chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

L'Indonesia minaccia di bloccare tutti i Blackberry del Paese

Tramite il suo account Twitter, il Ministro delle Comunicazioni e dell'Informazione indonesiano Tifatul Sembiring [id, come i link successivi eccetto ove diversamente indicato] ha accusato la Research In Motion (RIM), produttore dei cellulari Blackberry, di ignorare la richiesta del governo di filtrare i contenuti pornografici sul suo browser. Ha poi aggiunto che se RIM non provvederà entro il 21 gennaio, il governo sarà costretto a bloccare il browser dei Blackberry.

Tifatul è membro del partito politico islamico, noto per il fervente sostegno alla Shariah e per l'impegno nel farla rispettare.

Nel rispondere al suo ultimo tweet contro la pornografia, molti utenti dei social network locali hanno cominciato ad usare l'hashtag #bbsyariah [en]. Ecco alcune reazioni su Twitter:

dreamofDaru: #BBSyariah klo ditimeline ada yg ngetweet ‘Babi,Anjing’ henpon harus dicuci pake tanah 7x. #tif

Se qualcuno impreca dicendo le parole “maiale” o “cane”, il telefono dovrebbe essere purificato con la terra per 7 volte.

imanbr: Flirting di BB kepada bukan muhrim. muncul emoticon cambuk, rajam #BBSyariah

Flirtare tramite BB con chi non è il tuo “mahram” (consorte) genera automaticamente botte o emoticons di pietra pronte a lapidarti.

fanabis: #bbsyariah nama bb berubah jd ALblackberryah :

BB cambierà il suo nome in ALBlackberryah.

WicakTP04: Pak @tifsembiring silahkan lihat hashtag #BBSyariah. Gara2 kebijakan Anda, skrg Islam jadi dipermainkan.

Signor Tif Sembiring, per favore, legga #BBSyariah. Le sue disposizioni ridicolizzano l’Islam.

Dopo aver seguito le proteste dell’astuta comunità tecnologica, Tifatul ha spiegato che quello della pornografia non era l’unico problema con la RIM. Ha così avanzato altre richieste, insieme a dichiarazioni sul nazionalismo e sulla sicurezza della patria per guadagnare consensi.

E in qualche modo ci è riuscito: ha ottenuto l’appoggio di vari legislatori, politici locali e altri in un primo momento scettici di fronte alle sue richieste iniziali. Secondo l’assessore IT Daniel Tumiwa, la RIM ne ha già rispettato alcune. Le riportiamo qui di seguito, insieme alle risposte di Daniel su Twitter, riassunte da Baban Sarbana:

TS: Kita minta RIM agar buka perwakilan di Indonesia, karena pelanggan RIM di Indonesia untuk Blackberry sdh lbh dari 2 juta. #RIM
DT: #RIM sdh buka kantor Okt 10. BKKPM hadir. Dibuka olh Menteri Keuangan Kanada. Bpk Tidak hadir?
TS: Kita Minta RIM agar membuka service center di Indonesia untuk melayani & mudahkan pelanggan mereka yg juga WNI. #RIM
DT: RIM sudah punya belasan Srvc Center dan akan punya lebih dr 30 di thn ‘11. Done.
TS: Kita minta RIM agar merekrut dan menyerap tenaga kerja Indonesia secara layak dan proporsional. #RIM
DT: Done. Setahu sy Expat hanya 2. Sisa staff WNI. Done.
TS: Kita minta RIM agar sebanyak mungkin menggunakan konten lokal Indonesia, khususnya mengenai software. #RIM

T: RIM dovrebbe aprire un ufficio in Indonesia per soddisfare più di due milioni utenti del Blackberry.
D: RIM ha inaugurato il suo ufficio in Indonesia nell’ ottobre del 2010, a cui hanno partecipato il Ministro delle Finanze canadese e il Consiglio di amministrazione degli Investimenti (BKMP). Lei non c’era?
T: RIM dovrebbe aprire un centro servizi in Indonesia.
D: RIM ha dozzine di centri servizi, nel 2011 arriveranno a 30. E’ deciso.
T: RIM dovrebbe assumere operatori locali.
D: Già fatto. Ci sono solo 2 manager stranieri, gli altri sono cittadini indonesiani.
T: RIM dovrebbe usare contenuti e software locali.
D: RIM non fornisce contenuti, ma produce telefoni e fornisce servizi.

Il blogger Rob Baiton ritiene, su The RAB Experience, che la crociata di Tifatul sia “bizzarra”:

TitS [nickname dato dal blogger a Tifatul Sembiring] è pronto a tutto pur di sconfiggere la RIM, ed è andato oltre il suo mandato per portare avanti questo battibecco come se fosse una questione di orgoglio nazionalista. Infatti TitS ha deciso che RIM è l’invasore infedele venuto in Indonesia solo per violentare e saccheggiare il Paese delle sue risorse e ricchezze, e in più senza pagare le tasse.

Le tasse sono generalmente competenza del Ministro delle Finanze, e forse del Ministro che coordina gli Affari Economici, ma di solito non riguardano altri Ministri. In vista della nomina di TitS, val la pena chiedersi se RIM stia facendo il suo dovere. La realtà è che, se RIM non ha pagato le obbligazioni finanziare, allora perché rendere la questione pubblica facendo finta che il problema siano i filtri dei contenuti porno?

[Foto ripresa dalla pagina Flickr di basibanget con licenza Creative Commons License Attribution 2.0 Generic (CC BY 2.0)]

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.