chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Perù: celebrare la tradizione culinaria del Paese

I peruviani sono molto orgogliosi della propria cucina. Chi vive all'estero dice spesso che il cibo è la cosa che più gli manca. Mistura [es, come gli altri link, eccetto ove diversamente indicato] è un festival gastronomico di grande successo, e in questi giorni ne è in corso a Lima la quarta edizione (dal 9 al 18 settembre).

Come spiega il sito dedicato all'evento:

Es una fiesta donde los peruanos de los diversos sectores sociales, edades, género nos reunimos sin distingos sociales alrededor de nuestras ollas y fogones para celebrar nuestra tradición culinaria, sorprendernos ante nuestra creatividad, reafirmar nuestra identidad y celebrar nuestra diversidad cultural. En el Perú a lo largo de los siglos la comida ha estado asociada a las Fiesta. Es en ocasión de las fiestas patronales, Inti Raymi, San Juan, Cruz de Motupe, Señor Cautivo, navidad, semana santa y festejos familiares (matrimonios, cumpleaños, bautizos) que se han preparado los mejores potajes utilizando técnicas y recetas que nuestras guisanderas y cocineros han transmitido de generación en generación.

In questa festa noi peruviani ci riuniamo senza distinzione di classe sociale, età e genere. Ci ritroviamo tutti insieme davanti a pentole e fornelli per celebrare la nostra tradizione culinaria, rimanendo sorpresi della creatività generale, confermando la nostra identità e festeggiando la diversità culturale. Per secoli, in Perù il cibo è stato associato alle festività. In occasione di feste patronali quali Inti Raymi (la Festa del Sole), San Juan, Cruz de Motupe, Señor Cautivo, Natale, Pasqua e feste familiari (matrimoni, compleanni, battesimi), si preparano i migliori stufati con tecniche e ricette che le nostre guisanderas e i nostri cuochi hanno tramandato di generazione in generazione.
Biglietti esauriti prima dell'inaugurazione. Foto di G. G. Calderón.

Biglietti esauriti prima dell'inaugurazione. Foto di G. G. Calderón.

Il blog Viajes y Turismo al día menziona alcune delle novità di quest'anno:

La Feria Gastronómica Internacional Mistura se caracteriza por su continua innovación, en esta IV edición empiezan a aparecer muchas novedades como por ejemplo el “anticucho de pota” y la “empanada de mamey”, también se destaca el elevado numero de turistas que han viajado exclusivamente para ser parte de este evento.

Il Festival Gastronomico Internazionale Mistura è caratterizzato da costanti innovazioni. In questa IV edizione ci saranno molte novità, come “l’anticucho [it] di calamaro gigante” e la “empanada de mamey”. Degno di nota è anche il considerevole numero di turisti che sono venuti esclusivamente per partecipare all'evento.

In merito ai visitatori, secondo quanto riportato da Peru this week [en]:

Pedro Cordova, operations manager di Mistura, ha annunciato che una compagnia aerea sta studiando una campagna promozionale per attirare visitatori al festival da altre parti del Paese, come Piura, Chiclayo, Trujillo, Cusco, Arequipa e Tarapoto.

Ha precisato inoltre che si tratterà di “un pacchetto tutto compreso, che include biglietto aereo, trasporto, alloggio e ingresso all'evento per tre giorni”.

Secondo Cordova, quest'anno sono attesi per l'occasione tra i 280 e i 300 mila visitatori e i 50.000 biglietti acquistati in prevendita riflettono l'entusiasmo delle persone a partecipare alla più grande fiera gastronomica dell'America Latina.

Anticuchos. Foto di J.W. Maderazo, da Flickr (CC BY 2.0)

Qualche settimana prima che Mistura venisse inaugurato, la regista Patricia Pérez ha ricevuto un importante premio per il documentario “Mistura, the power of food”. Il blog Report Perú rilancia così la notizia:

El premiado documental “Mistura, The Power of Food”, de la realizadora Patricia Pérez, recibió nuevos galardones en dos festivales internacionales realizados en Colorado y San Francisco, en Estados Unidos: [..] Film Festival of Colorado, en la categoría Best Short Documentary (Mejor Cortometraje), así como en el San Francisco United Film Festival, en la categoría Audience Award for Best Short Film (Premio del Público al Mejor Documental).

Il premiato documentario “Mistura, the power of food”, realizzato da Patricia Pérez, ha ottenuto nuovi riconoscimenti in due festival internazionali in Colorado e a San Francisco, negli Stati Uniti: […] al Colorado Film Festival nella categoria Best Short Documentary (miglior cortometraggio) e al San Francisco United Film Festival, nella categoria Audience Award come Best Short Film (premio del pubblico come miglior cortometraggio).

I blogger di Perú…..un maravilloso país!!!!!!! approfondiscono il significato di Mistura:

La riqueza de nuestra gastronomía se sustenta en la historia y en la confluencia de particulares estilos culinarios e insumos de las diferentes regiones del Perú. A esto se suma en los últimos 5 siglos el aporte de los sabores europeos, árabes, africanos, chinos, y japoneses. Los peruanos hemos decidido contarle al mundo lo orgullosos que nos sentimos de nuestra cocina. Pero, sobre todo, queremos compartir los valores que marcan nuestro camino: tolerancia, respeto, compromiso con el medio ambiente y responsabilidad social. Buscamos que la cocina no sea un fin, sino un medio y se convierta en un instrumento de desarrollo inclusivo, identidad cultural, desarrollo e integración social.

La ricchezza della nostra gastronomia si basa sulla storia e sull'incontro di particolari stili culinari e ingredienti provenienti da diverse regioni del Perù. Inoltre, negli ultimi cinque secoli abbiamo il contribuito di sapori europei, arabi, cinesi e giapponesi. Noi peruviani abbiamo deciso di far sapere al mondo quanto siamo orgogliosi della nostra cucina. Ma soprattutto, vogliamo condividere i valori che hanno contraddistinto il nostro percorso: tolleranza, rispetto, impegno verso l'ambiente e responsabilità sociale. Vogliamo che la cucina non sia un fine ma un mezzo e che diventi uno strumento per uno sviluppo inclusivo, identità culturale e integrazione sociale.

Ma non tutto ciò che viene scritto su Mistura è positivo. Sul suo blog, Juan Arellano, pubblica un interessante riassunto sul festival, in un post intitolato Mistura, coma rico pero cuide su bolsillo (Mistura, si mangia bene ma attenti al portafogli):

A pesar de su éxito, o quizás por exceso de éxito, el evento ha tenido críticas por diversos motivos, desde el costo de las entradas, el espacio donde se realiza, los problemas colaterales que ocasiona por la gran afluencia de gente y otros.

A prescindere dal suo successo, o forse proprio a causa di esso, l'evento ha ricevuto diverse critiche: costo del biglietto d'ingresso, luogo dove si è svolto, vari problemi collaterali causati dalla grande affluenza.

Mistura è arrivato, e molto probabilmente è arrivato per restare.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.