chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

Colombia: alleanza verde Mockus-Fajardo per le elezioni presidenziali

Il candidato presidenziale colombiano Antanas Mockus [in], del partito dei Verdi [sp], ha sigillato un'alleanza con l'ex sindaco di Medellín, Sergio Fajardo [in], che sarà il suo compagno alla corsa per la vice-presidenza nelle elezioni del 30 maggio 2010. Entrambi sono stati sindaci di due maggiori città colombiane, rispettivamente di Bogotá e Medellín. Molti cittadini ritengono che durante durante il loro mandato da sindaci abbiano condotto le amministrazioni in modo trasparente.

I sondaggi d'opinione hanno dimostrato che questa alleanza è stata accolta con favore da molti colombiani. E il mondo virtuale dei blog non è affatto estraneo a tutto ciò. Ecco alcune riflessioni su come viene considerata quest'alleanza nell'ambito online.

Antanas Mockus, foto di Gó Me Z usata con licenza di Creative Commons.Antanas Mockus, foto di Gó Me Z usata con licenza di Creative Commons.

Per cominciare, sulla rivista digitale EquinoXio Álvaro Ramírez parla dell’importanza di lavorare in squadra [sp]:

La renuncia que ha hecho Fajardo a su ambición individual de ser presidente ahora, es significativa porque revela con mayor claridad el revolcón que está transformando a estos ex-alcaldes en políticos cada vez más sagaces e inteligentes. Entendieron que sin estructuras sólidas, sin organizar a sus seguidores y sin tomarse el tiempo y el esfuerzo de construir movimientos políticos y partidos con perfiles ideológicos coherentes, no era posible hacer los cambios profundos que Colombia necesita.

“È significativo che Fajardo abbia rinunciato all'ambizione personale di diventare presidente in questo momento, perché rivela con maggior chiarezza gli eventi che stanno traformando questi ex sindaci in politici sempre più sagaci e intelligenti. Hanno capito che senza solide basi, senza organizzare i propri sostenitori e prendersi il tempo e le energie necessari per costruire movimenti politici e partiti con profili ideologici coerenti, sarebbe stato impossibile apportare quei cambiamenti profondi che servono alla Colombia.”

Sul sito La Silla Vacía, Juanita León offre un'analisi della svolta di cui beneficeranno i sostenitori della campagna di Mockus e ribadisce le somiglianze tra i due e l'assenza di marcate differenze ideologiche [sp]:

Antanas Mockus y Sergio Fajardo tienen muchas afinidades:ambos son matemáticos, fueron alcaldes exitosos, creen en la importancia de la transparencia de los medios para conseguir los fines en la política. Pero tienen menos complementariedades.

“Antanas Mockus e Sergio Fajardo hanno in comune molte affinità: entrambi sono matematici, sono stati sindaci di successo, credono nell'importanza della transparenza dei mezzi di comunicazione per scopi politici. Però presentano meno complementarietà reciproche.”

Il blog collettivo Riflexiones Desde Lebrija è soddisfatto di questa alleanza, ma allo stesso tempo lancia critiche sulla manipolazione che salta agli occhi nei sondaggi in corso in Colombia: [sp]

Un claro ejemplo es el de Datexco, que repitió la encuesta… hasta que aparecía ganándola Juan Manuel Santos.

Sí: es que definitivamente hasta en eso se tiene que engañar a la gente. Porque la encuesta de Datexco la ganó Mockus, pero había que ocultarlo al pueblo.

“Un esempio chiaro è quello di Datexco, che ha ripetuto ‘indagine…fino a quando non è risultato che stava vincendo (il candidato ) Juan Manuel Santos.

Sì: ecco come viene ingannata la gente. Perché il sondaggio Datexco è stato vinto da Mockus, però ciò è stato nascosto al pubblico.”

