chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Haiti: aiuti umanitari dalla Slovacchia bloccati in dogana da 10 mesi

Il Ministero degli Affari Interni ha confermato[sk] che un container con la seconda spedizione di aiuti umanitari proveniente dalla Slovacchia è  bloccato alla dogana di Haiti da quasi dieci mesi.

Questo problema, tuttavia, riguarda non solo la spedizione proveniente dalla Slovacchia. Vladimir Krčméry, Rettore dell'Università delle Scienze Sociosanitarie Santa Elisabetta di Bratislava, riferisce che centinaia di container, provenienti da altri Paesi, sono stati bloccati dalla dogana di Haiti anche perché: “per sbrigare pratiche che altrove richiedono una settimana, qui ci vuole un anno”. Le ONG sono spesso accusate di essere lente, ma Krčméry afferma che solo con la corruzione si riesce ad essere veloci — ma al contempo questa è il nemico più grande.

La seconda spedizione di aiuti umanitari per Haiti contiene nove tonnellate di strutture di primo intervento, alimenti e vestiti del valore di 177.300 euro. La prima spedizione era stata inviata dieci giorni dopo il terremoto del 12 gennaio 2010 [it].

Ecco di seguito alcuni commenti a seguito dell'articolo di SME.sk di cui sopra riguardo la mancata consegna degli aiuti umanitari, i quali rivelano come vengono visti dalla Slovacchia i problemi di terre lontane e colpite dal disastro.

veteranzkoreje:

La domanda è: chi nota tali dettagli quando altre voci sono molto più ascoltate? L'attore Sean Penn, ad esempio, ha affermato che “Il mondo ha fallito nell'aiutare Haiti”

Mihole:

La loro dogana lavora come la nostra. Vogliono semplicemente il dazio doganale. PS: ho avuto esattamente la stessa esperienza qui.

Vladimir54:

Diavolo! Perché nessuno ha ancora creato un protettorato?…Diciamo che in un momento come questo sarebbe necessaria una dittatura illuminata su Haiti.

abc:

Non preoccupiamoci di loro, rimettiamo il container sulla nave e riportiamolo a casa…

zaskakovací nožík (in risposta):

ma devono dare già una tangente per riportarlo: sono in trappola :-))

Ropp11:

fortunatamente non ho inviato neanche un euro perché era probabile che accadesse qualcosa di simile .

hotfire6:

In ogni modo, la Gran Bretagna ha inviato aiuti umanitari e poiché i doganieri haitiani non hanno permesso di farli entrare senza tangenti, sono lì da quasi un anno: non so se li hanno già rispediti in Gran Bretagna o meno.
[…] Cosa accadrebbe in una società normale dopo un disastro? I vicini si aiuterebbero a vicenda. Ad Haiti si derubano reciprocamente.

chech:

Cosa pensi succederebbe se qualcuno dell'UE inviasse aiuti umanitari alla Slovacchia?… Finirebbero in dogana fino a quando qualcuno non pagherebbe tasse e dazi… Tutti coloro che lavorano alle dogane pensano e agiscono allo stesso modo.

Maroš1967 (in reply):

[…] Credo che in questo caso il governo slovacco e le sue istituzioni dovrebbero trovare una soluzione: qualsiasi cosa pur di consentire l'utilizzo di quei beni…

homo-sapiens:

Anche noi abbiamo ricevuto aiuti sotto forma di fondi europei… e qui sono stati rubati da coloro che dovevano distribuirli. Non siamo affatto migliori della gente di Haiti.

alter01:

Ho sempre sostenuto: Non inviate loro cose inutili come tende, vestiti e giocattoli per bambini! Inviate loro denaro! Meglio inviare dollari, molti dollari! Possono passare la dogana in un sacchetto di plastica.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.