chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Messico: il Rio Lerma sta morendo, e i citizen media fanno contro-informazione

Il fiume Lerma-Santiago [es, come gli altri link eccetto ove diversamente indicato] (meglio noto come “Rio Lerma”) è il secondo fiume del Messico per lunghezza, ed è stato maggior fonte di acqua potabile per la capitale e per la zona centrale del Paese. Durante il diciassettesimo e il diciottesimo secolo, lungo il suo corso sono state fondate grandi haciendas. Purtroppo oggi il fiume sta morendo, fatalmente danneggiato da una quantità considerevole di fonti inquinanti (derivanti, per esempio, da molte fabbriche); e i milioni di dollari spesi nel tentativo di ridargli vita e ripulirlo non sembrano produrre risultati positivi.

Il blog agendahidalguense, riporta il discorso del presidente messicano Felipe Calderón [it] riguardo l'importanza, per il Messico, di diventare un Paese dove la depurazione delle acque sia un punto importante dell'agenda nazionale:

Shulden Davila ricorda che dal 26 marzo di quest'anno, Felipe Calderon Hinojosa ha fatto appello a tutti gli attori per un coinvolgimento nell'uso, nella gestione e nella preservazione delle risorse idriche, e costruire insieme una Agenda del Agua, che segnerà indubbiamente la storia del Paese. Ha anche accennato che è necessario realizzare un Messico pulito, dove vengano trattate il 100% delle acque reflue [it]. Un Messico dove l'intera popolazione abbia accesso all'acqua potabile. Un Messico responsabile dell'ambiente, dove si protegga non solo l'equilibrio delle sue falde acquifere, ma anche degli interi sistemi ambientali e dei vari ecosistemi.

Immagine dell'utente di Flickr Gobierno Federal, ripresa con licenza Creative Commons Attribution Non Commercial 2.0

Il Presidente Felipe Calderón alla presentazione di Agenda del Agua 2030. Foto del Gobierno Federal, ripresa da Flickr con licenza Creative Commons Attribution Non Commercial 2.0

Contaminazione

Secondo l'articolo “No Funds for Dying River Basin“, di Patricia Vega Villavicencio, e pubblicato sulla testata ISP (InterPress Service) [en], sono state spese ingenti somme di denaro per il risanamento del fiume, con scarsi risultati:

Negli ultimi 16 anni, il governo locale dello Stato del Messico, confinante con il distretto federale di Città del Messico, ha speso 714 milioni di dollari USA in impianti di trattamento per le acque reflue ed è riuscita a ripulire soltanto il 27% dei 125 chilometri del corso del Lerma in tale Stato.

Tra la popolazione locale è noto il livello d'inquinamento del fiume, considerando che le importanti industrie e fabbriche della zona (che producono carne, latticini, bevande, cellulosa e carta, articoli in pelle, prodotti chimici e petrolchimici) rilasciano i loro rifiuti direttamente nel fiume. Più oltre nell'articolo, Vega Villavicencio continua così:

Sembra non ci siano prospettive per un cessate il fuoco riguardo al fiume Lerma. Secondo gli ambientalisti il 90% delle sue acque sono contaminate, e nessun risanamento sarà possibile finché non cambieranno le strategie generali.

Jim & Carole's Mexico Adventure spiega [en]:

Per molti anni il Lerma è stato impoverito usandone le acque controcorrente a scopo agricolo. È anche diventato bacino di scarico per grandi quantità di inquinanti industriali provenienti dalle fabbriche lungo il suo corso, così come per il travaso di prodotti chimici usati in agricoltura.

Il blog Cazador de la Verdad pubblica due video sugli effetti dell'inquinamento.

Conseguenze

L'inquinamento del fiume Lerma sta producendo effetti costosi, se non addirittura incalcolabili, mentre varie pubblicazioni riferisce dei danni fisici rilevati da quanti vivono nelle sue vicinanze.

Nel 2007 Kristan Taylor scriveva quanto segue [en] sul blog Toluca Gringa:

Ne sentivo (la puzza) ogni volta che passavo di lì per andare a Città del Messico. Particolarmente putrido di notte, quando le fabbriche scaricano i liquami nell'acqua, senza battere ciglio. Grazie, Nestlé. Il cioccolato in polvere è decisamente criminale. E ora questo? Sono stata lì di giorno, recentemente. In 10 minuti ho sentito un curioso bruciore alla gola. Non scherzo. Ho avvertito un bruciore agli occhi per un paio d'ore dopo essermene andata. Non c'è niente nell'acqua. Niente di vivo, almeno, fatta eccezione per alcuni ceppi di qualcosa che riesce a sopravvivere all'acqua infetta, la cui superficie mi ricorda l'ultima volta che ho avuto un'ustione di terzo grado sulla pelle.

Periódico El Sur pubblica un articolo dove si conferma che c'è stato un notevole aumento di decessi causati dal cancro, dovuto alla contaminazione del Rio Lerma.

La Jornada di Michoacán, l'autore Celic Mendoza scrive:

Molti bambini che vivono nei pressi del bacino fluviale sono stati colpiti da diversi tumori come la leucemia, in conseguenza della contaminazione dell'affluente.

Il ricercatore Jeff Conant rilancia un articolo pubblicato da Earth Island Journal [en]:

Nel gennaio del 2008, una ragazzo di otto anni, Michel Angel Lopez Rocha, è caduto nel fiume Santiago, vicino alle cascate di Salto. Il ragazzo è stato immediatamente tratto in salvo, ma si è ammalato nei due giorni successivi. È morto diciannove giorni dopo. Il referto medico riportava che la causa del decesso è stata la setticemia, una forma generica d'infezione al sangue. Un'altra autopsia ha rivelato l'avvelenamento da metalli; l'arsenico presente nel sangue di Miguel Angel era 10 volte superiore alla dose letale. La morte del ragazzo ha causato uno shock generale e attirato l'attenzione su uno dei peggiori disastri ambientali del Messico.

Ma gli esseri umani non sono gli unici ad essere colpiti, come riferisce La Jornada in un altro articolo:

Migliaia di pesci sono morti nel fiume Lerma, all'altezza della comunità Cuatro Milpas, a causa della grave contaminazione di cui soffre l'affluente, secondo le segnalazioni di gruppi ambientalisti, mentre le autorità municipali hanno sostenuto trattarsi di un fenomeno naturale, come conseguenza della carenza di ossigenazione.

Infine, questo video pubblicato su Youtube da natitachulita mostra la situazione attuale del fiume Lerma.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.