Nei mesi scorsi Mockus aveva annunciato di essere affetto dal morbo di Parkinson [in], malattia che afferma di tenere sotto controllo con dei farmaci e che sarebbe nelle sue fasi iniziali. Tuttavia, alcuni oppositori hanno calcatola mano sulla sua malattia. Víctor Solano nel suo blog ¿Comunicación? analizza le notizie che i giornalisti della testata Caracol [sp] volevano manipolare per danneggiare l’immagine di Mockus [sp], in coincidenza della valanga di sostenitori dell'alleanza, e spiega:

Sinceramente me sentí muy triste, no tanto por la salud del candidato porque sé que Mockus es fuerte, gallardo, honesto y porque con medicación podrá atenuar los efectos de su padecimiento; me sentí triste al ver que tengo colegas en la radio que atentan contra la dignidad de los candidatos, que buscan los presuntos talones de Aquiles en la necesidad de menoscabar a las personas y no a los hechos.

“Sinceramente mi sono rattristato, non tanto per la salute del candidato perchè so che Mockus è un uomo forte, gagliardo, onesto, e perchè con le cure mediche potrà attenuare gli effetti delle sue condizioni; ma nel vedere colleghi delle radio che attentano alla dignità dei candidati cercando i presunti talloni d'Achille pur di colpire le persone ignorando i fatti.”

Superuser nel blog Tu Web Florida analizza i pro e contro di questa alleanza. Tuttavia, alla fine la considera positiva [sp]:

Hay quienes interpretan eso como una debilidad a la hora de administrar un país, pues las funciones son más complejas. Por ejemplo, la política de relaciones exteriores es de manejo exclusivo del Gobierno central; la actuación del Presidente y del Banco de la República es determinante en la economía; a esto se suma que la seguridad y la defensa de la nación son del fuero del más alto nivel del Ejecutivo. En otras palabras, una cosa es administrar una ciudad y otra un país.
Sin embargo, las ciudades en las que fueron alcaldes Mockus y Fajardo son las más importantes del país, y en buena medida, sus administraciones representan desafíos debido a la complejidad de sus problemas.

“C'è chi interpreta quest'alleanza come una debolezza quando si tratta di amministrare un Paese, ma le sue funzioni sono più complesse. Per esempio, la politica delle relazioni estere è esclusivamente materia del Governo centrale; il ruolo del Presidente e della Banca della Repubblica sono determinanti nell'economia; a tutto ciò si aggiunge la sicurezza e la difesa della nazione che sono compiti del più alto livello, quello Esecutivo. In altre parole, una cosa è amministrare una città e un'altra è amministrare un Paese.

Senza dubbio, le città in cui furono sindaci Mockus e Fajardo sono le più importanti del Paese, e in buona misura, le loro amministrazioni rappresentano delle vere e proprie sfide dovute alla complessità dei rispettivi problemi.”

Tra i social network, quest'alleanza ha ricevuto grosso sostegno da parte dei suoi utenti che hanno dato vita a una varietà di gruppi. Tra i più rappresentativi, c'è quello su Facebook chiamato Antanas Mockus e Sergio Fajardo per la Presidenza della Repubblica [sp], con oltre 65.000 aderenti finora. Il sito è gestito da volontari a sostegno della campagna virtuale. Ecco due dei commenti presenti sul sito, uno a favore di Mockus e l'altro contro:

Juan Daniel Cruz: Podríamos ahorrarnos 60.000 millones de pesos: lo que vale la segunda, si elegimos a Antanas en primera vuelta. Pongamos esta información en el estado de Facebook este sábado 17 de Abril, tener el mejor presidente nos sale muy económico, igual que la campaña que manejo durante su candidatura, manifestémonos y apoyemos esta campaña el 17 de abril.

Aragon de Gondor: nadie habla del contrato de Mockus, en su primera alcaldía con Ica de México para repavimentar la malla vial de Bogotá. No se ejecutó ni el 40% hoy no se ha recuperado el dinero del distrito, sigue el pleito y el experto estadista, de candidato a la presidencia….ver más ilusos.

“Juan Daniel Cruz: Possiamo risparmiare 60.000 milioni di pesos, che è il costo del ballottaggio delle elezioni, eleggendo Antanas al primo turno. Scriviamolo nello status del profilo di Facebook il 17 aprile, in modo da avere il miglior presidente risparmiando denaro, come al risparmio è stata gestita la campagna durante la candidatura verde, manifestiamo e sosteniamo questa campagna il 17 aprile.

