chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Cina: campagna a favore di un attivista cieco repressa con la violenza

Dopo aver scontato una condanna a 51 mesi di reclusione per disturbo dell'ordine pubblico, Chen Guangcheng [en], un attivista non vedente, è stato scarcerato nel settembre 2010 ma poi costretto agli arresti domiciliari per più di un anno dalla polizia locale di Linyi, nella provincia dello Shandong.

Nel febbraio 2011, durante il periodo di repressione dei Gelsomini, un gruppo di uomini ha fatto irruzione in casa Chen [en] e vi ha sequestrato computer, televisione, macchina fotografica, libri e documenti, oltre a staccare la corrente elettrica e la linea telefonica. Chen e sua moglie sono stati inoltre feriti. La figlia di 6 anni, anche lei costretta agli arresti, non può nemmeno frequentare la scuola.

Chen Guangcheng

Chen Guangcheng

Attiviste derubate, picchiate e abbandonate in mezzo alla strada

Cosa si può fare per liberare Chen Guangcheng e la sua famiglia? Di recente, alcuni degli attivisti cinesi che si sono occupati del caso sono stati oggetto di aggressioni violente.

Ieri, le due attiviste @miaojue12 e @lss007 hanno provato a entrare nel villaggio di Linyi, ma sono state derubate e abbandonate in una contea vicina, a poche ore di distanza.

In un tweet di questa mattina @miaojue, monaca buddista e attivista impegnata nella lotta all'AIDS, lancia una richiesta di aiuto [zh, come gli altri link eccetto ove diversamente indicato] da un Internet bar:

求救:我和沙沙昨晚在东师古村口,束手就擒,被约莫二十多个山东大汉拖拽到一间黑屋,除了身上的衣服,手机,背包钱物等被洗劫一空。被黑头套,丢到莱芜市苗山旷野。我在马路遇见一个好心司机送我到苗山镇,还给了我十元钱,请推友慈悲联系同来的三推友前来救我,我饥寒交迫身无分文他们电话珍珠有。

Aiuto: ieri sera @lss007 e io siamo state catturate all'ingresso del villaggio di Dongshigu. Una ventina di omaccioni dello Shangdong ci hanno legate e trascinate in una stanza buia, ci hanno spogliato e sequestrato telefoni, zaini e denaro. Dopo averci coperto il volto con un sacchetto ci hanno scaraventato in un luogo abbandonato dalle parti di Miaoshan, nei pressi della città di Laiwu. Un uomo di buon cuore mi ha dato un passaggio fino a Miaoshan e una decina di renminbi [it]. Per favore, aiutatemi a contattare tre dei miei amici Twitter che erano a Linyi perché vengano a prendermi. Non ho denaro con me e sto morendo di fame. Pearlher ha i loro numeri di telefono.

@lss007 riassume brevemente cosa le è capitato questa mattina:

被抓出车,被抢劫,被猥亵,被黑头套,被用大衣闷,被拉到荒郊,被推进水中,被打流血,被丢弃。

Mi hanno trascinata fuori dall'auto, derubata e molestata; mi hanno coperto il volto e immobilizzata legandomi con una giacca; poi mi hanno abbandonata in un luogo deserto, gettandomi in una pozza d'acqua, tutta insanguinata per via delle botte.

Figlia di 6 anni illegalmente trattenuta agli arresti

Non è la prima volta che gli attivisti vengono malmenati da gang appoggiate dal governo. Lo scorso gennaio @pearlher ha subìto un trattamento simile mentre tentava l'ingresso nel villaggio.

Dall'inizio di settembre, ha provato ad aiutare la famiglia Chen in diversi modi, lanciando un appello all'@UNICEF e sporgendo denuncia presso il Dipartimento per l'educazione dello Shangdong:

@pearlher@UNICEF Chen Kexi, 6 anni, figlia di Chen Guangcheng, un avvocato non vedente, non può frequentare la scuola a causa delle attività del padre

因為從事計生維權活動,陳光誠的六歲的女兒受父親牽連,被囚禁在家不能上學,呼籲網友持續電話山东教育厅,請他們教育法,切實保障陳光誠六歲的女兒的教育權。山东省教育厅电话:(0531)-81916615或81916623 或81916632 或81916500

Dal momento che il padre, Chen Guangcheng, è impegnato nella difesa dei diritti correlati alla politica del figlio unico, sua figlia di 6 anni è costretta a rimanere in casa e non può frequentare la scuola. Per favore, chiamate il Dipartimento per l'educazione dello Shangdong e fate appello affinché venga applicata la legge nazionale sull'istruzione e la figlia di Chen possa ricevere l'educazione che le spetta di diritto. Numero di telefono del Dipartimento per l'educazione dello Shangdong: (0531)-81916615 oppure 81916623 oppure 81916632 oppure 81916500.

Pearlher ha anche sollecitato gli intellettuali a pronunciarsi sul caso Chen, inviando i loro messaggi all'indirizzo guoyushan@gmail.com. Una dozzina di video sono stati caricati online su vari siti di video sharing, incluso youku, ma finora sono stati tutti censurati.

Sotto, una copia di backup del primo appello video del professor Qin Hui dell'Università Tsinghua di Pechino:

Nel video Qin dice:

Ho saputo che le autorità governative locali dello Shangdong stanno perseguitando illegalmente il cittadino Chen Guangcheng. Non credo l'idea provenga dai leader del nostro Paese. Credo si tratti di personaggi influenti a livello locale, malavitosi che operano al di fuori della legge e che andrebbero puniti. Tuttavia, il fatto che Chen Guangcheng, un uomo cieco che si batte per la giustizia, debba subire tutto questo rappresenta un'umiliazione per il nostro Paese e per i nostri tempi.

Appello a un intervento diplomatico

Ciò nonostante, tutti questi sforzi individuali sono stati vani, dal momento che il governo dello Shangdong si preoccupa esclusivamente di mantenere stabile il proprio bilancio. @wenyunchao ritiene che la situazione si possa sbloccare solo facendo ricorso a pressioni diplomatiche:

只有外交能救陈光诚,中国政府也只有在对外还顾点颜面。艾未未能放出来,是温家宝要出访欧洲怕脸上无光,才让手下去找了高瑛写信给了胡锦涛签字起的作用。

Solo le pressioni diplomatiche possono aiutare Chen Guangcheng. Il governo cinese ci tiene a salvare la faccia quando si tratta di diplomazia internazionale. La liberazione di Ai Weiwei è avvenuta anche grazie alla visita di Wen Jiabao in Europa. Un suo funzionario ha suggerito che la madre dell'artista, Gao Ying, scrivesse a Hu Jintao affinché questi ne autorizzasse la scarcerazione.

L'ultima idea di @pearlher fa appello allo stesso principio:

@pearlher@USA_China_Talk 白宫将开通请愿网站 we the people,一旦请愿书附议人数达到限额(暂定5千人),白宫就会处理并给予正式答复。偶们找5000個人簽名要求駱家輝大使去山东看陳光誠,可以么?

@pearlher: @USA China Talk: Sul sito della Casa Bianca esiste una pagina, “We the People“, in cui è possibile lanciare una petizione – quando i firmatari raggiungono un certo numero (5000 firme minimo al momento), la Casa Bianca interviene con una risposta ufficiale. Possiamo raccogliere 5000 firme per chiedere all'Ambasciatore USA Gary Locke di recarsi in visita da Chen Guangcheng?

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.