chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Bahrein: un Paese, due manifestazioni opposte

Sono trascorsi sette giorni dalle prime proteste del Giorno della Collera nel Bahrein, cominciate il 14 febbraio scorso e che hanno provocato la morte di otto dimostranti nella capitale Manama. I manifestanti continuano ad occupare la rotatoria della perla (Lulu), ma due manifestazioni, una per sostenere la protesta e l'altra la famiglia reale, si sono verificate al momento della pubblicazionde di questo post.

Da sabato scorso, quando il principe ereditario ha richiamato il popolo alla calma e al dialogo, i dimostranti anti-governo o pro-democrazia hanno potuto manifestare in pace nell'area della rotatoria Lulu. L'appello del principe ha anche incoraggiato coloro che in molti chiamano la “maggioranza silenziosa”, guidata dal celebre imam Cheikh Abdullatif Al-Mahmood, a far ascoltare la loro voce e a testimoniare il loro sostegno alla famiglia reale.

La sera di lunedì scorso due cortei hanno avuto luogo nello stesso momento, alle 19, ora locale nella capitale Manama. Il primo era un corteo di studenti che è iniziato dall'incrocio Al-Qufool nei pressi dell'ospedale Salmaniya, fino alla rotatoria Lulu.

@MDaaysi[en, come tutti gli altri link eccetto ove diversamente indicato] Ci muoviamo verso la rotatoria Dana per la manifestazione degli studenti! #feb14 #Bahrain

@MDaaysi É confermato! La manifestazione degli studenti inizia da dq (un fast food all'incrocio Al-Qufool )! Riscrivetelo su Twitter per favore! #feb14 #Bahrain

La seconda manifestazione si è tenuta alla moschea Al-Fateh, che ne aveva già organizzato una a sostegno del re venerdì scorso. Molti di quelli che si firmano #silentmajority (maggioranza silenziosa) su Twitter si sono presentati sul posto qualche ora prima per spiegare il motivo di questa manifestazione:

@SaraMahmood8 Voglio precisare qualcosa a coloro che sono ignoranti e pieni di pregiudizi: il raduno a alfateh è per l'unità nazionale..anche se siamo una “setta” #UniteBH

@MayMarzooq @yslaise coloro che sono morti alla rotatoria Lulu hanno aperto delle possibilità di dialogo, quindi, le persone a AlFateh formuleranno le loro rivendicazioni e le invieranno al principe ereditario (Shaikh Salman bin Hamad Al-Khallifa), allora, provate a capire, se ne siete capaci!!

@EbtisamBahar Bandiere nel cortile della moschea, tutti uniti #Feb14 #Bahrain http://twitpic.com/428qxi

Persone radunate alla moschea Al-Fateh, prima della preghiera della sera, che agitano le bandiere del Bahrein

Persone radunate alla moschea Al-Fateh, prima della preghiera della sera, che agitano le bandiere del Bahrein

@Hazem_Janahi una folla incredibile a Al Fateh!!!! Non ho mai visto una cosa simile in #bahrain #silentmajority

Nelle community dei social media e dei Blackberry si era diffusa una voce a proposito di un presunto obbligo per i manifestanti di esibire la propria carta d'identità elettronica agli organizzatori. Ma la pagina Facebook “14 gennaio | I nostri cuori gioiscono ” [ar] la smentisce:

14 فبراير | قلوبنا للبحرين تتطاير ( اكبر تجمع وطني ) لا صحة لخبر يجب على الجميع احضار البطاقة الذكية هذه وسائل المعارضين لتقليل الأعداد يرجى من الجميع أخذ الحيطة والحذر قبل نشر الأخبار وعدم الالتفات للرسائل الخاطئة …

“La voce che diceva che bisognava portare la vostra carta d'identità è falsa, era un tentativo per scoraggiare la gente a venire. Fate attenzione, non diffondete false voci e ignorate queste informazioni”

@Othman_Janahi @JustAmira volevo dire che l'info sulla carta d'identità a AlFateh è una diceria. Nessuno deve portare questa o altro, io sono sul posto e nessuno me l'ha chiesta.

Alcuni su Twitter, che disapprovano il divario che sembra accentuarsi tra i cittadini, hanno lanciato l'hashtag (parola chiave) #UniteBH (Bahrein Unito) e invitato le due manifestazioni a unirsi alla rotatoria Lulu o a Al-Fateh.

@NoorAlHaji Cari manifestanti di Lulu, perché non marciate fino a alfateh per scambiarvi fiori con i vostri fratelli e sorelle? #UniteBH

@hhusaini @moalkhalifa Cari manifestanti di fatah #bahrain, volete l'unità? La pace? Prendete una rosa e andate a #lulu per condividere un minuto di silenzio per i morti.

Ehsan Al-Kooheji invitava le due manifestazioni a incontrarsi a metà strada e a fraternizzare.

@ehsankooheji Cari #Lulu E #Fateh, perché non iniziate a marciare TUTTI per incontrarvi a metà strada, stringervi la mano e smettere di pretendere che l'altra parte non esista.

Mohamed Al-Khalifa ha risposto a @hhusaini :

@moalkhalifa @hhusaini Lo farò :)

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.