chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Ecuador: il Paese si prepara al Censimento 2010

Domenica 28 novembre gli ecuadoriani verranno sottoposti a un nuovo censimento, a 10 anni dal precedente, come previsto dalla Costituzione. L'Istituto Nazionale di Statistica (INEC [es, come gli altri link eccetto ove diversamente indicato] è l'organo statale responsabile per la raccolta e la divulgazione di informazioni statistiche su materie socio-economiche quali: popolazione, abitazioni, inflazione, analfabetismo, disoccupazione ecc. Il nome dato alla raccolta delle informazioni e loro somministrazione è “Censimento 2010 – Popolazione e abitazioni”, ma come riferimento per la ricerca questo sarà il VII Censimento della Popolazione e il VI Censimento delle Abitazioni.

Ecuadorinmediato commenta le preoccupazioni sollevate dal Presidente Rafael Correa [it], secondo il quale qulcuno vorrebbe approfittare dell'occasione del Censimento: anziché promuovere l'evento, i suoi oppositori starebbero chiedendo alla gente di firmare fogli bianchi per collezionare le 700 mila firme necessarie a rimuovere lo stesso Correa [en]. Ma il Presidente è ottimista sui progressi della tecnologia, che potranno risolvere questo tipo di situazioni nel prossimo futuro:

Ojalá este sea el último censo de población en la historia del país porque de ahí seamos capaces de implementar sistemas de información y de informática tan buenos como en el primer mundo que nos permitan dia a día actualizar los datos.

Se tutto va bene questo sarà l'ultimo censimento della popolazione nella storia del Paese, perchè potremo implementare sistemi informatici altrettanto efficienti di quelli del primo mondo, così da aggiornare i dati in tempo reale.

I preparativi per il Censimento 2010 sono iniziati un anno fa. Per prima cosa si è avviata la mappatura di 469mila attività non ancora registrate. Successivamente, il primo settembre, è partita sia la campagna di comunicazione che la formazione del personale delle province e dei comuni.

Quest'anno il giorno del censimento cade il 28 novembre, ma la raccolta dati sarà prorogata almeno di una settimana per completare la copertura di alcuni territori, difficili da raggiungere persino in elicottero. I risultati preliminari saranno disponibili verso metà 2011. Sul suo blog, Eco FM 881 spiega l'assoluta necessità di aggiornare i dati sulla valuta locale:

Hasta 1999, la moneda oficial de Ecuador fue el sucre y en esa denominación se encontraban los datos estadísticos de la economía nacional, que de por sí eran desactualizados, sin embargo, la información existente servía de referente.

En el 2000, bajo el gobierno de Jamil Mahuad se adoptó el dólar como moneda oficial dejando completamente inservibles las cifras estadísticas.

Fino al 1999, la moneta ufficiale dell'Ecuador era il sucre [it], riportata come unità di misura dalle statistiche dell'economia nazionale, e pur se superata, questo dato serviva da riferimento.

Nel 2000, sotto il governo di Jamil Mahuad [it], è stato adottato il dollaro come moneta ufficiale, rendendo le statistiche del tutto inutilizzabili.

Il Regolamento sulla Statistica (Artt. 20 e 21 della Costituzione) impone a ogni cittadino di fornire i dati richieste dall'INEC. Garantisce anche l'anonimato di tali dati. Il 28 novembre, dalle 7 del mattino alle 5 del pomeriggio, circa 13mila studenti del trienno di scuola secondaria raccoglieranno i dati, con l'aiuto di 2mila insegnanti. Gli studenti opereranno nei settori urbani e gli insegnanti visiteranno le zone suburbane. Ogni studente proporrà il questionario a una media di 14 famiglie, per questo è prevista una settimana di sospensione delle lezioni. Trattandosi di un dovere civico, i cittadini coinvolti non riceveranno alcun compenso. È garantito il sostegno della polizia e dell'esercito.

Ecuador: l'INEC va a scuola

Una giovane studentessa mostra il libro del Progetto "INEC va a scuola"

Il blog di Raul Zavala riporta che il Bilancio Nazionale 2011 è già stato presentato e richiede immediata efficacia per i risultati del censimento. Spiega anche che nel questionario di quest'anno ci sono 30 domande in più rispetto all'ultimo censimento, condotto nel 2001.

