chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

Oman: rilanci su nuove diete, video-cast satirici, e il sistema didattico

I blogger dell'Oman tornano sulla scena iniziando il nuovo anno con grandi propositi e progetti. Il blogger ATGM [in] ha lanciato un nuovo blog per parlare della sua dieta “estrema” che che implica avere solo quattro pasti molto leggeri al giorno e bere tanta acqua. Tuttavia ATGM è consapevole come non sia possibile mantenere questa dieta come stile di vita permanente e va considerando opzioni più salutari [in]:

Ciò che capisco da tutte le informazioni relative alla dieta in cui mi imbatto e su mangiare in modo salutare, è che si tratta di avere appropriate abitudini alimentari. Se bilanci bene gli orari dei pasti nell'arco della giornata, mangi porzioni più piccole e bevi la giusta quantità d'acqua allora dovresti poter stabilizzare il peso, restare in forma e, cosa più importante, avere uno stile alimentare più salutare.

Per saperne di più basta visitare il blog di ATGM [in].

Nella blogosfera dell'Oman quest'anno è stato anche lanciato un video-podcast satirico chiamato Giunzione a T dove vengono discussi in chiave comica in brevi episodi audio le notizie pubblicate dai giornali locali. Il programma è curato da Mohammed Al Tamami e Abdulla Ali. Per saperne di più si può visitare il loro sito BeInOman.com [in] e la loro pagina su Facebook [in]. Ecco qui l'ultimo episodio del :

In chiave più seria, Undercover Dragon di Muscat Confidential [in] ha intervistato recentemente il direttore operativo della Michigan State University a Dubai per conoscere la sua opinione sul sistema educativo avanzato in Oman [in]. L'intervista suggerisce come tale sistema educativo sia limitato dal diffondersi del plagio, dall'inappropriato sistema di valutazione e dall'abitudine di promuovere tutti. I consigli su come migliorare il sistema suggeriti nell'intervista riguardano l'introduzione di un sistema di crediti e la pubblicazione dei dati occupazionali e le stime dei salari, in modo da poter fare una confronto tra le varie università e costringerle ad essere competitive. L'intervista (in inglese) può essere letta in integrale sul blog Muscat Confidential [in].

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.