chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Marocco: la Festa della donna tra attivismo, proteste e partecipazione

Ieri le donne marocchine, come in tutto il mondo, hanno celebrato il centesimo anniversario della Giornata internazionale della donna. Per loro è una giornata speciale poichè hanno sempre lottato in prima linea per ottenere una qualità di vita migliore e più dignitosa. Mentre il vento della libertà, ispirato dalle “rivoluzioni arabe” continua a soffiare in Medio Orient e nel Nord Africa, le attiviste marocchine scendono in strada per assicurarsi che l'uguaglianza di genere e l'emancipazione femminile facciano parte del programma di innovazione del governo.
Nel 2004 il governo, in risposta ai ripetuti appelli della società civile, ha approvato delle leggi tese sia a costruire una consapevolezza  sui diritti delle donne sia a dar loro maggior rilievo a livello politico ed economico. Tuttavia, nonostante siano già trascorsi sette anni dall'entrata in vigore del Moudawana, o Codice famigliare, non sono stati molti i miglioramenti nello status femminile. In febbraio un evento drammatico [it] ha riacceso quest'allarmante realtà: Fadoua Laroui, una giovane mandre single, si è data fuoco pubblicamente per denunciare la sua situazione disperata.

Per questo le femministe sono scese in strada e hanno organizzato, nel centro di Casablanca, maggiore città del Paese, una veglia alla memoria di Fadoua Laroui: queste foto che immortalano alcuni momenti della manifestazione, scattate da Feryate Mahjoub [ar, come i link successivi, eccetto ove diversamente indicato] e rilanciate via Twitter:

@Feryate: كلنا فداء فدوى الشهيدة http://twitpic.com/47jazi

Siamo tutti pronti a sacrificarci per la martire Fadoua http://twitpic.com/47jazi

Veglia in memoria di Fadoua Laroui

@Feryate: صورة من الوقفة التضامنية مع فدوى العروي بالبيضاء

@Feryate: Fotografia del sit-in per ricordare Fadoua Laroui a Casablanca

Sit-in per per ricordare Fadoua Laroui

Feryate ha anche pubblicato questa fotografia dello stesso raduno che mostra donne (e uomini) con degli striscioni con varie richieste:

Parità e uguaglianza per le donne

Molti blogger, sia uomini che donne, hanno poi riflettuto sul significato di questa giornata internazionale.

Marrokia (Sanaa) [ar] è uno dei blogger più noti nel Paese. Il suo punto di vista è sconfortante:

لا تبحثي أبدا عن المساواة، واستجدي العدل إن وجدته. ابحثي عنه في ذاتك ولا تطمعي إلا في راحة بال تكتفين بها. وكفاكِ هتافات ونداءات ساخرة… فالمرأة مرأة والرجل رجل.

[le donne] non combattono per l'uguaglianza, si limitano a elemosinare un po’ di giustizia. Cercatela in voi stesse e siate felici della vostra serenità. Basta con gli slogan e gli appelli senza senso… gli uomini sono uomini e le donne sono donne.

Aghrass [fr] fotografo e blogger, scrive:

Cette journée est à dédier a Fadoua Laroui qui pour des raisons et d’autres s’est donnée la mort en criant son désespoir devant l’injustice des hommes et du système

Questa giornata è dedicata a Fadoua Laroui, che si è suicidata per la disperazione, urlando l'ingiustizia degli uomini e della società.

Citoyen Hmida ha scelto di scrivere riguardo le pittrici marocchine. Ha pubblicato delle fotografie di alcune loro opere sul suo blog [fr]. Citoyen Hmida scrive:

En ce 8 mars, journée internationale de la femme, j’ai voulu rendre hommage à la femme marocaine, mais sans me lamenter sur son sort et sans instrumentaliser la misère profonde que vivent au quotidien une grande partie de nos concitoyennes.

Oggi, 8 marzo, Giornata internazionale della donna, voglio rendere omaggio alle donne marocchine, senza però piangere il loro destino e senza far menzione della miseria quotidiana che molte di loro sperimentano.

Su Twitter, Meriem (@meriemk) esulta e scrive [en]:

@meriemk: In Marocco le donne possono andare al cinema gratis per la #giornata internazionale della donna! che ridere!

Infatti oggi i teatri aprono le porte alle donne in tutto il Marocco. Buona Giornata delle donne!

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.