Il questionario (qui in PDF), consiste di 44 domande riguardanti la popolazione, l'abitazione, l'istruzione, l'accesso ai servizi di base, l'età, le migrazioni e le disabilità. Ecuador, la vida en estado puro elenca le differenze tra l'attuale questionario e quello del 2001. Il blog cita il direttore dell'INEC sui risultati previsti:

El director del Instituto Nacional de Estadísticas y Censos (INEC), Byron Villacís, explicó que los resultados del censo de este año se conocerán seis meses después de su realización, a diferencia de lo ocurrido con la información de la medición en 2001, cuyos datos se entregaron en el año 2004.

Il direttore dell'INEC, Byron Villacis, ha affermato che quest'anno i risultati del censimento saranno annunciati sei mesi dopo il completamento, a differenza di quanto avvenne nel 2001, quando alcuni dati furono consegnati solo nel 2004.

I turisti in volo per o dall'Ecuador devono accertarsi che il viaggio non sia previsto nel giorno del censimento. Infatti, il 28 novembre, dalle 7 di mattina alle 5 del pomeriggio, entrerà in vigore il decreto di blocco dei voli deciso dal governo. Quella domenica non potrà svolgersi alcuna attività pubblica, evento sportivo o servizio religioso. Verrà fornito un lasciapassare a giornalisti, pompieri, infermieri e medici che dovranno recarsi al lavoro. Verranno rafforzate anche le norme del Dry Act, che proibisce la vendita o il consumo di bevande alcoliche.

Comentarios del Lado obscuro inganna i suoi lettori con un titolo sensazionale che critica il governo in carica;  l'intenzione dell'autore è piuttosto quella di attirare l'attenzione dei lettori, invitandoli a leggere il questionario prima del giorno del censimento e ad essere gentili con gli operatori:

Los pobres delegados del INEC se van a sacar la chucha ese día. Deben encuestar muchos hogares y esa huevada cansa. Más aún cuando les toca personas que ni siquiera saben como responder a las preguntas y les toca preguntar una y otra y otra y otra y otra y otra vez… Es por eso que deben ofrecerles algún refrigerio: cola, agua, Quaker, jugo, sánduches, galletas, bolones, frutas, etc., lo que esté a su alcance. Si el delegado llega a la hora del almuerzo, ofrézcale la oportunidad de sentarse a su mesa y compartir la comida, total, donde comen 3, comen 4, 5, 6 y más.

I poveri delegati dell'INEC avranno molto da fare quel giorno. Saranno parecchie le famiglie da intervistare e saranno presto esausti. La cose peggioreranno quando s'incontrerà qualcno che non sa nemmeno come rispondere a domande che andranno ripetute più e più volte… È per questo che dovreste offrire qualcosa di fresco: soda, acqua, panini, biscotti, frutta ecc., qualunque cosa a portata di mano. Se un delegato arriva all'ora di pranzo, invitatelo a sedersi a tavola e mangiare con voi: in fondo, dove si mangia in 3, si mangia anche in 4, 5, 6 e più.

L'INEC ha anche un account suTwitter, @Ecuadorencifras,, ma non è stato ancora proposto nessun hashtag sul tema ‘censimento’. Gli utenti ecuadoriani di Twitter hanno proposto #Censo2010Ec e molti sarebbero desiderosi di partecipare.  Qualcuno va anche oltre e chiede di discutere su Twitter quali siano le domande assenti nel questionario.

Mentre quasi tutti sono motivati a partecipare, le province di Manabí [it] e Bolivar [it] non hanno ancora raggiunto un accordo sui confini geografici delle municipalità. Chone [en], una città nel distretto di Manabí, e Bolivar stanno minacciando di boicottare il censimento, sostenendo che l'imprecisione delle mappe farà loro perdere gli stanziamenti previsti, come riportato dalla testata El Universo.

Si stima che ogni famiglia impiegherà circa 20 minuti per completare il questionario. Per il Censimento 2010 il governo ha investito 25 milioni di dollari.

1 commento

  • […] avviato in India (ne parlavamo qui), anche l’Ecuador si prepara al suo censimento 2010. Bianca Baggiani ci racconta come funziona sul blog collettivo di notizie internazionali Global Voices in […]

unisciti alla conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.