chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Balcani: più di metà della popolazione ha accesso ad internet

Secondo una recente indagine [sr, come i link successivi tranne ove diversamente segnalato], nella regione dei Balcani, nei Paesi della Ex-Jugoslavia, si contano più di 10.5 milioni di utenti internet, circa il 51.7% della popolazione totale della regione [di seguito si riporta la tabella dati relativa].

I dati [.zip], riportati da Huge Media e prodotti in collaborazione con Marko Tomić, uno studente della Facoltà di Scienze Organizzative, dell'Università di Belgrado, presentano valori più alti di diffusione del servizio internet in Slovenia (63.29%); i più bassi, invece, si registrano in Bosnia-Erzegovina (51.76% di utenti internet).

Di interesse il dato che mostra come più della metà della popolazione serba e croata abbia accesso ad internet, anche se gli autori dell'indagine confermano la mancanza di una completa valutazione statistisca dell'utilizzo di internet da parte dell’Ufficio Statistico della Repubblica Serba (RZS):

… Per quanto riguarda l'utilizzo di internet, pensiamo che le stime prodotte dagli uffici preposti della Repubblica Serba siano incomplete e non includano gli utenti con accesso ad internet tramite apparecchi cellulari. Sono stati esaminati alcuni database che forniscono elementi d'indagine solo su particolari settori, ma che non danno le informazioni a 360° gradi che ci servivano.

Facebook è il sito più visitato: più del 70% degli utenti internet serbi e il 63% di quelli croati ha un profilo Facebook:

Il tempo medio speso su Facebook in una giornata è di 25 minuti (sia per Serbia che Croazia), e l'utente medio serbo controlla il suo profilo Facebook 16 volte al giorno, mentre quello croato 13.

[…]

Il numero crescente di utenti Facebook può essere spiegato dalla componente di popolazione non residente in Serbia e Croazia, che usa il social network per mantenere contatti nel Paese d'origine quando visita queste località.

Le dinamiche sociali online, così come le attività di accesso a Facebook non cambiano molto negli altri Paesi balcanici. L'anno scorso, abbiamo pubblicato una serie di dati sui giovani adulti serbi [it], analizzando le attività più comuni e frequenti svolte sul famoso social network. Il 61% dei giovani adulti serbi utilizza il profilo Facebook per comunicare con amici, il 66% per commentare lo status dei suoi contatti [con la funzione “mi piace”], il 56% per condividere contenuti ed informazioni, il 47% per scrivere messaggi privati e il 22.4% per giocare.

Le istituzioni di statistica e formazione in ogni Paese della regione potrebbero produrre ed usare i dati descritti sulle attività online più rilevanti per individuare utenti pericolosi o per progettare politiche pubbliche e piani d'azione.

Balcani - dati su accesso internet

Sarebbe interessare studiare la distribuzione di età tra gli utenti, insieme ad altre variabili demografiche, così come produrre analisi sulle interazioni sociali online su altre piattaforme o social media.

Ad oggi, l’indagine [en] è stata condotta sull'uso dei social media tra i giovani adulti, studenti ed insegnanti, nella Repubblica Serba, ma il campione è limitato, non potendo in alcun modo generalizzare i risultati a tutta la popolazione balcanica. Ogni Paese dovrebbe lavorare sui suoi dati nazionali per poter così strutturare analisi di confronto sulla macro-area balcanica nel futuro.

1 commento

  • […] and action plans based on the data. More about this in English, Arabic, Serbian, French, and Italian. Share this:TwitterFacebookLike this:LikeBe the first to like this post. « In The Balkans, […]

unisciti alla conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.