chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

Cuba: arrestati e picchiati diversi blogger, tra cui la nota Yoaní Sánchez,

Nella serata di venerdì 6 novembre, il blog di Babalú [in] ha rilanciato il post originale in cui Penultimos Dias segnalava [sp] come alcuni noti blogger cubani, tra cui Yoaní Sánchez e Claudia Cadelo [in] (collaboratrice di Global Voices), fossero stati arrestati dalle forze di sicurezza. Un successivo aggiornamento di Penultimos Días spiegava che Sanchez e Orlando Luis Pardo avevano subito “abuse verbali e pesanti percosse”. Claudia Cadelo ha aggiornato via Twitter [in] sugli ulteriori sviluppi durante la serata e la nottata, annunciando infine di essere “a casa di Yoaní che ha un occhio nero”. E in una successiva intervista telefonica è la stessa Yoaní Sánchez a spiegare la situazione [sp], oltre a scriverne poi sul proprio blog [sp]. Anche Radio Martí [sp] ha intervistato Claudia e Yoani, mentre la notizia viene man mano ripresa dalle agenzie internazionali [in] e da una varietà di blog tra cui Uncommon Sense [in] e Repeating islands [in].

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.