chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Grecia: Episodio di criminalità scatena la violenza xenofoba nella capitale

Nei giorni scorsi, nel centro di Atene, alcuni estremisti di destra hanno dato il via a violente aggressioni xenofobe [en, come tutti i link tranne ove diversamente segnalato]. La vicenda ha avuto inizio il 10 maggio 2011, il giorno dopo che un quarantaquattrenne che stava accompagnando la moglie incinta in ospedale è stato derubato e ucciso a coltellate. L'identità degli assassini non è stata rivelata, ma alcune bande razziste hanno scatenato una sorta di furia vendicatrice su alcuni immigrati -e persino su greci scambiati per stranieri- ritenuti responsabili dell'aumento della criminalità e del tasso di disoccupazione in Grecia.

Una manifestazione di protesta contro l'assassinio del futuro padre, svoltasi nel punto stesso dell'omicidio, ha attirato centinaia di persone che hanno poi dato luogo alle aggressioni.

Uomo ferito nelle aggressioni xenofobe ad Atene

Uomo ferito nelle aggressioni xenofobe ad Atene, 12 maggio 2011. Foto di Epoca Libera, copyright Demotix

Nei giorni a seguire, sono state decine le persone ferite, e ha persino avuto luogo un omicidio, sul quale si indaga ancora. Negli ultimi anni, in Grecia, gli episodi di violenza nei confronti di immigrati e richiedenti asilo sono aumentati, ma un simile sfogo di violenza razzista per le strade non aveva precedenti.

Su Twitter le reazioni dei cittadini sono state molteplici.

Resoconti dei media

I giornalisti professionisti di @doleross hanno riportato in diretta le notizie sulle aggressioni razziste subito dopo la manifestazione, intorno alle 18:00 del 10 maggio.

@doleross: Σε “κυνηγητό” κατά μεταναστών στην 3η Σεπτεμβρίου έχουν επιδοθεί οι συγκεντρωμένοι για την δολοφονία του 44χρονου.Εμφανίστηκαν τα ΜΑΤ #rbnews

@doleross: Manifestanti contro l'omicidio del 44enne danno la “caccia all'uomo” in via III Settembre. Sono comparsi poliziotti in assetto antisommossa.

@doleross: MEGA τώρα: Ακροδεξιοί στην 3η Σεπετεμβρ. δέρνουν και κυνηγούν μέχρι μέσα στα σπίτια τους αλλοδαπούς. Η αστυνομία δεν επεμβαίνει. #rbnews

@doleross: MEGA TV in diretta: Estremisti di destra su Via III Settembre picchiano e inseguono gli immigrati fino alle loro case. La polizia non interviene.

@doleross: Πληροφορίες αναφέρουν ότι ομάδες “τιμωρών” έχουν βγει κ σε άλλες περιοχές της Αθήνας κ άλλων δήμων, “αναζητώντας” αλλοδαπούς.#rbnews

@doleross: Gruppi di squadristi in ronda anche in altre zone di Atene e altri comuni per dare la caccia agli immigrati.

Anche i greci all'estero hanno detto la loro riguardo queste angoscianti notizie. Il produttore cinematografico Yannis Koutsomytis ha scritto in inglese su Twitter:

@YanniKouts: Dopo l'uccisione di un 44enne greco, nel centro di Atene è esplosa la violenza razzista. Gruppi di estrema destra stanno aggredendo indiscriminatamente gli immigrati.

Il teorico della comunicazione Nikos Smyrnaios osserva in francese:

@smykos [fr]: Grèce, une société au bord de l'implosion: un homme assassiné sauvagement à Athènes => des extrémistes racistes pourchassent des immigrés.

@smykos: La Grecia, una società che sta per implodere: un uomo viene barbaramente assassinato al centro di Atene => alcuni estremisti razzisti danno la caccia agli immigrati.

Resoconti dei testimoni

"Questa è la Grecia".

"Questa è la Grecia". Foto caricata su Twitpic da Nektarios Sylligardakis.

Un testimone oculare racconta che tra le 19.00 e le 21.00 ci sono state alcune drammatiche aggressioni ai danni degli immigrati:

@nsyll: Κυνηγούν ποιον είναι λίγο μελαψός http://twitpic.com/4vypvc

@nsyll: Inseguono chiunque sia un po’ scuro di carnagione http://twitpic.com/4vypvc

@potmos: Σπάνε 1-2 καταστήματα “ξένων” τώρα Αχαρνών

@potmos: Ora stanno distruggendo 1-2 negozi di “stranieri”, in via Acharnon

@bezesteni: Καμμια 50ρια φασίστες και περίεργοι μεσήλικες Ηπείρου και Γ´ Σεπτεμβρίου. Αρκετοί νεαροί με μαυροκόκκινα στην Αχαρνών και τα γύρω στενά.

