorziano dal marito di un’altra nazionalità e fanno ritorno in Giappone portando con sé i figli, e la mancata firma da parte del Giappone della convenzione dell’Aja dà adito alle relative critiche di Paesi quali Canada o Stati Uniti. […]
Dopo l’elezione dell’assemblea metropolitana di Tokyo, non si è più fatta menzione del trattato nella Dieta nazionale [it]. Il compito di chi siede in Parlamento non dovrebbe essere quello di legiferare al fine di migliorare il funzionamento delle nostre leggi e dei trattati? Anche se la Camera dei Consiglieri ha presentato una mozione di sfiducia nei confronti del primo ministro Aso, i membri della Dieta si dimostrano totalmente irresponsabili a lasciar cadere il dibattito con la scusa che si avvicinano le elezioni. Gran parte dei disegni di legge sarà probabilmente cestinata. Ed è una follia, visto che prima o poi il Giappone si ritroverà isolato dalla comunità internazionale.
Sebbene il partito attualmente all’opposizione, il Partito Democratico Giapponese [it], abbia molte probabilità di andare al governo, dovrebbe collaborare con la maggioranza in carica per salvaguardare la politica nazionale e agire con dignità.

Anche un altro avvocato, Mori, interviene [giap] su questi sequestri di minori, dimostrandosi però più dubbioso sulla “portata internazionale” del problema.

日本人女性が外国人と結婚し、子供を産んだ。しかし、夫婦仲がうまくいかず、子供を連れて日本に帰国した。 我々日本人からすると、「フーン」と思うだけである。 ま、「夫婦仲が悪い夫が、ある日、会社から帰ると、妻は子供連れて実家に帰り、家の中はもぬけのからだった」、というのは、日本では日常的で、これが離婚訴訟で問題になることもない。

Una donna giapponese si sposa con uno straniero e ha un bambino. Tuttavia marito e moglie non vanno d’accordo, e lei riporta il figlio con sé in Giappone. Noi giapponesi reagiamo con un semplice “uhm”.
Qui da noi i casi di mariti “cattivi” che una sera tornano a casa dal lavoro e la trovano deserta perché la moglie è tornata dai suoi genitori sono all’ordine dal giorno, e non diventano il pretesto per una causa di divorzio.

しかし、外国では、こういう行為は子供を奪い取る「犯罪行為」と考えているところがかなりある。 特に、日本人女性の場合、日本に帰ると「聞く耳を持たない」という感じで、夫から手紙が来ても無視し、あるいは居場所さえ知らせない、というケースがある。 […]そこで、米英仏などが、日本に、このハーグ条約への加盟を強く迫っている。しかし、取引法の分野と異なり、家事法の分野は、なんでもかんでもグローバル化すれば良いというものではない。やはり、各国の文化にあわせた処理を行うべきで、ハーグ条約への加盟すべきか、安易に結論をだすべきではない。

Tuttavia, all’estero ciò viene definito “sequestro di minori” e ritenuto un reato.
Nello specifico, in alcuni casi le donne giapponesi si rifiutano di ascoltare i loro ex-mariti, ignorandone le lettere e nascondendogli persino l'indirizzo di residenza.
[…] Per questo motivo Stati Uniti, Gran Bretagna e Francia sollecitano Tokyo a sottoscrivere la convenzione dell’Aja. Tuttavia, nel nostro Paese tali casi non sono di competenza del diritto internazionale bensì di quello nazionale, e non si deve globalizzare sempre tutto. Ogni Stato dovrebbe essere libero di affrontare la questione secondo la propria cultura, e non si può imporre a una qualsiasi nazione di firmare il trattato.

Ma il sequestro di minori non colpisce solo i genitori occidentali, come ricorda [giap] il responsabile di un blog/agenzia matrimoniale internazionale.

このハーグ条約、欧米ではおよそ80カ国が調印しているが、日本や韓国、中国、フィリピンなどアジア諸国はほとんど調印していないらしい。 また、日本国内でも中国人と結婚した日本人男性から「妻が無断で子を連れて中国へ帰ってしまった。子を連れ戻したい」という多数の相談が外務省などに寄せられているらしい。 その一方、日本人男性と中国人女性の夫婦が日本国内で離婚し、裁判で親権を争うと、今後、中国人女性側は子供と会ってはいけないという結果がでている話を数件聞いている。 どちらにしろ罪の無い子供たちが一番苦しんでいるはずだ。 はやく、日本国内での法律の整備が必要と感じる。

Circa 80 Stati occidentali hanno già ratificato la convenzione dell’Aja, mentre non così Paesi asiatici quali Giappone, Corea, Cina e Filippine.
Ho saputo che il Ministro degli Esteri giapponese ha avuto a che fare con molti casi di uomini giapponesi sposati con donne cinesi che lamentavano: “Mia moglie è tornata in Cina portando con sé nostro figlio senza il mio consenso! Rivoglio mio figlio!”
D’altro canto, è successo che uomini giapponesi sposati con donne cinesi abbiano divorziato davanti a un tribunale nipponico, e al momento di assegnare la custodia del minore spesso è la donna cinese a vedersi negato l'accesso al figlio.
In ogni caso, sono i bambini innocenti le principali vittime di tali situazioni.
Sono dell’opinione che il Giappone debba al più presto dotarsi di una legge che risolva la situazione.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.