chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

Haiti: forte scossa di assestamento provoca nuovi timori e problemi

La mattina di mercoledì 20 gennaio, verso le 6.00 ora locale, una forte scossa di assestamento (di magnitudo 6,1), con epicentro vicino alla città di Petit-Goâve [in], ad ovest di Port-au-Prince, ha terrorizzato di nuovo gli abitanti della parte meridionale di Haiti. Si è trattato della scossa più forte della serie succedutasi dalla forte scossa del 12 gennaio, che ha devastato la capitale e le zone circostanti (molti haitiani, le cui abitazioni sono ancora in piedi ma danneggiate, continuano a dormire all'esterno come misura cautelativa).

Le reazioni online sono seguite quasi immediatamente, a cominciare da Twitter. Forte scossa di assestamento! Dannazione!” ha scritto @carelpedre (giornalista di radio Carel Pedre) da Port-au-Prince. La scossa di assestamento più forte registrata finora…avvertita come forza cinque,” ha scritto @troylivesay (l'operatore umanitario Troy Livesay), quasi simultaneamente. “Suppongo che non vi sia la necessità di una sveglia quando la terra si scuote e ti sveglia come se fossi in ritardo per un incontro urgente,” ha commentato @olidups (Olivier Dupoux). Qualcosa di simile hanno anche riferito @bibinetallez (Fabiola Coupet) da Petionville e @yatalley (il blogger Yael Talleyrand) da Jacmel.

@RAMhaiti (musicista e albergatore Richard Morse) è stato più prolisso con svariati messaggi:

Ancora un'altra!! Buongiorno. La scorsa notte sono andato a dormire chiedendomi il motivo per cui dormivo ancora fuori. Questa mattina ne ho scoperto il perché.

Sì, c'è stata un'altra scossa, non così lunga e neppure così forte. È come quando tua madre di mattina ti dà una piccola scossa per farti uscire fuori dal letto

La gente urlava  tutt'intorno..Ho sentito quel che sembrava un edificio che crollava.

I fotografi si sono precipitati in città per documentare quanto poteva essere successo..Hanno iniziato tutti a dormire all'interno..non so perché

Più tardi in mattinata, sono state pubblicate le notizie riguardanti i nuovi danni subiti. @troylivesay ha scritto: “Con la scossa di assestamento di questa mattina sono crollati più case ed edifici. Ancora più persone in giro per le strade stamani.” @RAMhaiti ha aggiunto: “Un amico giornalista si è recato nella zona di Carrefour Feuille dopo la scossa di questa mattina; dice che ciò che pensavo essere un solo edificio in crollo in realtà erano diversi piccoli edifici”.

Si è detto anche che l'accesso a Internet è divenuto impossibile, ma non si sa se questo è stato causato dalla scossa di assestamento. @troylivesay ha ribadito che “non c'è connessione a internet” e @JoyInHope (istituto di beneficienza di Jacmel) ha riferito: “L'accesso a internet via AccessHaiti è bloccato a Jacmel ma abbiamo accesso a iChat tramite satellite. Le informazioni saranno lente e sporadiche oggi.”

Anche i blogger che si trovano ad Haiti hanno descritto la scossa di assestamento e gli effetti che ha generato sui nervi degli abitanti. Ellen in Haiti, un'operatrice umanitaria canadese nel villaggio di Fond des Blancs, ha scritto [in]:

Sono le 6:15 e tutti si trovano fuori in strada; abbiamo appena avuto una scossa di assestamento molto forte di magnitudo 6,0 durata circa 10 secondi. Come di abitudine, i nostri pensieri sono andati diritti a Port au Prince dove tutto è così precario.

Sedevo al tavolo della cucina a scrivere e-mail e ho sentito quella che mi aspettavo fosse un'altra piccola scossa di assestamento. L'intensità è aumentata e non si fermava, così ho gridato per chiamare Nancy e siamo corse fuori.

La gente aveva appena iniziato a rilassarsi ieri, lavorando all'interno delle case e dormendoci anche; ora dovranno tornare di nuovo fuori.

BuxmanHaiti, un'altra operatrice umanitaria di Port-au-Prince, ha espresso l'ansia che molti devono aver avvertito:

Sono così stanca. Ho paura che questa seconda scossa di terremoto abbia fatto più danni e causato più morti. Sono sicura che l'ospedale sarà molto affollato oggi….Questa mattina durante la scossa di terremoto sono balzata fuori dal letto e sono corsa fuori gridando “uscite, uscite”, come se la gente non sapesse cosa fare!

Sul blog The Livesay [Haiti] Weblog, Troy Livesay ha commentato:

Si è trattato della scossa di assestamento più forte che abbia mai sentito. Ho guardato online e ho visto che tutti dicevano magnitudo 6.1. Non posso neppure cercare di descrivere il modo in cui la paura ha assalito la gente qui … queste scosse di assestamento radono tutto al suolo. Suppongo che numerosi edifici che erano rimasti in bilico, ora siano crollati. La scossa è durata circa 15 secondi. La prima di magnitudo 7.0 era durata ben 45 secondi. Ogni volta che qualcuno apre il portone d'ingresso (provocando un gran frastuono) saltiamo su e corriamo fuori casa.

Ma poco dopo, ha annunciato un nuovo tentativo di portare i feriti nell'ospedale gestito dalla sua associazione. Per molte persone di Haiti, lo schock provocato dalla scossa di assestamento di questa mattina è stato già sostituito dall'istinto di sopravvivenza e dalla necessità di salvarsi dall'ultima catastrofe della settimana.

Tutti i link segnalati rimandano a testi in inglese – Lo speciale di GV su Haiti è in continuo aggiornamento in inglese [in] e in italiano [it].

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.