chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Mondo arabo: ampia la partecipazione all'Earth Hour nei Paesi mediorientali

EH_A2_Template_FINAL.inddEarth Hour [in] è un evento annuale che si svolge l'ultimo sabato di marzo in tutto il mondo. Per un'ora, tra le 8.30 e le 9.30 di sera (ora locale) la gente è incoraggiata a spegnere le luci di casa come contributo al rallentamento del cambiamento climatico. È un un'iniziativa globale tesa a informare sul tema che vede coinvolte 50 milioni di persone in 35 nazioni di ogni parte del mondo.

In Medio Oriente e Nord Africa, la consapevolezza dell’Earth Hour è andata crescendo, con la partecipazione di un numero sempre maggiore di individui e aziende, spesso con il sostegno delle autorità locali e il l'approvazione ufficiale dei governi.

In Giordania, Black Iris [in] ci racconta lo svolgimento dell'Earth Hour ad Amman, dove la partecipazione è cresciuta parecchio dallo scorso anno:

La Municipalità di Amman sembra aver partecipato con lo spegnimento di varie luci, inclusa Zahran Street, e forse la Cittadella (anche se non posso dirlo con certezza perchè in Giordania quelle luci potrebbero essere state semplicemente malfunzionanti). Anche l'Hotel Sheraton ha spento le luci, offrendo così un ottimo esempio di coscienza ambientale in contrasto con il maggior concorrente più grande, dall'altra parte della strada, l'hotel Four Seasons, che è rimasto un castello risplendente di luci. Rainbow Street era come al solito. Cups & Kilos ha acceso le candele, come pure altri locali della zona, e da Wild Jordan c'erano molte persone.

Nonostante questo crescente supporto Black Iris è determinato ad aumentare ancora di più la consapevolezza riguardo questo evento, e afferma che per la prossima volta:

Sarebbe bello vedere altri importanti edifici spegnere le luci, inclusa la bandiera giordana alla Corte Reale Hashemita, e il Royal Hotel nel terzo settore.

In Arabia Saudita, l'Earth Hour è stata celebrata quest'anno per la prima volta.

A Jeddah, fotografi volontari hanno documentato l'evento pubblicando sul blog Earth Hour Jeddah le molte foto di quanti vi hanno preso parte. Le immagini rivelano anche la partecipazione di importanti aziende, quali TGI Fridays e Berlitz, così come di molti singoli cittadini.

Tuttavia, non tutti nel Regno sono apparsi contenti di partecipare all'evento. Saudi Jeans ha sottolineato quanto segue [in], prima dell'evento, a causa dell'inaffidabile fornitura elettrica nella capitale:

Khalaf al-Harbi ha detto che non si unirà agli altri per questo evento. Perchè? Perchè la Saudi Electricity Company lo ha già obbligato ad osservarlo più di tre volte questa settimana in tre diversi distretti a Riyadh e a diverse ore del giorno e della notte. Possiamo forse biasimarlo?

A Muscat, Oman, alcuni dei maggiori alberghi hanno partecipato all'iniziativa spegnendo le proprie luci.

Tuttavia, a Salalah,il blogger Dhofari Gucci è rimasto deluso [in] dalla scarsità di informazioni riguardanti l'Earth Hour prima dell'evento, e chiede:

Dove diavolo è il Ministero dell'ambiente e delle questioni climatiche? Quale è il loro ruolo in quest'iniziativa contro il cambiamento climatico? Qualcuno può illuminarmi? Perchè non organizzare una passeggiata sulla spiaggia dalle 8:30 alle 9:30 … centinaia di persone spegnerebbero la luce nelle loro case e si unirebbero alla camminata, se solo questa fosse pubblicizzata in modo appropriato.

Molte persone hanno parlato della loro partecipazione all'evento nei commenti, mentre Lamya aggiunge che ci si può anche divertire durante l'evento:

L'Earth Hour è stato divertente quest'anno. Ho passato una bella serata a giocare a carte e giochi da tavolo.

Un commentatore anonimo descrive della propria partecipazione, ma si è lamentato della mancanza di consapevolezza riguardo l'iniziativa:

L'ho fatto, perchè mi sembrava una bella cosa, ma abbiamo bisogno di maggiore informazione, soprattutto nelle scuole.

In Egitto si è registrata buona attenzione e sostegno per l'evento, con parecchi luoghi famosi come le piramidi e la sfinge in cui sono state spente le luci, oltre a imprese e privati che hanno celebrato l'evento.

Smile Rose ci racconta [ar] l'esperienza al Cairo e cosa ha significato per lei:

اقمت امس تحت الشموع فى الثامنة والنصف جلسة دعاء مع بعض الاقارب ودعيت فيها للعالم بالسلام والاستقرار كانت تجربة روحية جميلة وكان معنا طفل ظن ان الشموع موقدة لعيد ميلاده واخذ يغنى اغانى الميلاد فاضفى البسمة على قلوبنا ولاننى من قاطنى الجيزة فقد تم اطفاء الانوار بمنطقة الاهرام ومنع دخول المنطقة الاثرية من الرابعة بعد الظهر واطفىء النور فى الثامنة والنصف كذلك برج القاهرة والقلعة وايضا عدة فنادق بالقاهرة
Ieri alle 8.30 ho vissuto a lume di candela, mi sono ritrovata con alcuni parenti e abbiamo pregato per un mondo sicuro e stabile. È stata un'esperienza bellissima e spirituale. C'era un bambino con noi che pensava che le candele accese fossero per il suo compleanno; così abbiamo cantanto ‘tanti auguri’ e il sorriso ci ha rallegrato il cuore. Siccome sono residente a Giza, ho notato che le luci delle piramidi e delle aree limitrofe sono state spente, e l'entrata alle rovine è stata chiusa alle 4 del pomeriggio. Alle 8.30 sono state spente le luci anche sulla Torre del Cairo, così come nella Cittadella ed anche in parecchi alberghi del Cairo.

Smile Rose segnala poi il link ad un articolo [ar] su youm7 che pubblica alcune belle foto di posti famosi prima e dopo le 8.30 di sera.

Infine, Chay Altha7a racconta l'esperienza dell'Earth Hour in Kuwait. Le luci sulle torri del Kuwait sono state spente alle 8.30 e la blogger è arrivata giusto in tempo per girare questo breve video dell'evento.

Una volta tornata a casa, nel muoversi a lume di candela, si è resa presto conto dei rischi di celebrare l'Earth Hour, come testimonia questa foto:

Barattolo rotto

ma conclude con una nota positiva, dicendo:

عسى تكون الأرض راضيه علينا!؟
Spero che la terra sia contenta di noi!

Altre immagini dell'Earth Hour nel Medio Oriente e nel resto del mondo sono reperibili su Flickr.

1 commento

  • petronealfredo

    Nel mondo arabo vi è una maggior consapevolezza di problemi a carattere globale. La consapevolezza perchè è avvertita con tanta sensibilità? Uno stile di vita differente, in tanti aspetti, separa mondo arabo e mondo occidentale. Non è il caso di proclamare,comè già accaduto altre volte, la superiorità dell’Europa che oramai naviga a vista tra tanti marosi che modificano notevolmente il modo di vivere. A fronte dell’Europa, che si è data l’UE, che gira come una trottola su tanti problemi, vi è un mondo diverso, quello arabo, dove l’opinione pubblica interviene a sostegno di un cambiamento nella gestione del clima. Il futuro nella vita planetaria da chi sarà gestito? Non ci sono previsioni: il mondo è oggi globalizzato e vi è un senso di forte insicurezza.

unisciti alla conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.