chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Costa d'Avorio: fotografie e rilanci sulle elezioni presidenziali

Domenica 31 Ottobre, gli iscritti alle liste elettorali in Costa d'Avorio hanno votato [en, come tutti i link successivi tranne dove diversamente indicato] in quelle che sono state le prime elezioni presidenziali degli ultimi 10 anni, dopo la guerra civile del 2002 e relative conseguenze. Le elezioni sono state rimandate sei volte dal 2005, anno in cui il mandato quinquennale di Laurent Gbagbo si è ufficialmente chiuso, a causa delle controversie politiche relative al disarmo dei ribelli e all'iscrizione degli elettori nelle liste elettorali. Il secondo turno è previsto per il 28 Novembre.

Nonostante alcuni ritardi nell'apertura di alcuni seggi, secondo i resoconti le procedure si sono svolte in maniera pacifica e sembra sia stata registra una buona affluenza. Il progetto African Elections Project [fr] ha creato un account su Twitter per seguire in tempo reale le notizie della prima giornata elettorale – durante la quale giornalisti cittadini e utenti di Twitter hanno diffusi aggiornamenti tramite l'hashtag#civ2010. Ecco di seguito una serie di fotografie sulla giornata elettorale riprese da Twitter:

Elezioni in Costa d'Avorio

Fila di elettori davanti a un seggio di Abidjan. Foto di AEP Côte Ivoire.

Elezioni in Costa d'Avorio

Folla in attesa di votare al seggio di Abidjan. Foto di AEP Côte Ivorie

Elezioni in Costa d'Avorio

Una votante orgogliosa di mostrare il dito macchiato di inchiostro.

Mentre per gli elettori locali la giornata è trascorsa relativamente tranquilla e serena, sembra che i compatrioti residenti in Francia abbiano incontrato maggiori difficoltà per esprimere il loro voto. Erano circa 11.500 i votanti iscritti in uno dei 28 seggi della zona metropolitana di Parigi, ma secondo quanto riportato da France24, molti di tali seggi non sono stati aperti la domenica, generando l'ira degli iscritti. Su Twitter Jolan K [fr] pubblica la foto di circa 500 elettori radunati fuori dal consolato ivoriano di Parigi, situato nel lussuosissimo 16esimo arrondissement.

Elezioni ivoriane a Parigi

Emigrati ivoriani in attesa di votare davanti al consolato di Parigi. Foto di Jolan K.

La scrittrice americana Carol Spindel, che 20 anni fa curò un libro sulla vita di un villaggio ivoriano dal titolo In the shadow of the sacred grove, recentemente si è recata nel Paese per scrivere delle elezioni presidenziali. Con questo intento, ha creato un blog, One village votes, per documentare il processo elettorale. Domenica 31 ottobre ha pubblicato alcune fotografie della prima giornata elettorale nella città di Korhogo, nel nord del Paese:

Elezioni in Costa d'Avorio

Votazioni a Korhogo. Foto di Carol Spindel.

Qualche giorno prima Carol si era recata in un viallggio nei pressi di Korhogo, dove aveva trovato delle donne intente ad imparare a votare al buio, aiutate dalla luce di una lampada e dalla fotocopia di una scheda elettorale:

Elezioni in Costa d'Avorio

Donne che imparano a votare qualche giorno prima delle elezioni. Foto di Carol Spindel.

Il risultato delle votazioni sarà annunciato ufficialmente nelle prossime 72 ore.

Aggiornamento del 3 novembre: i risultati non hanno determinato nessun vincitore. Sarà quindi necessario ricorrere al ballottaggio [it] del 28 novembre per conoscere il nome del futuro presidente.

1 commento

  • […] La Costa d’Avorio ha attraversato nell’ultima settimana una serie di stravolgimenti. Il 31 ottobre si è votato per le presidenziali per la prima volta dopo 10 anni. Il 28 novembre, ancora ignoto il risultato, si è votato per il […]

unisciti alla conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.