chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Singapore: conviene nazionalizzare il sistema di trasporto pubblico?

La petizione promossa dagli operatori del SMRT (Singapore Mass Rapid Transit, servizio di trasporto ferroviario) e del SBS (Singapore Bus Services, servizio di autobus), che richiedono un aumento delle tariffe, ha suscitato un dibattito sulla qualità [en, come gli altri link eccetto ove diversamente indicato] e sul futuro del sistema di trasporto pubblico della prospera città-Stato. Dall'opposizione, Il Partito dei Lavoratori propone di creare una National Transport Corporation senza scopo di lucro, per migliorare il funzionamento degli autobus e dei treni cittadini.

Gerald Giam, del Partito dei Lavoratori, illustra i possibili vantaggi di un simile sistema di trasporto statale:

La National Transport Corporation dovrebbe essere senza scopo di lucro, con l'intento di fornire un servizio di trasporto pubblico basato sul costo e sul recupero degli ammortamenti.

Una National Transport Corporation non equivale necessariamente a sovvenzioni più alte o a un'impresa in perdita. Gestita in maniera competente, potrebbe ridurre i costi legati al raddoppiamento di funzioni e ruoli.

In passato, abbiamo avuto a Singapore diversi esempi di servizi gestiti dallo stato in maniera efficiente.

Stazione dei treni affollata. Foto di Kirsten Han, dal sito 'The Online Citizen'

Il ministro dei trasporti Lui Tuck Yew è contrario alla nazionalizzazione del sistema di trasporto, pur confermando l’inefficienza del SMRT e del SBS:

Aumento della capienza, affollamento di autobus e treni, frequenza e affidabilità del servizio – questi sono alcuni degli aspetti fondamentali. Ho sperimentato personalemnte il disagio e la frustrazione che i pendolari devono sopportare a causa del sovraffollamento e del servizio poco affidabile. Condivido il vostro desiderio di vedere dei miglioramenti nel servizio di trasporto pubblico.

Lim Weiliang ritiene che la mancanza di una vera competizione impedisca al SMRT e al SBS di migliorare i servizi offerti:

Con la struttura monopolistica, gli operatori non hanno alcun incentivo a migliorare il livello dei propri servizi – per loro basta fare il minimo indispensabile, concentrandosi allo stesso tempo a incrementare i profitti. Questo è possibile non solo con l'aumento le tariffe, ma anche tramite la pubblicità, che già rappresenta una percentuale enorme dei ricavi di gestione.

Secondo Blogging for Myself, la direzione del SMRT e del SBS dà la priorità ai propri azionisti a discapito dei pendolari:

Vogliamo che gli operatori mettano i pendolari al primo posto tra le priorità. Il problema è che la struttura in cui lavorano ritiene più importanti gli interessi degli azionisti e dei dirigenti. Fino a quando le priorità saranno queste, per i pendolari non cambierà molto.

The Thinking Fish Tank propone una soluzione: fare in modo che tutti i cittadini diventino azionisti del SMRT e del SBS:

I pendolari chiedono un servizio migliore e tariffe più basse. Gli operatori, invece, ambiscono a ricavi più alti e costi più bassi, che sono facilmente raggiungibili a spese dei pendolari, operando in una struttura di mercato oligopolistica e non competitiva. Inoltre, nazionalizzare il trasporto pubblico per allineare gli incentivi degli operatori ai pendolari potrebbe risultare uno sforzo costoso e inutile. Per questo, propongo una semplice soluzione: allineare gli interessi dei pendolari a quelli degli operatori facendo diventare tutti i singaporiani azionisti del SMRT e del SBS! In questo modo, i pendolari possono trarre beneficio dall'aumento delle tariffe, sotto forma di dividendi pagati ogni anno. Di conseguenza, ulteriori incrementi delle tariffe verranno accettati in futuro senza problemi.

Anche R. Ganesh,The Satay Club, analizza i problemi del sistema di trasporto pubblico:

La situazione attuale del trasporto pubblico – così come quella di alcune altre industrie di Singapore – ha due lati negativi. Da una parte, gli svantaggi della nazionalizzazione (inefficienza, mancanza di stimoli a migliorare il servizio e ad abbassare le tariffe); dall'altra, gli svantaggi della privatizzazione (speculazione, tentativi di diminuire la rendita del consumatore, attenzione focalizzata principalmente sul profitto).

Desparatebeep non vede di buon occhio la proposta di nazionalizzare il sistema di trasporto:

Cosa si potrebbe fare? Dunque, iniziamo a renderci conto che i governi sono bravi a fare alcune cose e le imprese altre. Non devono necessariamente completarsi a vicenda e le competenze richieste per gestire bene le questioni del governo non sono le stesse che si devono possedere nel settore delle imprese.

La competizione è una cosa positiva e di certo Singapore non ha bisogno di aumentare gli ambiti del governo. Adoperiamoci per distinguere le questioni statali da quelle private e per migliorare Singapore.

L'immagine del titolo mostra l'interno del SBS, ripresa da Flickr: AIM Neutron (On a break) (CC BY 2.0).

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.