chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Cile: ancora episodi di violenza contro i Mapuche

Con il titolo ““Militarización Territorio Mapuche – Guerra de Baja Intensidad” [es, come per tutti gli altri link eccetto ove diversamente indicato], (pagina momentaneamente non accessibile) Felipe Durán, fotografo dell'agenzia UPI e membro del Sindicato de Asociación de Reporteros Independiente ARI, ha pubblicato una serie di fotografia che denunciano nuovi interventi violenti della polizia nei confronti della comunità Mapuche WenteWinKulMapu Lof Chequenco, nel comune di Ercilla [it].

Felipe scrive su Facebook:

Esto es Todos los días… Estos últimos 3 días fueron los más fuertes… las imágenes son solo de 1 día en la Comunidad donde llego Carabineros con vehículos Blindados rompiendo cerco de las casas, trancas y lo que se les interponga, disparando a las casas niños mujeres… sin justificación alguna… sólo con el afán de amedrentar a las personas… en las imágenes se puede apreciar como entran a los terrenos de las casas disparando a mansalva… Solicitamos ayudar a difundir y estar atentos ante más información que seguiremos liberando. Las imágenes son libres como nosotros, compartalas, informe a su entorno, solidarice difundiendo y estando informando.

Questo succede ogni giorno…Gli ultimi tre giorni sono stati i peggiori…le immagini si riferiscono solo alla giornata in cui nella Comunità è arrivata la polizia con i blindati, distruggendo gli steccati e ogni cosa si trovassero di fronte, sparando contro le case in cui si trovavano donne e bambini ..senza nessun motivo se non quello di spaventare la gente.. Nelle foto si può vedere come entrano nei campi delle case, sparando come pazzi….Chiediamo aiuto per poter diffondere il più possibile queste notizie e le novità che continueremo a raccontare. Le foto sono libere, come noi, condividetele, siate solidali con no,i facendole girare e continuando a informarvi.

Sul blog werkenkvrvf vengono ripubblicate alcune foto, aggiungendo:

Los helicópteros policiales vuelan día y noche por sobre las tierras de estas comunidades. Los mapuches sufren controles de identidad abusivos, vejatorios. Sus luchas son criminalizadas y judicializadas por el gobierno y el poder Judicial, y son deformadas y condenadas por la prensa (salvo contadas y honrosas excepciones) y por los partidos políticos con representación parlamentaria.

Gli elicotteri della polizia volano sulle teste di queste comunità giorno e notte . I Mapuche subiscono degradanti e abusivi controlli di identità. La loro lotta viene criminalizzata e sottoposta a processi sia da parte del governo che del potere giudiziario e viene raccontata in modo distorto e condannata dalla stampa (a parte poche e meritevoli eccezioni) e anche dai partiti politici rappresentati in Parlamento.

La Federación Mapuche de Estudiantes (FedFEMAE) diffonde su Twitter:

Esta es la REPRESION DEL ESTADO CHILENO PARA LOS MAPUCHE…

Lo STATO CILENO REPRIME I MAPUCHE…

Queste azioni violente si stanno verificando in seguito alla ripresa del recupero dei territori ancestrali della comunità dei Wente Winkul Mapu. Questi territori si trovano nella zona di Pidima, Ercilla nella regione della Araucanía [it] e oggi vengono chiamati ‘fundo Centenario‘. Questa terra era di proprietà di Juan de Dios Fuentes e di alcune imprese di silvicoltura. Con le stesse modalità nel 2010, 5 Mapuche vennero condannati per usurpazione non violenta del territorio.

Gli eventi sono di solito inquadrati in quello che viene definito il “conflitto Mapuche” [en], un fenomeno sociale che ha preso forza a partire dal ritorno della democrazia in Cile e che rivendica il riconoscimento dei diritti collettivi dei Mapuche, tra cui la restituzione delle terre sotratte agli indigeni nel diciannovesimo secolo.

Anche i quotidiani Mapuche azkintuwe e mapuexpress hanno condiviso le foto. Qui di seguito alcune delle immagini, pubblicate con il permesso di Felipe Durán:

Police deployment in the Wente WinKul Mapu Lof Chequenco community in Ercilla.

Schieramento di polizia nella comunità Wente WinKul Mapu Lof Chequenco ad Ercilla.

Police used tear gas in Mapuche community

La polizia impiega anche gas lacrimogeni.

Police vehicle

Un veicolo della polizia

Police in the WenteWinKulMapu Lof Chequenco community, Ercilla.

Poliziotti nella comunità WenteWinKulMapu Lof Chequenco ad Ercilla.

[Post di Leyla Noriega, pubblicato 8 novembre 2011 su La Opiñón].

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.