chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

India: dopo 34 anni, i comunisti perdono le elezioni nel Bengala Occidentale

Venerdì 13 maggio 2011 si è verificato un cambiamento radicale nel panorama politico del Bengala occidentale [it], quarto Stato indiano per popolosità. Mamata Banerjee [it], leader del All India Trinamool Congress Party (TMC) [en, eccetto ove diversamente indicato], ha dimostrato a tutti gli scettici quanto fossero errate le loro previsioni: ha vinto le elezioni, ponendo fine a un'amministrazione comunista che durava da ben 34 anni. Nell'ultima tornata elettorale il suo partito ha conquistato 186 seggi su 274 ma, grazie alle alleanze, ora ne controlla 227: una vittoria decisiva e schiacciante.

Persino il Primo Ministro Buddhadeb Bhattacharjee ha perso posto in Parlamento, e come segno di accettazione del “verdetto popolare” ha rassegnato subito le dimissioni a favore del candidato TMC, eletto con 16.000 voti. Dopo un'attesa durata 13 lunghi anni, Mamata Banerjee è diventata la prima donna Primo Ministro del Bengala occidentale.

Un segno di vittoria ostentato da un attivista del partito del Trinamool Congress dopo i risultati del sondaggio delle elezioni 2011 per il Parlamento del Bengala Occidentale. Immagine di Arindam Dey. Copyright Demotix (13/5/2011)

Il segno di vittoria ostentato da un attivista del partito del Trinamool Congress dopo i risultati delle elezioni 2011 per il Parlamento del Bengala Occidentale. Immagine di Arindam Dey. Copyright Demotix (13/5/2011)

Per tutta la giornata, la città è parsa immersa nell'atmosfera tipica di un giorno di festa. Le strade sono rimaste deserte: la gente era incollata al televisore per seguire gli aggiornamenti minuto per minuto gli scrutini e le analisi sull'esito. Tutto lo Stato era in fermento: “Ce la farà? Oppure no?” si mormorava anticipando il risultato delle elezioni.

Già dal pomeriggio il quadro è sembrato chiaro. Il partito comunista è stato scalzato non soltanto dalla tradizionale roccaforte del Bengala Occidentale ma anche nello Stato di Kerala – un altro dei suoi baluardi.

IL CAMBIAMENTO - la scelta della popolazione.

IL CAMBIAMENTO – la scelta della popolazione. Foto scattata dall'autore

In rete si susseguono i commenti per la storica notizia. Si sprecano i tweet al riguardo – qualcuno si congratula, qualche altro spera che finalmente il cambiamento comporti un'azione positiva e di buon governo. Altri esprimono preoccupazione al riguardo.

@swatigs: E’ una vittoria storica per il TMC in Bengala per un'intera generazione, abituata da sempre a vedere al Governo un unico partito. Speriamo che il ‘poriborton’ (cambiamento) si trasformi in progresso.

@IndiaIn: Mamata riduce in frantumi la cittadella rossa e diventa la prima donna Primo Ministro del Bengala Occidentale.

@subroto_kar: Congratulazioni a Mamata e al TMC. La popolazione del Bengala vi ha votato con tanta speranza, non deludetela.

FirozeHoque: Congratulazioni Mamata Banarjee. Abbiamo voluto il cambiamento e tu ce l'hai dato, ti amo Didibhai.#TMC #bengal

@rravishankar7: Mamata ha decimato la sinistra dopo quasi tre decenni. L'India – la più grande democrazia del mondo. #democracy, #womenpower

@rameshsays: @thenewshour – Mamata è nella migliore posizione per dare vita a cambiamenti radicali in uno Stato che langue da molto tempo nell'”età della pietra” .

@ghoshsaikat: Finalmente il palazzo Rosso è nelle mani del gruppo Verde. La domanda però è: il TMC avrà degli amministratori in grado di governare lo Stato?

@StevenWatson5: Congratulazioni a Mamata. Tuttavia, saranno lei e gli altri suoi compagni in grado di amministrare uno Stato come il Bengala Occidentale per tutta la durata del mandato? Ne dubito.

@ajaykumaraajtak: Il problema più rilevante per il Bengala Occidentale: riuscirà Mamata a far fronte alle aspettative in forte crescita della gente? Il Bengala è così povero che temo presto subentrerà il disincanto.

In strada si sono viste scene di giubilo e festeggiamenti che hanno coinvolto gli attivisti del partito TMC e i loro alleati e supporter. Lo spirito che serpeggia negli uffici del partito di sinistra la dice lunga.

Foto scattata davanti alla sede locale del TMC affianco ad un'altra all'esterno del CPI(M). Immagine dell'autore.

Foto scattata davanti alla sede locale del TMC, la seconda ritrae l'esterno del CPI(M). Immagine dell'autore.

Si ringrazia Rezwan per aver collaborato alla stesura del post.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.