chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

Mondo arabo: verginità artificiale “made in China”

Il blogger marocchino Mounir scrive [fr] sul blog Des maux à dire [Dei mali da raccontare] dei nuovi imene artificiali pronti per l'uso “made in China”, apparentemente assai apprezzati da una fetta sempre maggiore di clienti arabi. Il blogger afferma: “Nel mondo arabo i siriani hanno visto arrivare questo ‘prodotto’ rivoluzionario sul mercato nero. In Egitto gli investitori ne stanno seriamente considerando la sua introduzione a livello commerciale”. L'invenzione è stata molto apprezzata nei forum on-line e commentata come la più bella di tutti i tempi: alcuni hanno definito i cinesi “i salvatori dell'onore di tutte le donne musulmane!” Il tutto al fantastico prezzo di nemmeno 15 dollari. Altri blogger si chiedono invece se i cinesi non potranno mettere a punto anche il rivelatore della vera verginità!! Oltre al danno anche la beffa!

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.