chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Tunisia: blogger ed ex prigioniero politico diventa Ministro

La rivoluzione tunisina sembra portare con sé una serie di dosi quotidiane di sorprese. Lunedì 17 gennaio, il Primo Ministro tunisino Mohamed Ghannouchi ha annunciato la formazione di un governo di transizione che prevede al suo interno sia membri dell’opposizione sia figure provenienti dal vecchio regime. Alcuni dei Ministeri chiave, tra cui quelli di Affari Esteri, Interni, Difesa e Finanza, restano nelle mani di Ministri già in carica durante il governo del Presidente deposto Zine El Abidine Ben Ali. La sorpresa più grande, soprattutto per i netizen, è forse l’annuncio della nomina di Slim Amamou [en, come tutti gli altri link eccetto ove diversamente indicato], blogger, attivista e collaboratore di Global Voices, a Ministro della Gioventù e dello Sport.

Lo stesso Slim (@Slim404) ha dato la notizia [fr] su Twitter:

Je suis secrétaire d'état a la Jeunesse et aux sports :)

Sono Ministro della Gioventù e dello Sport :)

In un’intervista con una radio francese, Slim ha raccontato che la proposta gli era stata avanzata diverse ore prima che venisse annunciata la composizione del nuovo governo, e la decisione di accettare è stata la scelta più naturale per chi, come lui, vuole partecipare alla costruzione del Paese. Slim ha aggiunto che “saranno necessari almeno 10 anni per istituire una democrazia stabile in Tunisia”.

Una volta resa publbica la nomina di Slim, Twitter è stato inondato dalle reazioni. Alle calorose congratulazioni, sono seguiti anche pareri molti discordanti: alcuni vogliono che Slim esca dal governo, altri invece sono più propensi a concedergli il beneficio del dubbio.

Dal Libano, @Antissa (Antoun Issa) scrive:

Congratulazioni a @slim404, è passato dalla detenzione al governo. Forse la prossima Conferenza dei blogger arabi dovrebbe tenersi in Tunisia? #sidibouzid

@TeaCupThrills (i.bushra) risponde:

@antissa Non c’è niente di cui congratularsi. Semmai, bisogna dire che ha venduto l’anima. La faccenda mi sembra un po’ sospetta. Purtroppo…

@kikukoloko (Gontran) rilancia [fr]:

@slim404 J'espere que ton nouveau role en #tunisie ne te montera pas trop a la tete et que tu resteras ce mec bien qui ta amene au poste ;)

@slim404 Spero che non ti monterai troppo la testa per il nuovo ruolo e che resterai la stessa persona che è riuscita ad arrivare dove sei adesso ;)

Yassine Ayari, amico e vecchio compagno di attivismo di Slim, pubblica un video dove si rivolge direttamente a Slim e spiega perché consideri poco sensata la sua decisione di far parte del governo. Yassine dice:

Slim, meriti qualcosa di meglio. Chi ti ha offerto questa posizione non ha nessuna legittimità. Ti stanno usando per mettere a tacere gli attivisti online.

Su Twitter, Slim Amamou così replica [fr] a Yassine:

@yassayari je suis pas secrétaire d'etat pour que vous fermiez votre gueule, je suis la pour en prendre plein la gueule avec le gouvt. :)

@yassayari je vais faire mon travail, et je compte sur toi pour ne pas etre d'accord comme d'hab. on a tjrs bien fonctionné comme ca.

@yassayari la variété, la différence il n'y a que ca de bon. on n'a pas l'habitude en Tunisie, mais on s'y fera tres vite ;)

@yassayari Non sono stato nominato Ministro per farvi tenere la bocca chiusa, al contrario sono lì per far sentire la mia voce al governo :)

@yassayari Farò il mio lavoro e sono sicuro che, come al solito, tu non sarai d’accordo. Tra di noi è sempre andata in questo modo.

@yassayari La varietà, le differenze, non possono essere che cose positive. Non siamo abituati a questo in Tunisia, ma recupereremo in fretta ;)

Dall'Egitto, @mfatta7 (Mohamed Abdelfattah) chiede:

@slim404 Perché hai accettato un posto in questo governo-farsa non eletto dal popolo?

@mariamekea (Mariam) scrive:

Non voglio giudicare nessuno, ma Slim si è appena sottomesso a quello stesso regime che prima l’aveva messo in galera.

Dal Marocco, @IbnKafka (Ibn Kafka) risponde:

@mariamekea: Dato che prima della rivoluzione non faceva parte dell’RCD [il partito di Ben Ali], gli concederò il beneficio del dubbio.

@ifikra (Sami Ben Gharbia) scrive:

Come tuo caro amico, ti chiedo di non accettare di collaborare con chi ha ucciso dei tunisini, rimani pulito, rimano un cittadino come gli altri #SidiBouzid

Per finire, @MehdiLamloum (Mehdi Lamloum) fa notare [fr]:

La nomination de @Slim404 suscite une grande controverse … ça doit être cela qu'on appelle la liberté d'expression et la démocratie…

La nomina di @Slim404 suscita grande controversia … ecco ciò che definiamo libertà d'espressione e democrazia…

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.