chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

Breaking Borders Award, partnership tra Google e Global Voices per affermare la libertà di parola

Breaking Borders Award Si sono aperte ieri 29 Dicembre le candidature per il Breaking Borders Award [in], iniziativa lanciata in partnership da Google [in] e Global Voices Online [in] per onorare i migliori progetti sul web avviati da singoli o gruppi che dimostrino coraggio, energia e capacità nell'uso di Internet per promuovere la libertà d'espressione. Il premio ha anche il sostegno della Thomson Reuters [in].

Il Breaking Borders Award si basa sui valori riportati nel Manifesto di Global Voices Online [it], documento redatto e condiviso su un “wiki” nel 2004 per descrivere le linee guida dell'organizzazione e della comunità destinata a diventare Global Voices. Il Manifesto si apre con queste parole:

“Crediamo nella libertà d'espressione: nella difesa del diritto a parlare, e anche ad ascoltare. Crediamo nell'accesso universale agli strumenti di discussione.

Puntando a quest'obiettivo, cerchiamo di fornire a chiunque voglia esprimersi i mezzi per farlo, e al tempo stesso cerchiamo di offrire strumenti di ascolto a chiunque voglia incontrare tali voci.”

Il Breaking Borders Award fa inoltre da complemento al lavoro portato avanti da Global Voices Advocacy [in], lanciato nel febbraio 2007 per focalizzare le nostre attività legate alla libertà d'espressione.

Il Breaking Borders Award è aperto a persone di ogni nazionalità. I vincitori verranno selezionati (tra quelli proposti dagli utenti) da una giuria di esperti nel campo della libertà di parola. Un premio di 10.000 dollari verrà assegnato in ciascuna delle seguenti tre aree:

1. Attivismo, assegnato al miglior singolo o gruppo che abbia usato gli strumenti online per promuovere la libera espressione o incoraggiare il cambiamento politico.

2. Tecnologia, assegnato al miglior singolo o gruppo che abbia creato un importante strumento per consentire la libera espressione e favorire l'accesso alle informazioni.

3. Politica, assegnato al miglior parlamentare, funzionario governativo o responsabile di una ONG che abbia fornito un contributo significativo in quest'ambito.

C'è tempo fino al 15 febbraio 2010 per segnalare le proprie candidature direttamente sul sito http://www.breakingborders.net [in].

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.