chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Yemen: sanguinosi scontri tra contestatori e forze filo-governative

Secondo le ultime notizie [en, come gli altri link di questo post tranne ove diversamente segnalato] diffuse dalla capitale dello Yemen San'a [it], nella notte di martedì 22 febbraio almeno uno studente sarebbe rimasto ucciso e diversi altri feriti durante scontri con forze filo-governative.

Secondo testimoni, alcuni sostenitori del Governo avrebbero assalito gli studenti con pietre e coltelli. I media locali riferiscono [ar] che i filo-governativi avrebbero fatto fuoco contro i manifestanti da un edificio delle vicinanze per porre fine a un sit-in nei pressi dell'Università di Saana che va avanti da domenica 20 febbraio. Gli universitari, cui si sono aggiunti anche altri giovani, stavano conducendo da quasi due settimane una protesta per denunciare le difficoltà politico-economiche in cui versa il Paese.

Al momento, lo Yemen viene classificato al 133esimo posto (su 169) nell'indice di sviluppo umano dello UN Development Programme, tra Myanmar e Benin. Secondo l'Ong Transparency International, lo Yemen si troverebbe a pari merito con la Libia al penultimo posto nella classifica sulla percezione del cittadino dei livelli di corruzione nei Paesi del Medio Oriente e del Nord Africa.

Ibrahim Sharqieh, del Brookings Center di Doha, commentando la situazione, afferma:

“Dal tasso di disoccupazione e da altri indicatori economici sembra che lo Yemen sia giunto a un punto di rottura”

I manifestanti protestano principalmente contro il Governo del Presidente Ali Abdullah Saleh [it], al potere dal 1978. Di recente, Saleh ha ribadito che non lascerà l'incarico almeno fino alle prossime elezioni del 2013.

Le violenze di martedì sono giunte a conclusione di una giornata in cui migliaia di manifestanti hanno sfilato nelle città di Aden e Sanaa, dove sono rimasti feriti cinque giovani.

In questo filmato caricato da EBNSHAMS [ar], nonostante le immagini traballanti e l'audio scostante si possono vedere gli studenti scontrarsi con non meglio identificati “violenti”. Si odono distintamente colpi d'arma da fuoco.

Ecco come la notizia è trapelata su Twitter:

@carlconradi: Cos'è questa storia che le forze filo-governative cercano di piazzare delle tende nei pressi dell'Università? Sono forse punti informativi? #Yemen #Sanaa

@Yemen_2011: A #Sanaa si spara. Tende delle forze filo-governative nei pressi dell'università, studenti e qabili [yemeniti tribali] cercavano di scacciare i sostenitori del Governo quando si è cominciato a sparare. Sto ancora verificando #Yemen

@ReemQatar: Ultime notizie: due persone uccise, molti altri i feriti tra i manifestanti che contestavano il Governo in #Yemen. #MiddleEast #Libya

@Yemen_2011: NOTIZIE URGENTI: il numero dei manifestanti feriti dai filo-governativi (nient'altro che delinquenti) è salito ora a 10, uno dei quali è in condizioni critiche #yf

@tomfinn__: gli studenti sono stati assaliti da uomini armati con pistole, fucili e coltelli, più di venti i feriti #Sanaa #Yemen #yf

@Yemen_2011: è incredibile, sto raccogliendo informazioni da un amico sul posto… Hashid si è unito agli studenti verso le 17, mezz'ora fa è rimasto coinvolto nella sparatoria all'università, gli studenti rispondono al fuoco dei sostenitori del Governo

@tomfinn__: Confermo, due i morti (per arma da fuoco) e almeno 20 i feriti all'Università di #Saana. Ho appena visto partire la quinta ambulanza #yf

@tomfinn__: Ho parlato con un altro medico all'Università di #Saana: uno studente ammazzato con arma da fuoco, un altro colpito alla testa si trova all'ospedale in condizioni critiche. #yf”

@Yemen_2011: Ecco le targhe delle due macchine guidate dai mercenari che hanno assalito i manifestanti: la prima è una mazda, 2/6462, la seconda una mercedes, 1/4121 #yf #sanaa

@shephardm: Primi morti a Sanaa. I testimoni affermano che sarebbero due gli studenti deceduti, e molti altri i feriti, negli scontri dell'altra notte con le forze filo-governative. #yemen

@JebBoone: Sono appena tornato dall'Università. Dopo una sassaiola, i delinquenti filo-Saleh hanno fatto fuoco sui manifestanti, un morto, un ferito grave e altri venti feriti.#Yemen #YF

@gregorydjohnsen: @prince640 credo non sia giusto incolpare i tribali – sì, la situazione si sta surriscaldando, ma secondo le prime notizie si tratterebbe di criminali prezzolati, non di tribali

@Yemen_2011: Ma cosa gli salta in testa, a questi dittatori? Chiunque dotato di un minimo di buon senso capirebbe che se ammazzi la tua gente, quelli ti odiano ancora di più! #yf

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.