@bezesteni: Circa 50 fascisti e curiosi di mezza età in Via Ipirou e III Settembre. Diversi giovani vestiti di rosso e nero in via Acharnon e nelle strade adiacenti

@zairacat: damage control: μαθαίνω ότι υπάρχουν πολλοί μετανάστες χτυπημένοι στα εφημερεύοντα νοσοκομεία.

@zairacat: controllo del danno: mi hanno detto che ci sono molti immigrati feriti negli ospedali di guardia.

Nella capitale, l'ondata di attacchi razzisti è proseguita anche durante i giorni successivi, con l'omicidio di un immigrato, forse dovuto a motivazioni razziali [gr], incendi dolosi [gr], e un secondo pogrom xenofobo, al termine di un'altra manifestazione [gr].

Reazioni su Twitter

Nettamente divisa, la twittersfera greca ha reagito alle notizie della rapina letale e della violenza razzista che l'ha seguita con un misto di rabbia, apprensione e rassegnazione.

Anche i media sono stati accusati di aver fomentato l'odio razzista.

@doleross: Λάδι στην φωτιά ρίχνουν ανεύθυνα δημοσιεύματα από “ενημερωτικά” πορταλς με τίτλους όπως: «Φόβοι για νέα “Δεκεμβριανά”» #rbnews

@doleross: Articoli irresponsabili pubblicati su portali “d'informazione” gettano benzina sul fuoco con titoli come “Si temono nuove ‘rivolte di dicembre'”

@radicalalchemist: ΣΚΑΙ: “Απο τις κάμερες φαίνεται οτι είναι μαροκινής ή αλγερινής καταγωγής” Κάμερες που κάνουν και ταυτοποίηση στοιχείων φαντάζομαι έ?

@radicalalchemist: SKAI (canale TV): “Le videocamere mostrano che gli assalitori sono marocchini o algerini” Adesso le videocamere sanno identificare gli aggressori?

@Cyberela: Θα το ρίξουν στο μεταναστευτικό κύμα των λαών της Νότιας Αφρικής και της Μέσης Ανατολής.

@Cyberela: Ora daranno la colpa all'ondata migratoria dal Medioriente e dal Nordafrica.

Constantinos Alexacos fa un'angosciante affermazione:

@constantnos: Εδώ και μήνες υπάρχουν blogs φερόμενων αστυνομικών και ακροδεξιών που λένε ότι θα κάνουνε πολιτοφυλακή. Ουδείς ίδρωσε…

@constantnos: Da mesi blog di presunti poliziotti e gente di destra annunciano di stare organizzando delle milizie. Nessuno ci ha fatto caso…

Alcuni utenti Twitter fanno notare le questioni cruciali che hanno portato a questa violenza. La demografia di interi quartieri residenziali si è trasformata, da quando gruppi di destra hanno organizzato più campagne anti-migranti.

@Anastasialadiab: Πόσο ανόητοι όσοι πιστεύουν ότι για την εξαθλίωση του κέντρου της Αθήνας φταίνε οι μετανάστες κ όχι αυτοί που έδιωξαν τους Μόνιμους Κατοικους

@Anastasialadiab: Quanto stupidi sono coloro che credono che i responsabili del degrado del centro di Atene siano gli immigrati, e non quelli che hanno cacciato via i residenti.

Un altro sprona le autorità a occuparsi della crisi umanitaria alla quale va incontro Atene [gr]:

@mao_tse_tung: η τραγικότητα του σημερινού εγκλήματος μπορεί να γίνει εξαιρετική αφορμή για ν αρχίσει η προσπάθεια να αλλάξει η κατάσταση. Δήμαρχε ξύπνα!

@mao_tse_tung: il tragico crimine di oggi può diventare il pretesto per tentare di cambiare le cose. Sveglia, Sindaco!

Altri, invece, ricordano la natura infinita della violenza:

@nsyll: όταν απαντάς στην βία με βία σίγουρα έχεις χάσεις κάθε δικαίωμα να ζητάς ανθρωπιά

@nsyll: quando rispondi alla violenza con la violenza, perdi ogni diritto di pretendere umanità

Quando l'interesse su Twitter, verso sera, si è spostato su altri argomenti, come il famoso festival della canzone Eurovision, Helena Chari ha coniato un terribile slogan:

@helena_chari: ελλαδα: ουτε euro, ουτε vision, μονο eurovision

@helena_chari: Greece: né euro, né vision, solo Eurovision

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.