chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Singapore: blogger, tassista e super-laureato..

A Singapore c'è un tassista [in] che è anche blogger e ha conseguito il dottorato PhD alla Stanford University. I netizen di Singapore lo descrivono come “il tassita più istruito del mondo”. Si tratta del Dr. Mingjie Cai.

Dr. Cai ha lavorato per 16 anni come ricercatore capo presso l'Istituto di biologia moleculare (IMCB) di ASTAR (Agency for Science, Technology and Research) [in]. Nel 2007 è stato licenziato (senza ricevere alcun compenso). Dopo un infruttuoso tentativo di trovare un altro impiego, nel novembre 2008 ha deciso di fare il tassista. Quattro mesi fa ha anche iniziato a curare un blog, attirando l'attenzione degli altri blogger di Singapore e delle testate mainstream [in].

Dr. Cai presenta se stesso e il proprio blog come segue:

Probabilmente sono l'unico tassista al mondo con una laurea PhD da Stanford e una comprovata serie di successi scientifici [in], costretto ad abbandonare il mio lavoro di ricerca all'apice della carriera scientifica, e incapace di trovare un'altra occupazione per motivi che posso descrivere soltanto come qualcosa di “tipico di Singapore”. Come conseguenza, guido un taxi per guadagnarmi da vivere e racconto di storie di vita vissuta per rendere un po’ più interessante questo lavoro noioso. Spero che tali racconti possano interessare anche voi.

Il Dr. Cai illustra le circostanze [in] che lo hanno costretto a fare il tassista:

Diventare disoccupato alla mia età è probabilmente l'incubo peggiore che possa capitare a qualsiasi persona, per non parlare della perdita di una carriera durata tutta la vita; ho presentato innumerevoli CV e domande di lavoro in svariati posti a Singapore tra cui università, agenzie governative e aziende private. La maggior parte di questi però non mi ha neppure risposto. Un paio di repliche ricevute non si sono mai materializzate in alcunché di positivo. Il successivo scoppio della crisi economica mondiale ha contribuito a far morire la mia ultima speranza di trovare un'occupazione in tempi brevi. Nel novembre 2008 ho infine deciso di mettermi a fare il tassista.

Questo blog racconta alcuni degli eventi a cui ho assistito guidando il taxi. Si tratta di episodi realmente accaduti e presentati nella maniera più fedele possibile…. Obiettivo di questo blog è offrire a chi legge resoconti di prima mano delle mie esperienze nel passare da affermato ricercatore a tassista di primo pelo nella Singapore odierna.

Ma il Dr. Cai esiste davvero? Si tratta sul serio di un ricercatore? Toward the Green ha indagato [in] il profilo del Dr. Cai e lo conferma come autore di diverse ricerche scientifiche:

i fatti sembrano alquanto chiari: il Dr. Cai esiste e vanta un passato ben documentato come biochimico dal 1989 al 2009. Alcune prove circostanziali suggeriscono che a un certo punto del 2007 è stato messo alla porta dall'IMCB, ma nulla di troppo chiaro a questo punto.

Perchè dunque il Dr. Cai non riesce a trovare un altro impiego nel settore della ricerca e dello sviluppo? Non si tratta certo di un ambito produttivo di successo di questi tempi. La crisi economica significa che sono poche le aziende disposte ad assumere ricercatori professionali. Il mondo accademico non può essere di grande aiuto – è da tempo che fin troppi dottori PhD sono a caccia dei pochi incarichi disponibili. Neppure positivo il fatto che troppa gente debba confrontarsi con il rampante invecchiamento anche nel mercato lavoro nell'ambito della ricerca e dello sviluppo. Il Dr. Cai, avendo completato il dottorando PhD nel 1990 o giù di lì, è probabile abbia circa 45 anni, età in cui diventa particolarmente difficile trovare un impiego in qualsiasi settore.

Ora il Dr. Cai scrive stimolanti racconti di quanto incontra alla guida del taxi. Tuttavia, per qualcuno come me, la sua esperienza offre un prudente suggerimento a chiunque sia interessato a far carriera nel settore della ricerca e dello sviluppo, per non parlare di chi dovesse pensare di fare tale carriera a Singapore e presso la A*STAR.

Rambling Librarian descrive il Dr. Cai come “la voce di fatto di tutti i tassisti di Singapore” [in]

…probabilmente è diventato nottetempo la voce de facto di tutti i tassisti di Singapore. Senza volerlo essere, a modo suo è diventato un leader.

Alvinology II loda l'attitudine [in] del tassista-blogger

:

Il blog si legge come una specie di romanzo, e concerne un ricercatore diventato tassista che documenta diligentemente quanto gli capita di osservare alla guida del taxi – i passeggeri che incontra, quanto va cambiando nella società.

Mi dispiace però per la sua situazione. Si spreca capitale umano quando una persona con simili capacità e qualifiche accademiche non riesce a trovare l'occupazione adatta. Non è sicuramente una tendenza positiva vedere in tali situazioni un numero sempre maggiore di cittadini a Singapore.

Mr. Wang Says So apprezza [in] lo stile narrativo del Dr. Cai:

Mi piace davvero come scrive. È onesto, arguto, autentico ed emana un sapore genuinamente locale. I suoi post mi stanno in parte ispirando a scrivere il mio prossimo libro di poesie.

Heyzanie's World ritiene [in] che guidare un taxi non sia un lavoro scadente neppure per chi possiede un diploma PhD da Stanford:

È un'occupazione piuttosto indipendente e se ben gestita può produrre buone entrate. Ancora più importante, offre la possibilità di fare altre cose nella vita. Dopo tutto il Dr. Cai ha trascorso la vita come ricercatore nei laboratori altrui. È un bene che possa esplorare e sperimentare un'occupazione autonoma per cambiare.

Personalmente ritengo che guidare un taxi non vada visto come qualcosa di inferiore per la propria dignità – neppure per chi vanti un diploma Phd – purché si sappia come trarne il maggior vantaggio.

Kent Ridge Common spera che i ricercatori [in] possano lavorare in un ambiente dove ai talenti sia consentito di prosperare:

L'esperienza del Dr. Cai è paragonabile a un pesce che soffoca fuori dall'acqua, o più precisamente in un ambiente soffocante contrassegnato da potere, pregiudizio e arroganza in senso stretto. È un bene che una nazione come la nostra possa sognare di diventare un centro dell'ambito biomedico, ma prima e soprattutto dobbiamo creare un ambiente in cui i nostri talenti possano prosperare. Se tale ambiente diventa soffocante, quei sogni rimarranno soltanto allucinazioni.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.