Aragon de Gondor: Nessuno parla del contratto di Mockus con l'impresa messicana Ica, durante il suo primo mandato come sindaco, per ripavimentare la rete stradale di Bogotà. Non è stato portato a termine neppure il 40% e il denaro del distretto non è stato recuperato, la lotta continua e l'esperto statista, da candidato alla presidenza … continua a deludere molti.”

Anche se molti blogger colombiani vedono con favorevoli quest'alleanza, non mancano eccezioni come Saúl Hernández, che ha pubblicato un intervento sul suo blog Opinet, ripreso anche da El Tiempo [sp]. Sul blog ha dovuto chiudere i commenti, perché i sostenitori di Mockus-Fajardo hanno replicato in gran numero alle dure critiche di Hernández sulla campagna di sostegno dei giovani colombiani, definendoli immaturi:

Esos inconformes, entre ellos muchos jóvenes con su típica inmadurez política, buscan algo peor que el mesianismo y el caudillismo que tanto critican, como son las salidas utópicas. Buscan el Obama colombiano que acabe con la corrupción, la pobreza, la violencia, el desempleo y la ignorancia; que legalice las drogas, que haga las paces con Chávez, que haga el intercambio humanitario, firme la paz con las guerrillas y logre otras enormidades de ese calibre.

“Questi anticonfomisti, inclusi parecchi giovani dalla tipica immaturità politica, cercano qualcosa peggiore del messianismo e del caudillismo che tanto criticano, analogamente alle loro proposte utopiche. Cercano l'Obama colombiano che metta un freno alla corruzione, alla povertà, alla violenza, alla disoccupazione e all'ignoranza; che legalizzi le droghe, che faccia pace con Chavez, che faccia scambi umanitari, firmi la pace con i guerriglieri e che porti a compimento altre imprese di questo calibro.”

Jorge Luis Rocha, 19 anni, si mostra assai entusiasta [sp] per quest'accordo, in sintonia con molti altri giovani. Ecco cosa scrive sul suo blog CP Cuantas Palabras! [es]:

Por estas pocas razones (comentemos muchas más!) la unión Fajardo-Mockus da aires de esperanza para vivir en otra Colombia y sentirse (personalmente, por primera vez) orgulloso de esta tierra. No sería raro que, como Barack Obama, Mockus gane inesperadamente la presidencia en Colombia. Tenemos con qué ganar. Tenemos monopolizados las redes sociales, trabajamos con bajo perfil, le hacemos ver otras cosas a la gente… somos activos. Somos activos en medio de otros políticos que se dedican a darle largas a peleas mediáticas infantiles. Sé, y tengo la ilusión, de que a partir del segundo semestre de 2010 habrá un presidente no conservador, no Uribista, sino independiente.

“Bastano queste poche ragioni (se ne contane tante altre!) perché l'alleanza Fajardo-Mockus possa regalarci la speranza di vivere in un'altra Colombia e sentirsi (personalmente, per prima volta) orgoglioso di questa terra. Non sarebbe stupendo se, come Barack Obama, Mockus conquistasse inaspettatamente la presidenza in Colombia. Possiamo vincere. Dobbiamo monopolizzare le reti sociali, lavoriamo a testa bassa, dimostriamo alla gente che si può fare altro… Noi facciamo attivismo mentre gli altri politici si dedicano a lunghe discussioni infantili sui media. Lo so, spero che a partire dal secondo semestre del 2010 possa esserci un presidente non conservatore, non Uribe, ma indipendente.”

Infine, i due candidati non hanno investito molto in questa campagna, cercando di trarre il massimo vantaggio dai mezzi di comunicazione virtuali. Gli organizzatori volontari della campagna diffondono email con frasi quali, “L'unione fa la forza, i due ex sindaci annunciano che i punti chiave della campagna saranno la cultura cittadina, l'istruzione e la dignità di vita nelle zone rurali .

La campagna per le elezioni presidenziali va facendosi più competitiva e interessante, e si spera in una forte partecipazione dei cittadini nell'esercitare il diritto di voto per il 30 maggio.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.